Cantano

Il Consiglio comunale dell'Aquila, riunito oggi nella sede municipale di Villa Gioia, è stato sospeso a pochi minuti dall'appello effettuato dal presidente, Roberto Tinari, di Forza Italia, perché un gruppo di persone tra il pubblico ha cominciato a cantare "Bella Ciao" in Aula. Tra queste, secondo quanto si è appreso, che alcuni consiglieri di minoranza. Dopo qualche minuto di caos la seduta è ripresa e il Consiglio ha ripreso i lavori.
    Nei giorni scorsi c'era stata una polemica innescata dal consigliere comunale Daniele D'Angelo, della lista civica della maggioranza di centrodestra Benvenuto Presente legata al sindaco, Pierluigi Biondi, il quale aveva denunciato il fatto che in una scuola media una insegnante di musica avrebbe fatto cantare per una volta "Bella Ciao" ai giovani studenti.

Michele Malafoglia ha parlato di una sceneggiata in Consiglio comunale di cui non si sentiva il bisogno: "Oggi a Villa Gioia la città ha assistito ad una sceneggiata di cui nessuno sentiva il bisogno: "Inneggiare alla libertà e interrompere i lavori di un Consiglio comunale composto da rappresentanti eletti dal popolo è stato il modo più intelligente e brillante che un gruppetto sparuto di cittadini ha individuato per avere un quarto d'ora di celebrità. Questa è l'idea di democrazia che hanno a sinistra".

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo



Categorie News

Cerca nel sito