Finisce in ospedale a causa di una caduta in bicicletta sui binari della metropolitana che non c'Ŕ

Una donna 53 anni, originaria dell’Europa dell’Est, è finita ieri in ospedale a causa di una caduta in bicicletta avvenuta intorno alle 11,30 in via Piccinini. La 53enne, che vive da alcuni anni all’Aquila dove svolge il lavoro di badante, è finita rovinosamente sull’asfalto rischiando persino di venire travolta da un’auto. Tutto, ancora una volta, a causa dei binari della metropolitana di superficie, una vera e propria trappola, in particolare per ciclisti e motociclisti. Rotaie lì ormai da oltre dieci anni e non ancora rimosse a causa del contenzioso tra il Comune e il consorzio di imprese che stava realizzando l’opera rimasta incompiuta e ora da smantellare. La donna, subito soccorsa da alcuni automobilisti e poi da un’ambulanza del 118, è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale San Salvatore dove è stata sottoposta a una serie di esami. Nell’incidente la 53enne ha riportato un trauma cranico, la frattura del braccio sinistro e contusioni varie. È questo l’ennesimo incidente riconducibile proprio alla presenza dei binari su strade oltretutto molto trafficate. Recentemente altri analoghi incidenti si sono verificate nella zona di via Corrado IV e di via Leonardo da Vinci.



Condividi

    



Commenta L'Articolo