Le donne su Facebook sono pi¨ sincere degli uomini?

Le donne sui social network? Più sincere e più fedeli alla realtà degli uomini. Non si parla di Hillary Clinton di recente sbarcata su Twitter con una biografia singolare. Ma delle utenti comuni del faccia libro. A parlare più di tutto è l’immagine scelta per il proprio profilo, che svela di noi una quantità infinita di dettagli.

Secondo un’indagine di Samsung condotta sul milione di fan della propria community le utenti di sesso femminile si mostrano in prima persona ed esprimono emozioni positive e conviviali, mentre gli uomini amano maggiormente raccontarsi attraverso i propri interessi (11,6% vs 2,7%).

Più sincere nella loro rappresentazione? Può darsi. Quello che è certo è che le donne prediligano raccontarsi con una propria fotografia mentre gli uomini preferiscono un avatar simbolico ed evocativo di ciò che amano (scelto nel 19% dei casi), come animali (12,1%), calciatori (7,8%) o associandosi a un brand (5,7%), e molto spesso scelgono di apparire per la loro passione, per lo più legata al mondo del calcio (26,5%) o dei motori (20,4%).

Le utenti inoltre tendono a essere molto più espressive e allegre di quelle dei loro amici maschi: nel 65,3% dei casi sorridono contro il 51,5% degli uomini. Inoltre, se le donne si rappresentano allegre (19,5%), sensuali (15%) e simpatiche (10,4%), gli uomini scelgono di mostrarsi rilassati (12,7%), seri (6,2%) e ironici (3,1%).

Anche ambiente e sfondo delle immagini caricate nei profili raccontano molto. Le donne privilegiano fotografie in spazi interni (63.8% vs 49,3%) e hanno più spesso come sfondo la propria casa (26,3% vs 15,7%) mentre le situazioni all’aria aperta sono predilette dagli uomini, primo fra tutti il mare (8,4% vs 3,8%).

Interessante anche il rapporto con i figli e con il proprio corpo. Già, perché solo solo il 4,3% pubblica foto con bambini così come la maggior parte non ama apparire in maniera particolarmente vistosa e provocante, la scollatura, infatti, è presente solo nel 4,9% delle fotografie femminili contro il quasi 16% di quelle postate su Facebook.

- da Il Corriere della Sera -



Condividi

    



Commenta L'Articolo