Campo Imperatore: la stagione invernale ripartirÓ con Bertolaso...

Presso la sala conferenze dell’Ance dell’Aquila è stato oggi presentato il programma della prossima stagione sciistica 2009-2010 del CTGS S.p.A. che rappresenta un importante primo traguardo per la società comunale aquilana, dopo il fermo forzato di 8 mesi dell’attività, a seguito dei tragici eventi del sisma del 6 aprile. E’ stato così possibile far rientrare al lavoro, dopo circa 7 mesi di cassa integrazione, le 38 unità lavorative occupate e garantire continuità ad altre 150 impiegate nell'indotto. Il consiglio di amministrazione della società, presieduta dal Dott. Vittorio Miconi, ha raccolto l'importante sfida che il Sindaco dell'Aquila gli aveva lanciato per risollevare le sorti della amata montagna aquilana e per rilanciare un settore economico strategico per la città ed il suo comprensorio, soprattutto alla luce degli effetti del sisma del 6 aprile. Il Sindaco dell’Aquila, all’atto della nomina avvenuta lo scorso 1° settembre 2009, aveva assegnato al neo cda due ambiziosi obiettivi:
1) la riapertura della stagione sciistica 2009-2010 quale segnale di rilancio della vita sociale e sportiva della comunità aquilana, e di continuità aziendale per garantire il mantenimento dei livelli occupazionali;
2) la ripresa del percorso di privatizzazione quale obiettivo finale per il risanamento della società e per il rilancio dello sviluppo economico della nostra area.
Durante la conferenza sono stati pubblicamente ringraziati dal neo Presidente:
- Il Sindaco dell’Aquila On.Le Massimo Cialente per aver avuto a cuore le sorti della società.
- Il Dott. Guido Bertolaso, capo della Protezione Civile, per il contributo concesso dal Consiglio dei Ministri al Comune dell’Aquila per far fronte agli oneri necessari per la revisione generale della funivia del Gran Sasso. Grazie alla sua sensibilità ed efficienza di intervento, che ha contraddistinto tutte le attività della protezione civile nazionale svolte nella città dell’Aquila, dal 6 aprile ad ora, è stato possibile concludere i lavori di manutenzione ordinaria che permetteranno, dopo aver espletato le ultime formalità burocratiche, la riapertura al pubblico della funivia,degli impianti di risalita, dell’albergo di monte e di tutto il sistema turistico connesso. Se le condizioni nevose lo permetteranno la stazione potrà riaprire già il prossimo 5 Dicembre. A tal proposito il Dott. Guido Bertolaso, appassionato sciatore, si è reso disponibile ad inaugurare la stagione invernale come primo utente dell’anno. Il Direttore Generale del parco Nazionale del Gran Sasso il Dott. Maranella per aver saputo raccogliere la proposta di collaborazione del CTGS che vedrà affiancati, per la prima volta in Abruzzo una stazione di sport invernali ed un parco nazionale, nella creazione di una rete sinergica che condivide strategie di MKTG e di promozione con un brand identitario comune:
Ski Pass dei Parchi
Gran Sasso Super Natural ski Paradise
E’ stato espresso un pubblico ringraziamento anche alle Amministrazioni dei beni separati di Assergi e Paganica per la sensibilità dimostrata alle strategie di rilancio della Società.
Il Dott. Rinaldo Tordera direttore generale CARISPAQ, banca di riferimento di tutta l'economia Aquilana, in particolar modo durante questa difficile fase post sisma, per il sostegno che ha sempre dimostrato nei confronti della società. E’ stato illustrato, infine, il piano di marketing per la prossima stagione invernale che prevede una serie di iniziative. Tra queste azioni quella più importante è rappresentata dall’incentivo tariffario nei confronti dell’utenza aquilana e di tutta quella residente nei 57 Comuni del Cratere. A questi è stata riservata, fino al 30 novembre, una tariffa speciale per lo ski pass stagionale di € 165,00. I bambini fino a 10 anni, se un genitore è pagante, avranno accesso gratuito agli impianti. A tal proposito il Presidente ha auspicato che gli aquilani, come segno tangibile di solidarietà locale, rispondano positivamente ed in gran numero all’iniziativa promozionale intrapresa. Infine è stato lanciato il nuovo SKI PASS DEI PARCHI che rappresenta il primo passo verso il percorso sinergico di integrazione tra stazioni di sci e parchi. Grande apprezzamento per l’idea è stato sottolineato dal Dr. Bertolaso che lo ha ritenuto un completamento naturale di una vincente strategia di marketing territoriale che vedrà certamente protagonisti “l’Aeroporto dei Parchi” dell’Aquila e la “Autostrada dei parchi” Abruzzese. Lo ski pass dei parchi sarà rilasciato, con una integrazione di soli € 120,00, ai possessori di ski pass stagionali 2009-2010 delle vicine stazioni di: Campo Felice, Ovindoli, Prati di Tivo e Prato Selva. In un futuro, ormai prossimo, lo Ski Pass dei Parchi, nell’idea del Presidente del CTGS che lo ha coniato, rappresenterà il “marchio territoriale motivazionale” del progetto strategico di sviluppo economico comprensoriale, volto alla valorizzazione dell’intera filiera turistica dei comprensori montani colpiti dagli effetti del sisma ed in particolare di quelli del Gran Sasso e dell’Altopiano delle Rocche.


Guarda video: Scindarella

Condividi

    



Commenta L'Articolo