Due case svaligiate a Pasquetta, rubati oggetti preziosi e soldi

 

 

 

Doppio colpo in appartamento messo a segno nel giorno di Pasquetta all’interno di un condominio che si trova a ridosso del tratto urbano della Statale 80. Ad accorgersi del colpo i proprietari di una delle abitazioni, i quali hanno quasi sorpreso i banditi, che in fretta e furia si sono assicurati la salvezza con la fuga nel buio della notte. Dopo i codici dei ladri, svelati giorni addietro sui palazzi di via Francesco Paolo Tosti, i banditi sono entrati in azione lunedì scorso in un edificio che si trova a pochi metri dallo svincolo autostradale dell’Aquila Ovest. Secondo quanto hanno riferito alla polizia i cittadini derubati, i ladri sono riusciti a raggiungere i piani superiori del palazzo, dove hanno preso di mira tre appartamenti, anche se in uno di questi sono stati costretti a desistere a causa della resistenza opposta dalla porta d’ingresso. Attraverso una finestra, che è stata forzata, i malviventi sono entrati in un appartamento dove vive una famiglia con bambini piccoli rovistando nei cassetti e portando via alcuni oggetti preziosi oltre a denaro contante. È qui che, con ogni probabilità, il rientro dei proprietari ha costretto i ladri a darsela a gambe lasciando su un balcone un piede di porco. Nell’altro appartamento preso di mira, invece, abitano alcuni studenti universitari che erano assenti dall’abitazione a causa delle festività pasquali. Le indagini per arrivare a identificare i responsabili sono affidate alla polizia.


 



Condividi

    



Commenta L'Articolo