Da domani piste aperte in molte localitÓ. La neve Ŕ ancora poca, ma in arrivo: gli operatori sperano

Come da tradizione il ponte dell’Immacolata dà l’inizio alla stagione sciistica. L’Abruzzo parte a metà, con l’Aquilano pronto e il Chietino e Teramano appiedati dalla mancanza di neve ma soprattutto da problemi che riguardano la gestione degli impianti. Oggi la Regione mette in rete il bollettino della neve sul portale AbruzzoTurismo, saranno attive le App per smartphone e con un sms si riceveranno informazioni sulle singole stazioni sciistiche. A Roccaraso grazie alla neve dei giorni scorsi e alla piena attività degli impianti di produzione programmata è stato possibile creare un anello di piste collegate tra di loro nel bacino sciistico dell’Aremogna. Con un’altezza della neve che varia tra i 50 centimetri fino ad un metro in alta quota e alle temperature polari che hanno abbondantemente superato i -10 gradi, sono entrati in funzione tre impianti (Macchione, Gravare corte e Pallottieri). «I cannoni per la produzione di neve artificiale» ha commentato il presidente del Consorzio Skipass Alto Sangro, Bonaventura Margadonna « stanno lavorando ininterrottamente da 24 ore e ci auguriamo che si possa aprire già da domani qualche nuova pista». Tante le novità introdotte nel nuovo listino prezzo. Si parte con il giornaliero standard del costo di 34 euro per arrivare allo skipass di tre giorni consecutivi (95 euro) o al settimanale di 195 euro. Resta ancora in vigore il piano famiglia che prevede la possibilità di usufruire di sconti dal 7 gennaio al 1 febbraio e dal 18 marzo fino al termine della stagione. Sugli impianti di Monte Magnola a Ovindoli sono in funzione le piste Telecabina, Anfiteatro e Capanna Grin. Ieri la temperatura si aggirava intorno ai due gradi sotto lo zero e la neve farinosa naturale ha raggiunto i 70 centimetri a valle e i 130 a monte. E' prevista nei prossimi giorni la riapertura di tutte le piste, anche grazie all'impianto di neve programmata che contribuirà a rendere agibile l'intero comprensorio di Ovindoli.  Gli impianti di risalita hanno una portata oraria di 15mila persone e ci sono una telecabina a otto posti, quattro seggiovie, due sciovie e due tapis roulant.  Non si sono registrati problemi per la viabilità e ora le speranze degli operatori turistici della zona è che ci siano altre precipitazioni nevose nei prossimi giorni e che il tempo poi regga anche dopo Natale e a Capodanno. Gli sciatori avranno a disposizione anche lo snowpark, per chi preferisce la tavola. La stazione sciistica di Campo Felice ha inaugurato ieri l'apertura stagionale degli impianti di risalita. Erano a disposizione degli sciatori la seggiovia Brecciara, la Campo Felice, la Cisterna e la Nibbio. Anche in questo caso è prevista la riapertura progressiva di tutte le piste. Se i bacini di Roccaraso e Ovindoli hanno già aperto, pronti dunque al primo fine settimana di dicembre, il quadro delle aperture vedrà l’inaugurazione della stagione il 15 dicembre a Passolanciano ed il 22 dicembre a Campo di Giove. «Le nostre strutture ricettive sono pronte a dare il meglio di sé» affermano il presidente del consorzio Abruzzorelax Gustavo Colelli ed il presidente di Assoturismo-Confesercenti Daniele Zunica «sulle montagne abruzzesi si potrà godere il meglio dell’offerta turistica e ricettiva dell’intero Appennino». E' confermata per domani l'apertura degli impianti sciistici di Monte Rotondo. Grazie alla ultime precipitazioni nevose il manto nevoso ha raggiunto 45 centimetri di altezza permettendo l'apertura del comprensorio sciistico che offre piste dotate di innevamento programmato adatte ad ogni livello tecnico. Costo del biglietto giornaliero feriale è di 20 euro, 25 euro per il festivo. Anche a Pescasseroli apertura degli impianti programmata per domani. Tutti in funzione i 5 impianti e i 3 punti ristoro che servono circa 20 km di discesa per ogni difficoltà suddivisi in 14 piste da sci. Il bollettino neve segnala oltre 50 centimetri di neve. Il costo del biglietto giornaliero e di 24 euro. (A cura di Claudia Sette,

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo