Continua la lotta contro gli incendi, è durata poco la speranza data dalla pioggia

E’ durata poco la speranza che il temporale di ieri pomeriggio potesse spegnere l’incendio, solo un quarto d’ora di pioggia che ha solo lambito le le fiamme alte che si sono sviluppate da tre giorni e stanno distruggendo parte della pineta nel territorio di Arischia e nella zona L’Aquila Ovest, tra Cansatessa e Pettino.  La Procura dell'Aquila ha aperto un fascicolo contro ignoti, assegnato al sostituto procuratore Guido Cocco, in seguito al sequestro di un presunto innesco nei pressi dell'incendio nel territorio della frazione di Cansatessa, trovato nella serata di ieri. Un giovane che ha trovato l'artefatto ha chiamato la Polizia di Stato che ha proceduto al sequestro. Trasmessi i verbali alla Procura, è stato prontamente disposto un accertamento tecnico sul presunto innesco. Ci sono diverse piste investigative sull'origine degli incendi al vaglio degli inquirenti. Sul campo tutte le forze di polizia giudiziaria. Nel pomeriggio di ieri il Prefetto dell'Aquila, Cinzia Torraco, si è recata presso i posti di comando avanzato nelle località di Cansatessa-Pettino ed Arischia, le zone più direttamente colpite dalla vastità dei roghi. Il Prefetto ha inteso portare la vicinanza delle Istituzioni agli operatori della Protezione Civile Regionale, dei Vigili del Fuoco e di tutte le componenti a vario titolo impegnate in questo difficile momento e ha altresì ringraziato tutte le donne e gli uomini che si stanno adoperando con grande spirito di sacrificio per fronteggiare nel miglior modo possibile lo stato emergenziale in corso. Il cardinale Giuseppe Petrocchi, arcivescovo metropolita dell'Aquila, nella giornata di oggi sarà in visita nelle zone colpite dai terribili incendi. Stamani, durante la celebrazione della messa nel Santuario di San Giovanni Paolo II alla Jenca, pregherà in particolare per l'emergenza in corso e per tutto il personale impegnato per spegnere gli incendi. Nel pomeriggio, intorno alle ore 15,30, accompagnato dai vigili del fuoco, si recherà nella pineta di Arischia. Successivamente, alle ore 17, è stata programmata la visita alla comunità di San Benedetto di Arischia dove si è sviluppato il primo grande incendio, ancora in corso. Lì il presule pregherà con il parroco e i fedeli della comunità dell'Alta Valle dell'Aterno. Alle 18,30 si recherà, poi, nella parrocchia di San Giovanni da Capestrano, a Cansatessa, per un momento di preghiera e riflessione con la comunità parrocchiale.
Sono riprese all’alba di oggi le operazioni di spegnimento con sette canadair, tre elicotteri, 80 Vigili del Fuoco, 40 militari del IX Reggimento Alpini, 70 volontari di protezione civile, 30 dipendenti comunali e 4 pattuglie della Polizia municipale in azione da stamani sui fronti degli incendi che stanno colpendo la zona ovest dell'Aquila e che, pur essendo monitorati e controllati, destano preoccupazione tra operatori e cittadini. A censire le squadre di lavoro sul fronte c'è l'unità di crisi locale dei vigili del fuoco dei comandi di Teramo e L' Aquila. Il Comune ha censito, attraverso il C.O.C. (Centro operativo Comunale) 13 famiglie a ridosso della linea del fuoco che potrebbero essere spostate in alloggi provvisori in caso di minaccia reale alle abitazioni.

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo