La doppia anima del Movimento 5 Stelle, ora Ŕ scontro

 

 

 

C’è fibrillazione all’interno del Movimento 5 Stelle, e anche aria di divisioni interne a pochi mesi dalla scadenza elettorale del 2017 per il rinnovo dell’amministrazione comunale. Il meet up “Amici di Beppe Grillo L’Aquila” , in rotta di collisione col meet up della senatrice Enza Blundo, ha indetto un’assemblea pubblica per lunedì per discutere delle elezioni comunali ma anche delle modalità attraverso le quali si giungerà alla scelta delle candidature. «Con l’avvicinarsi delle prossime amministrative», spiega il portavoce Giorgio Fioravanti in una nota sottoscritta anche da Giuseppe Gandolfo, Daniel Ghelli, Giancarlo Cervella, Virginia Grisendi, Federica Colaianni, Mirella Tiboni, Marco Di Domenico e Marilena De Ciantis, «si fanno sempre più incessanti le richieste da parte di simpatizzanti del M5S e, più in generale, di cittadini che vorrebbero capirci qualcosa in più sulla situazione pentastellata, che vorrebbero conoscere in quale modo e con chi ci si presenterà alle consultazioni col simbolo del Movimento». Gli “Amici di Beppe Grillo L’Aquila” usano toni duri e rimarcano la mancanza di «una regola certa, scritta, inopinabile (e soprattutto uguale per tutti, senza figli e figliastri) che chiarisca se una o più compagini siano meritevoli o meno del simbolo pentastellato. Non sappiamo davvero cosa aspettarci per le future comunali all’Aquila». «Non lo sa nessuno», aggiungono, «e spiace constatare che plurimi tentativi di riavvicinare posizioni con quelli che amano definirsi meetup riuniti siano andati costantemente a vuoto. Abbiamo contato almeno 4 assemblee pubbliche disertate dalla portavoce Blundo». Raggiunta telefonicamente di ritorno dalla Finlandia, dove si è recata per “osservare” il sistema scolastico e formativo, la senatrice Blundo precisa: «Ho sempre partecipato a tutte le assemblee pubbliche alle quali sono stata invitata per tempo, compatibilmente con gli impegni istituzionali». «Per quanto mi riguarda», ha aggiunto, «tutti gli attivisti e i simpatizzanti sono allo stesso livello. Non ho problemi a partecipare alla riunione di lunedì, ma non so se anche i miei colleghi potranno farlo». La senatrice ha chiarito che c’era già stata una richiesta per una riunione tra i vari gruppi e i rappresentanti regionali e parlamentari del Movimento, proprio per discutere delle elezioni comunali. «È importante», ha aggiunto, «che tutti capiscano che dobbiamo essere uniti per la città». La stella polare per la scelta delle candidatura, ha concluso, è sempre la stessa: «Tutti possono proporsi, a patto che non abbiano precedenti penali, che non siano iscritti a partiti politici, che non siano stati candidati contro il Movimento, e che ne abbiano ben chiari principi e modalità». La riunione di lunedì per un eventuale chiarimento si terrà alle 18 al Palazzetto dei Nobili. Il confronto è aperto.
di Angela Baglioni - da Il Centro -

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo