La Gestione Forestale Sostenibile nelle Aree Protette Giovedý a Piano Vomano di Crognaleto

Assergi 20/09/2011– E’ stato raggiunto il numero massimo di iscritti e sono dunque oltre un centinaio i tecnici, gli studiosi e gli esperti che si riuniranno dopodomani, giovedì 22 settembre, presso il Centro Visite di Piano Vomano di Crognaleto (Te), alla giornata nazionale di studio "La Gestione Forestale Sostenibile nelle Aree Protette”. L’iniziativa, che si inquadra nell'ambito dell’”Anno internazionale delle Foreste”, è stata organizzata dal Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga in collaborazione con l'Accademia Italiana di Scienze Forestali e la Federazione degli Ordini dei Dottori Agronomi e Forestali d'Abruzzo, con l’obiettivo di individuare percorsi tecnico-scientifici  e normativi che consentano, in ultima analisi, di integrare le esigenze della conservazione con le attività agrosilvopastorali. Una seconda giornata è prevista anche l’indomani, venerdì, per i tecnici dipendenti delle aree protette, con l’incontro "I Tecnici dei Parchi a confronto per la Gestione Forestale Sostenibile". A corredo dei lavori, sabato 24, sarà proposta un’escursione nei boschi del Parco.  La giornata di studio è parte di un ciclo di quattro giornate che si svolgeranno nel Parco di qui all’ottobre 2012 e che affronteranno le tematiche connesse alla Gestione Forestale Sostenibile: “Valutazione ambientale dei progetti di interventi selvicolturali e dei piani di gestione forestale” (Gennaio 2012), “Tecniche di utilizzazione forestale a basso impatto ambientale e tecniche di recupero di  ambienti forestali degradati” (Maggio 2012), “Monitoraggio vegetazionale, faunistico e di funzionalità ecosistemica e inventariazione forestale” (Ottobre 2012).

Alla prestigiosa iniziativa porteranno il loro contributo Piermaria Corona dell’Università della Tuscia, il Direttore dell’Ente Parco Marcello Maranella, il Presidente della Federazione dei Dottori Agronomi e Forestali d’Abruzzo, Mario Di Pardo, il Coordinatore regionale del Corpo Forestale dello Stato, Giuseppe Paolella, il Responsabile del Comando Territoriale per l’Ambiente del CFS del Parco, Antonio Paesani, Marco Marchetti e Fabio Lombardi dell’Università del Molise, il responsabile del Centro di Ricerche Floristiche dell’Appennino, Fabio Conti, Nicoletta Tartaglini del Ministero dell’Ambiente, Osvaldo Locasciulli e Mauro Bernoni dell’Ente Parco, Susanna Nocentini dell’Università degli Studi di Firenze. Terrà le conclusioni il presidente dell’Accademia Italiana di Scienze Forestali, prof. Orazio Ciancio.



Condividi

    



Commenta L'Articolo