Pizzoli, inchiesta sullo schianto mortale

Scatta l’inchiesta della magistratura per appurare possibili responsabilità in merito al grave incidente stradale a Pizzoli che è costato la vita a due persone Giulia De Vecchis e Francesco Catignani rispettivamente di 72 e 88 anni. La loro auto si è schiantata contro una utilitaria con a bordo due ragazze. Quella che era al volante , G.D.C. è indagata per omicidio colposo plurimo. Si tratta di un avviso di garanzia tecnico per consentire di nominare un consulente per l’autopsia che è stata disposta dalla procura. Oggi sarà dato l’incarico e l’esame potrebbe tenersi domani oppure giovedì. Quanto ai funerali dovrebbero tenersi forse nella giornata di giovedì a Marana di Montereale. Le indagini poggiano sulla scorta di una serie di accertamenti fatti domenica, ma anche ieri, da parte di carabinieri della stazione di Cagnano Amiterno, Pizzoli e della Compagnia dell’Aquila. Sembra che la causa principale dell’incidente sia un sorpasso non riuscito la cui conseguenza è stato lo schianto in seguito al quale le due utilitarie si sono girate per 180 gradi. La tragedia ha destato commozione in più centri. A Marana di Montereale, paese di origine della De Vecchis, e non è un caso che i due anziani fossero diretti dall’Aquila proprio a Montereale ospiti da parenti di lei. Commozione anche a Cagnano Amiterno dove la coppia si era stabilita. Ma i due erano molto noti anche all’Aquila dove Giulia aveva per anni lavorato come commerciante prima alla Perugina e poi in un negozio di dolci e confetti in via Verdi. Anche Francesco aveva per anni lavorato in città. Ieri, infine, si è verificato un incidente stradale senza conseguenze nel quale è rimasta lievemente danneggiata una macchina della polizia.

-da Il Centro-



Condividi

    



Commenta L'Articolo