MobilitÓ sostenibile: il futuro nelle funivie

La funivia è un mezzo di trasporto sicuro, silenzioso, economico e veloce. Non emette CO2 e utilizza meno energia elettrica di altri mezzi di trasporto, come i treni.

In Italia sono utilizzate esclusivamente in montagna mentre nel mondo sono già diffuse in città: basti pensare a quella di Londra costruita in occasione delle Olimpiadi del 2012.

A Rio de Janeiro ce n’è una che collega un quartiere residenziale periferico con il centro città così come a Medellin, in Colombia, che trasporta 6 mila passeggeri ogni ora. Anche Parigi ne avrà una entro il 2015.

Il problema in Italia non riguarderebbe né i costi di installazione, perché l’Unione europea è ben disposta ad erogare finanziamenti che riguardino progetti mirati a salvaguardare l’ambiente, né i costi di gestione, bensì l’impatto paesaggistico.

Come ogni infrastruttura può essere bella per alcuni e brutta per altri e certamente non basterebbero opere di design dei migliori architetti ed ingegneri per superare la questione. Ecco perché vi è ancora parecchio scetticismo.

Basti pensare alle polemiche che si sollevano ogni volta che si parla a L'Aquila di una ipotesi "Funivia di Monte Luco".

Tuttavia la prima funivia urbana italiana potrebbe essere realizzata a Genova. Il progetto infatti ha superato l’iter burocratico e l’UE ha già stanziato i fondi. Anche a Roma da una decina d’anni se ne parla, ma il progetto ha incontrato lo stop della Sovrintendenza dei beni culturali.


 



Condividi

    



Commenta L'Articolo