Vento e neve, auto in testacoda sulla A24 in prossimitÓ del viadotto di Assergi

 

 

 

Nei giorni scorsi, i primi tepori primaverili e i mandorli fioriti nella zona pedemontana del Gran Sasso ci ricordavano che era arrivata la primavera metereologica, da ieri mattina, come da previsioni metereologiche, sono tornate le precipitazioni nevose oltre gli 800 metri. Nella notte ci sono stati rovesci di pioggia di forte intensità sull’A24 tra Roma e L’Aquila Est e raffiche di vento con abbondanti nevicate tra Assergi-S.Gabriele/Colledara.
Ieri sera a causa del vento e della neve, un automobilista ha perso il controllo del mezzo sulla A24 in prossimità del viadotto di Assergi, la Fiat Panda che conduceva, è andata in testacoda, urtando più volte Il guard rail. Fortunatamente l’uomo è uscito illeso dal mezzo.
Come stabilito dal Piano Neve condiviso con la Polizia Stradale e con le Prefetture territorialmente competenti e in funzione dell’effettiva evoluzione dei fenomeni nevosi, potrebbero essere attivati provvedimenti di regolazione del traffico in ingresso alle stazioni autostradali e di fermo dinamico dei mezzi superiori a 7,5 tonnellate con loro accumulo. Strada dei Parchi consiglia i viaggiatori di mettersi in viaggio sulle autostrade A24 ed A25 solo dopo essersi informati sulle effettive situazioni meteorologiche in corso e sulle reali condizioni della circolazione in autostrada.



 



Condividi

    



Commenta L'Articolo