Lunedý 13 e Martedý 14 marzo - IL CINEMA E LO SPIRITO RUSSO DALLA PERESTROJIKA AI GIORNI NOSTRI

 

 

 

 

 L'Aquila Film Festival propone quattro film e due incontri, sulla Russia recente per parlare dei cambiamenti che stanno intervenendo nel grande Paese ex sovietico; a parlare dei film e dei mutamenti avvenuti interverranno Giulietto Chiesa, giornalista e corrispondente storico da Mosca de L'Unità, de La Stampa e della RAI e autore dei libri "Putinofobia", "La rivoluzione di Gorbaciov. Cronaca della Perestrojika" e "L'Urss che cambia", il Prof. Mario Caramitti, ricercatore in slavistica presso l'Università degli Studi di Tor Vergata e autore de "Letteratura russa contemporanea. La scrittura come resistenza", e la Prof.ssa Ornella Calvarese, docente di Storia del Cinema presso l'Accademia delle Belle Arti dell'Aquila.

Programma:

Lunedì 13 marzo
Ore 17:00 BROTHER di Aleksej Balabanov (1997, Russia, 99 min., Drammatico)
Danila Bagrov torna al suo paese natale dopo due anni di servizio militare. Tuttavia, la vita della provincia russa non gli si addice più e il giovane decide di trasferirsi a San Pietroburgo, dove da qualche tempo il fratello maggiore ha fatto fortuna. Danila rintraccia il fratello, ma questi sembra essere diventato un killer professionista.

Ore 19:00 "LA RUSSIA ALLA RICERCA DELLA SUA IDENTITA'" Incontro con GIULIETTO CHIESA, con la Prof.ssa ORNELLA CALVARESE, Università degli Studi dell’Aquila, Accademia di Belle Arti di L’Aquila e con il Prof. MARIO CARAMITTI, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.

Ore 20:30 ELENA di Andrei Zvjagincev (2011, Russia, 109 min., Drammatico)
Elena e Vladimir, due anziani al loro secondo matrimonio, hanno rapporti contrastanti con i loro figli di primo letto. La moglie è ossessionata dalle richieste di denaro del figlio, incapace di provvedere ai bisogni suoi e della famiglia che si è creato. Il marito invece non vede la figlia da molto tempo a causa di vecchi dissapori. Un infarto che colpisce Vladimir farà sì che l’uomo si riavvicini alla ragazza e che decida di nominarla sua erede. Elena, di solito docile e remissiva, sperava in quell’eredità per sistemare il figlio e dovrà trovare una nuova soluzione.

Martedì 14 marzo
Ore 17:00 L’ISOLA di Pavel Lounguine (2006, Russia, 112 min, Drammatico)
Da qualche parte nel nord della Russia un monaco conduce una vita un po' fuori dalle regole imposte dalla sua scelta di vita. Anche i suoi confratelli spesso sono in imbarazzo per i suoi comportamenti, d'altronde molti fedeli lo vengono a trovare, per le sue capacità di curare le malattie, esorcizzare i demoni e predire il futuro.

Ore 19:00 "SPIRITUALITA', POTERE E ARTE NELLA RUSSIA MODERNA" Incontro con la Prof.ssa ORNELLA CALVARESE, Università degli Studi dell’Aquila, Accademia di Belle Arti di L’Aquila e con il Prof. MARIO CARAMITTI, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”

Ore 20:30 PAROLA DI DIO di Kirill Serebrennikov (2016, Russia, 118 min, Drammatico)
Veniamin non è come gli altri studenti del liceo che frequenta. Benché animato da uno spirito polemico e ribelle, la sua ribellione non va nella direzione caratteristica della sua età, non pretende più libertà, più equità e meno imposizioni ma semmai più regole. Le regole che vuole fare imporre sono a suo dire le uniche che valga la pena rispettare, quelle cioè della Bibbia. Citando a memoria ampi tratti Veniamin riesce ad imporre l'uso del costume intero invece del bikini nell'ora di educazione fisica e poi prende di mira l'insegnante di biologia. Protesta contro l'educazione sessuale libertaria e anticoncenzionale da lei impartita e poi anche contro il fatto che insegni l'evoluzionismo.


 



Condividi

    



Commenta L'Articolo