Restano gravissime le condizioni del 45enne sbalzato dal bobcat

 

 

Restano gravi e stazionarie le condizioni di salute di Antonio Capannolo, l'operaio 45enne di Arischia, vittima di un grave infortunio sul lavoro accaduto due giorni fa in un cantiere a San Gregorio. L'uomo resta ricoverato in Rianimazione per le lesioni riportate alla testa e sul petto. I militari della stazione di Paganica hanno verificato l'assenza sul bobcat di una barra di sicurezza e delle cinture di sicurezza. Capannolo sarebbe stato sbalzato e schiacciato dal mezzo a causa di una errata manovra. I carabinieri hanno segnalato all'autorità giudiziaria il proprietario dell'immobile, il titolare della ditta, il direttore del cantiere e quello delegato alla sicurezza. Il reato ipotizzato è quello di lesioni gravissime. Ora la vicenda è nelle mani del pm titolare dell'inchiesta. Nel cantiere si sta realizzando un nuovo edificio, dopo l'abbattimento reso necessario per i danni del terremoto.


 



Condividi

    



Commenta L'Articolo



Categorie News

Cerca nel sito