Festa di Santa Barbara, onorificenze ai vigili del fuoco

 Bambini in divisa da vigile del fuoco, vigili permanenti, volontari, in pensione, familiari e amici. E' stata una festa sentita anche quest'anno quella di Santa Barbara, protettrice del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, celebrata ieri a piazza Duomo per la prima volta fuori dalla sede del comando, perchè la caserma è in fase di ristrutturazione. La messa è stata celebrata nella chiesa di Santa Maria del Suffragio dall'arcivescovo Giuseppe Molinari. Tra le autorità c’erano il sindaco Massimo Cialente, il comandante provinciale dei vigili del fuoco, Vincenzo Ciani, il direttore regionale Sergio Basti. «Spero che l’abbattimento e la ricostruzione della nostra caserma costituisca una testimonianza della volontà di riscatto», ha detto Ciani nel suo intervento.Dopo la messa l’arcivescovo ha benedetto i nuovi mezzi dei vigili del fuoco parcheggiati all’esterno della chiesa. Nel tendone in piazza Duomo sono state consegnate le onorificenze al personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che si è distinto durante questo anno. Il diploma con la medaglia ricordo e la piccozzina a testimonianza del lodevole servizio prestato nel Corpo è stato conferito all’ispettore antincendi Gianfranco Sevi, al sostituto direttore antincendi capo esperto, Mario Cervini e al capo reparto esperto, Antonio Ciocca. «La Croce di anzianità», invece, è stata conferita al vigile capo amministrativo contabile, Emanuele Imprudente e ai vigili esperti Lucio Crisante, Elio D’Annibale, Vincenzo D’Aprile, Gianluca Ianni, Roberto Mariani, Ruben D’Alfonso. Nonostante il tempo incerto la manifestazione è stata molto seguita a testimonianza dell’affetto che lega la cittadinanza ai vigili del fuoco.

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo