Impianti sportivi, presentato il nuovo regolamento

La giunta comunale ha approvato, su proposta deliberativa dell’assessore allo Sport Alessandro Piccinini, il nuovo “Regolamento per la gestione e l’uso degli impianti sportivi e per la concessione di contributi alle associazioni sportive dilettantistiche”. Il documento è stato illustrato stamani, nel corso di una conferenza stampa.
“La proposta di Regolamento – ha spiegato l’assessore Piccinini – contiene importanti novità. Innanzitutto si tratta di un disciplinare unico, che va a regolamentare non solo la materia relativa alla gestione degli impianti sportivi ma anche l’erogazione di contributi e la concessione di patrocini. Viene, inoltre, istituita la Consulta dello Sport, con funzioni di raccordo, di partecipazione e di confronto tra l’Amministrazione comunale ed il mondo dello sport cittadino. Tra i suoi compiti vi saranno quelli di favorire la diffusione del valore sociale della pratica sportiva, come momento di educazione e di crescita, di promuovere attività e manifestazioni che, attraverso lo sport vadano a incentivare l’inclusione sociale e l’integrazione, recepire le istanze provenienti dalle varie realtà sportive, facendosene interprete presso le istituzioni e gli organi competenti, rilasciare annualmente un parere preventivo sui programmi dell’Amministrazione Comunale relativi ai progetti di manutenzione e ristrutturazione del patrimonio esistente e alla realizzazione dei nuovi impianti, favorire il rapporto tra enti di promozione sportiva, associazioni e mondo della scuola ai fini della pianificazione delle attività. Tra i membri della Consulta figureranno i presidenti provinciali del Coni e di ciascuna delle relative federazioni, degli enti, delle associazioni e delle società sportive, i dirigenti scolastici, un rappresentante dei sindaci dei Comuni del cratere e due rappresentanti del Consiglio comunale. A questo punto si apre una fase partecipativa. Il documento approvato dalla giunta, prima di approdare in Consiglio comunale, sarà aperto a ogni suggerimento o integrazione che vorrà pervenire dai cittadini e dagli operatori del settore. Riteniamo, infatti, – ha concluso Piccini – che questo strumento debba essere il frutto di una condivisione, ai fini di poterlo rendere realmente incisivo ed efficiente nel disciplinare una materia di così rilevante interesse pubblico”.
Le proposte di integrazione dovranno pervenire, entro il 30 ottobre, all’indirizzo di posta elettronica [email protected] Il Regolamento è reperibile sul sito istituzionale del Comune dell’Aquila, alla pagina raggiungibile cliccando qui sotto, su "maggiori informazioni".



Condividi

    



Commenta L'Articolo