All'Aquila un Festival che parla ai giovani: Ŕ "Contemporanea, plurale"

 

 

Dal 4 all’8 giugno va in scena all’Aquila una cinque giorni di concerti, incontri, installazioni e performance: è la rassegna “L’Aquila Contemporanea Plurale”, la prima edizione di un Festival di cultura contemporanea che si rivolge soprattutto ai giovani e che nasce dalla sinergia di sei importanti enti musicali e dell'alta formazione.

   Organizzatori della rassegna, prima espressione del lavoro della rete, sono l’Associazione I Solisti Aquilani, l’Istituzione Sinfonica Abruzzese, la Società Aquilana dei Concerti "Bonaventura Barattelli", l'Accademia di Belle Arti, il Conservatorio di Musica “Alfredo Casella” e l'Università degli Studi dell’Aquila. Queste istituzioni, nel settimo anniversario del sisma del 6 aprile 2009, hanno dato vita alla rete interdisciplinare “CONTEMPORANEA, PLURALE: È L’AQUILA”.

   L'obiettivo è attivare un progetto che tracci per L’Aquila, una città sede di storiche istituzioni culturali, il profilo di un luogo dinamico della cultura, di sperimentazione delle forme più innovative dell’espressione contemporanea, e quindi un luogo attrattivo per le nuove generazioni, cui principalmente è affidato un ruolo attivo nella ricostruzione e nel futuro della Città.

   Saranno presenti musicisti, artisti, intellettuali della scena artistica internazionale. In programma prime assolute di giovani compositori italiani (Andrea Manzoli, Giovanni Dario Manzini, Fabio Massimo Capogrosso) e prime esecuzioni italiane di opere di Ivan Fedele, Erel Paz, John Adams e Nicola Sani. Sono previsti incontri e concerti sinfonici e da camera con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Ensemble dei Solisti Aquilani, l’Ensemble Suono Giallo, l’Ars Trio, il Freon Ensemble.

   Il cartellone prevede anche omaggi a pittori come Burri e Goya e a scrittori come Mann e Beckett, installazioni artistiche degli allievi dell’Accademia delle Belle Arti nel foyer dell’Auditorium, tavole rotonde organizzate dall’Università dell’Aquila e dall’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, concerti elettroacustici e performance a cura degli studenti del Dipartimento di Musica elettronica del Conservatorio “A. Casella”.

   Al fine di incentivare la partecipazione dei giovani sono previsti biglietti in omaggio per gli studenti degli Istituti di Alta formazione (Conservatorio “A. Casella”, Università, Accademia di Belle Arti, Scuola Nazionale di Cinema) e agli alunni delle scuole secondarie superiori della città.

   Tutte le informazioni sul sito del Festival http://www.laquilacontemporanea.it/

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo