Si ├Ę ripetuta a Roio la Festa del Pane

 

 

 

 

- di Giovanni Sfarra -

Si è ripetuta anche quest’anno a Roio la “Festa del Pane”, manifestazione estiva organizzata dalla comunità roiana, con la supervisione della Proloco Piana di Rojo, che ha visto unirsi le frazioni di Roio Colle, S.Rufina, Roio Piano alla frazione ospitante di Roio Poggio, rispondendo con vero entusiasmo ed impegno all’invito del comitato organizzatore.

IL PANE come simbolo di “condivisione”, frutto antico e nuovo dell’incontro tra la generosità della terra e il saper fare dell’uomo; un dono da dividere con tutti. Questo è il grande tema che ha ispirato la manifestazione di quest’anno.

La festa si è svolta in due giorni, sabato 5 agosto le singole comunità si sono animate, con spirito di autentica collaborazione, per la lavorazione e la cottura del pane presso alcuni dei forni rionali tornati agibili delle varie frazioni, facendo rivivere i momenti della preparazione del forno, l’attesa della “messa a temperatura” e non ultimo la fase dell’infornatura.

Domenica 6 agosto nel pomeriggio inoltrato, la manifestazione ha preso inizio con il corteo, che ha visto le quattro frazioni sfilare, partendo da Roio Colle, passando per S.Rufina e Roio Piano per giungere alla frazione ospitante di Roio Poggio, scortato da trattori magistralmente addobbati con simboli, colori, attrezzi tipici; ma soprattutto è sfilato IL PANE, cotto il giorno prima, portato “in testa” con abilità dalle donne del paese.

Dopo un animato passaggio nella piazza di fronte al Santuario della Madonna di Roio, piena di entusiasti spettatori, il gruppo ha raggiunto, percorrendo un tratto della via Mariana, il campetto sportivo adiacente al centro polifunzionale nel quale c’è stato il culmine della manifestazione che si è conclusa con la distribuzione di “pane e olio, pane olio e pomodoro” e dolci preparati il giorno prima dalle esperte fornaie.

Per l’occasione sono stati ripresi oggetti e costumi del passato: setacci, spianatoie, pale di legno, scaldini, falcetti, cote e tante altre attrezzature che servivano per la mietitura, la macinazione del grano, la lavorazione della farina e la panificazione.

Dopo aver raccontato con scenette e balli le fasi del ciclo del grano attraverso il susseguirsi delle stagioni, dalla semina alla trebbiatura, i partecipanti si sono cimentati nel racconto della lavorazione del pane, dalla farina al prodotto finito, con la rappresentazione della cottura nel forno.

Infine, con una scena ricca di significati, disposti in cerchio, con al centro il sole -fonte vita- e una giovane donna incinta- portatrice di nuova vita, dalle mani della giovane donna i partecipanti si sono passati una forma di pane …. in segno di fraterna condivisione.

Grande è stato l’entusiasmo e la partecipazione del pubblico a questa manifestazione (ricca suoni di chitarre, fisarmoniche e organetti, di canti e balli tratti dalla tradizione popolare) che ogni anno riunisce, come un tempo, tutta la comunità di Roio.

Si ringraziano sentitamente l’organizzazione, la Proloco Piana di Rojo  e tutti i partecipanti con l’augurio di vedere ancora più numerosa e unita l’intera comunità di ROIO e sempre più numerosi spettatori…. Arrivederci alla prossima edizione.


 



Condividi

    



Commenta L'Articolo