Svelato il mistero dei cavalli alla chiesetta di Campo Imperatore

I cavalli trovati all’interno della chiesetta di Campo Imperatore non erano al pascolo e non sono entrati da soli, sono arrivati a Campo Imperatore cavalcati da cavalieri stranieri (pare fossero svizzeri) provenienti dal teramano.

Nel pomeriggio di ieri hanno portate i cavalle nella chiesetta come se fosse una stalla. La porta era stata chiusa con un bastone legato di traverso con uno spago per evitare che i cavalli potessero uscire.

Grande lo sconcerto del “Gruppo Alpini di Assergi” che gestiscono la chiesetta, il capogruppo Antonio Massimi presenterà una denuncia alla magistratura per il vilipendio del luogo sacro.

Saputo della notizia, è rimasto sbigottito il parroco di Assergi Don Vito. La chiesetta di Campo Imperatore che è dedicata alla “Madonna della Neve” fa parte della parrocchia di Assergi.


Questa mattina gli alpini hanno pulito e disinfettato il pavimento che è stato scalfito dai ferri dei cavalli. I carabinieri di Assergi Stanno indagando per risalire ai responsabili.


La chiesetta fu costruita nel 1934; restaurata nel 1992 dagli Alpini della Sezione Abruzzi. Il 20 giugno del 1993 fu benedetta da Papa Giovanni Paolo II:
Il Pontefice volle ringraziare pubblicamente tutti coloro che più volte gli erano stati vicini lungo le piste da sci. Atterrò con l’elicottero a Campo Imperatore per inaugurare la chiesetta restaurata dagli alpini.

Nel 20° anniversario della ristrutturazione della chiesetta della Madonna della Neve, il 23 Giugno 2013 è staNel
ta celebrata una S. Messa alla presenza di numerosi alpini. Alla fine della funzione religiosa, c’è stata la benedizione della nuova icona dedicata alla Madonna della Neve alla quale è intitolata la chiesetta.

VI MOSTRIAMO IL VIDEO REALIZZATO IN QUELLA OCCASIONE



Condividi

    



Commenta L'Articolo



Categorie News

Cerca nel sito