źRivediamoci a Paganica per la fiera dei Santi╗

Il primo Novembre ha rappresentato da sempre un giorno importante per Assergi e per tutti i paesi del circondario, un appuntamento per le comunità contadine che non si poteva mancare.  Quello di Raffaele Alloggia è un vero e proprio appello ai suoi compaesani: «Rivediamoci a Paganica per la fiera dei Santi» prevista a novembre.
 «A distanza di circa sette mesi con la ricorrenza della Fiera dei Santi» scrive alloggia «si presenta per i cittadini paganichesi e non solo, la prima vera occasione per poterci ritrovare magari davanti ad un panino imbottito di porchetta ed un bicchiere di vino come nella tradizione, o solo per stringerci la mano rinsaldando l’amicizia e riconfermare con uno sguardo, quel contratto di solidarietà mai scritto. Certo che non possiamo aspettarci una Fiera come quella dei nostri ricordi con centinaia e centinaia di capi di bestiame dislocati ordinatamente nelle aie del rione San’Antonio, o decine e decine di bancarelle, sacchi di canapa a righe celesti pieni di fagioli del nuovo raccolto, lungo le strade del centro storico. Ritengo però molto importante» sottolinea Alloggia «che all’imminente Fiera dei Santi, ci sia una forte partecipazione, ciò sia per ritornare con puntualità ad un minimo di normalità nel rispetto delle antiche tradizioni, sia come momento di aggregazione sociale. Purtroppo non tutti gli spazi dove da sempre si svolge la fiera, per ovvi motivi saranno disponibili, sarà forse indispensabile, da parte degli organizzatori, reperire altri spazi che sono inusuali, ma sempre nelle immediate vicinanze del paese» conclude Raffaele Alloggia.



Condividi

    



Commenta L'Articolo