Una serata di Solidarietà per gli amici del CAI di Amatrice

 

 

 

 

- di Felice Flati -

Il 14 luglio si è svolta presso la sede provvisoria del CAI di L’Aquila una serata di Solidarietà per gli amici del CAI di Amatrice organizzata dalla Scuola di Escursionismo, dalla Commissione di Escursionismo, con il contributo del “Gruppo Seniores” (la cui segretaria Sig.ra Gabriella si è rivelata ancora una volta motore catalizzatore di iniziative che da otto anni porta avanti incessantemente),dell’Alpinismo Giovanile, sempre presente negli eventi, dal Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e da un nutrito gruppo di Soci della nostra Sezione.
Per sostenere la costruzione della sede CAI di Amatrice, che dal primo giorno ha focalizzato la richiesta di aiuto nella realizzazione della “Casa della Montagna”, sono stati consegnati i contributi ricevuti durante le tre ciaspolate organizzate dalla nostra Sezione: "Ciaspola x Amatrice" (Piani di Pezza, Amatrice e Campo Felice), un contributo dalla Ciaspolata “Racchette Gran Sasso e i proventi di una raccolta volontaria di soci che è ancora in corso.
Erano presenti alla serata il neo presidente di Amatrice Franco Tanzi accompagnato da una quindicina di soci tra cui gran parte del direttivo.
Paolo Demofonte, consigliere, ci ha aggiornato sull’iter del progetto “Casa della Montagna”, iniziativa per la quale il CAI Nazionale da subito ha predisposto una somma importante, che sarà una struttura ecosostenibile dove troveranno spazio una biblioteca, una sala convegni, una palestra di arrampicata e la sede del Soccorso Alpino di Amatrice.
I soci aquilani si sono uniti agli ospiti e con loro hanno condiviso le difficoltà del presente e le speranze per il futuro per rinascita che forse non sarà immediata ma che sicuramente ci sarà.
Ci siamo lasciati con un abbraccio e un arrivederci a prestissimo..

*Direttore della Scuola di Escursionismo


 



Condividi

    



Commenta L'Articolo



Categorie News

Cerca nel sito