Perseguita la ex moglie ventottenne arrestato per stalking

Dalle minacce con una pistola alla ex moglie alla rottura degli specchiati della macchina della povera malcapitata fino ad arrivare a sfilare le chiavi sempre della macchina e poi fuggire per lasciarla da sola nel cuore della notte nella periferia della città. Insomma un ennesimo caso di stalking sul quale i carabinieri della stazione di Paganica hanno messo fine, arrestando luomo: un ventottenne dellAquila, noto alle forze dellordine. Luomo è accusato di essere responsabile di atti persecutori nei confronti della ex moglie e del suo attuale compagno. I militari di Paganica, dopo aver raccolto la denuncia delle vittime, hanno ricostruito tutti gli eventi, accertando che il giovane, benché fosse già sottoposto alla misura cautelare coercitiva del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex moglie, con più azioni reiterate nel tempo, aveva violato la misura cautelare, cagionando alla stessa e al suo attuale convivente un perdurante e grave stato di ansia e di paura, tale da ingenerare un fondato timore per la loro incolumità e costringendoli a modificare drasticamente le proprie abitudini di vita. Inoltre, sin dalla separazione, risalente al 2006, luomo non aveva più corrisposto alla ex moglie lassegno mensile di mantenimento stabilito dal giudice. Luomo è stato arrestato a Civitaretenga e trasferito nel carcere di Preturo.



Condividi

    



Commenta L'Articolo