Chiusura dell'Anno Accademico dell'UniversitÓ per la Terza EtÓ: "INVECCHIAMENTO E SALUTE"

Cerimonia di Chiusura dell'Anno Accademico dell'Università per la Terza Età dell'Aquila.

Giovedì 29 maggio alle ore 9,30, presso la Sala convegni, "SERICCHI", della BPER, in Strinella 88, si svolgerà un Workshop su INVECCHIAMENTO E SALUTE, al quale parteciperanno: il cardiologo, Umberto Pignataro, la nutrizionista Stefania Nusca, la fisioterapista Cecilia Tracanna, l'ortopedico Francesco Bizzarri e l'Attore di teatro sociale Giulio Votta.


Cordinamento di Bruno Marconi, Presidente dell'Università per la Terza Età.
Si esibiranno: Il Coro dell'Università per la Terza Età, "Gli Amici del Bel Canto" e la Cantautrice Agnese Ginocchio.

La chiusura dell'Anno Accademico sarà anche occasione per presentare il bilancio dell'attività annuale svolta.
Le numerose attività che l'Associazione ha messo in campo sono state tutte tese a promuovere e a favorire la realizzazione di momenti di aggrgazione per i Soci attraverso:  incontri tematici, divulgativi e formativi bisettimanali, con specialisti: medici,  esperti in ambito scientifico, ambientale, storico-umanistico, musicale e giornalistico. Totale degli incontri 41.
Si sono svolti durante l'A.A. 10 eventi e cinque Gite a carattere culturale, tra cui la messa in scena di uno spettacolo teatrale e diverse esibizioni del Coro dell'Università per la Terza Età dell'Aquila "Gli amici del bel canto".
Un ringraziamento va al dott. Francesco Bizzarri Presidente del Cus L'Aquila che ha permesso a molti Soci di frequentare, guidati di esperte fisioterapiste, la palestra del Centro Universitario Sportivo, a Centi Colella.
Per permettere ai Soci, dopo la chiusura dell'A.A. di continuare a vivere momenti socializzanti quest'anno per la prima volta, sono state avviate collaborazioni con altre realtà associative della nostra città come: L'Impronta, l'Agorà e CSI. che durante i mesi estivi saranno avviati, corsi di cucina, di ginnastica all'aria aperta, di Computer,  di Giardinaggio e di lingua inglese verso i quali i nostri soci hanno giù espresso gradimento e partecipazione.


 



Condividi

    



Commenta L'Articolo