Gli Alpini di Assergi e di Camarda insieme per onorare i caduti in guerra

Oggi 4 Novembre l’Italia celebra la Festa dell’Unità nazionale e la Giornata delle Forze Armate, a cento anni esatti dalla vittoria nella Prima guerra mondiale.

 

 

Gli Alpini di Assergi e di Camarda, si sono uniti nel ricordo del sacrificio di quanti hanno dato la vita in nome della patria.  Con una cerimonia semplice ma suggestiva, gli Alpini di Assergi e di Camarda hanno onorato la memoria dei Caduti, con la deposizione di una corona di alloro presso il monumento eretto in loro onore in Piazza San Franco.
Hanno preso parte alla cerimonia, il Generare Mario Massimi  il capogruppo alpini di Assergi Antonio Massimi il capogruppo alpini di Camarda Antonio Spagnoli e il bersagliere Domenico Valeri. Sulle note dell’inno di Mameli, l’alzabandiera con l’immancabile Simone Mosca, a seguire il corteo della corona, con le note struggenti della l'inno del Piave. La preghiera del soldato è stata recitata da Roberto Carpi e infine il silenzio.
Il parroco di Assergi Don Manuel dopo la benedizione, ha voluto sottolineare l’importanza di onorare il sacrificio di quanti hanno dato la vita in nome della Patria, uniti dalla bandiera tricolore che nel suo cromatismo ha un significato di pace: il verde rappresenta l’ulivo, il bianco le nevi perenni, ed il rosso in omaggio ai soldati che hanno versato il loro sangue nella grandezza della Patria.
Terminata la cerimonia in “Piazza San Franco”, gli alpini di Assergi e di Camarda si sono trasferiti nella piazza di Camarda per una analoga cerimonia alla presenza del Consigliere Comunale Leonardo Scimia in rappresentanza della municipalità. La benedizione è stata ufficiata dal parroco di Camarda don Nelson

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo