Poliambulatorio di Paganica è stato trasferito a Bazzano, nei locali dell’ex sede del tribunale

Il poliambulatorio di Paganica è stato trasferito a Bazzano, nei locali dell’ex sede del tribunale, nella struttura comunale, costruita dopo il terremoto dalla Protezione. Sono stati ricollocati dieci ambulatori – odontoiatria, endocrinologia, cardiologia, urologia, ortopedia, otorinolaringoiatria, allergologia, dermatologia, neurologia, oculistica – più il Cup, l’ufficio ticket e il centro prelievi.
Uno spostamento resosi necessario, ha spiegato il direttore della Asl dell’Aquila Rinaldo Tordera - che ha inaugurato i nuovi locali insieme al sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, al vice sindaco Guido Liris e al consigliere regionale del Pd Pierpaolo Pietrucci che sul suo profilo facebook scrive:
“L’inaugurazione della sede provvisoria del presidio sanitario distrettuale di Paganica collocata nell’ex tribunale è un altro grande risultato per la comunità di Paganica a cui mi sento particolarmente legato e quindi anche per L’Aquila. Sono molto soddisfatto di essere riuscito - grazie a un’intuizione che ho avuto, resa pratica attraverso il direttore Rinaldo Tordera e la struttura dirigenziale della Asl - coordinando energie e capacità, a contribuire ad arrivare all’avvio di un riferimento così importante per il territorio di Paganica e in generale dell’area est dell’Aquila.
Non è stato facile riuscire a sbloccare le procedure, ma ci si è riusciti grazie al concorso di tanti: cito naturalmente oltre a Tordera l’assessore regionale Silvio Paolucci, poi il segretario del circolo del Pd Ali Salem, il presidente della Onlus Salviamo Paganica Berardino Zugaro, il presidente della Asbuc Fernando Galletti e Fernanda Tramontelli, la Federfarma che su suggerimento della famiglia Alessandroni ha indirizzato i fondi su Paganica. E’ un primo passo, a cui seguirà la realizzazione di una struttura definitiva per cui anche in questo caso è stato importante per me coordinare il lavoro di tanti: oltre a quelli già citati voglio menzionare tra gli altri anche Dino Iovannitti ed Elio Masciovecchio che hanno donato il progetto. Gli obiettivi successivi sono la dotazione per Paganica di un presidio di ambulanze h12 e a seguire un altro grande progetto, a cui ho lavorato con la passione la dedizione di sempre e che intendo condividere con la comunità di Paganica già dai prossimi giorni, a cominciare dal Ctp di riferimento.”

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo



Categorie News

Cerca nel sito