Notte di razzýe e furti con spaccata

Un’altra ondata di furti nelle notte in esercizi commerciali che hanno mandato in bestia i titolari delle attività. I tre esercizi erano stati già complessivamente derubati 13 volte! Questo per restare alla nottata visto che nelle ore successive ci sono stati almeno altri sei colpi. Questa la scorribanda dei ladri iniziata verso le 4 di ieri mattina. I malviventi prima sono andati al negozio «Di Donato», nella zona tra Cansatessa e di Pettino: in quel negozio, solitamente, rubano attrezzi agricoli ma stavolta hanno preso un’Alfa Romeo 75 che era parcheggiata lì poi adoperata per i colpi. Prima, però, hanno fatto in zona uno spuntino con dei pompelmi colti da un’albero che era in quella zona. Poi si sono diretti al distributore della Total con annesso negozio che si trova sulla statale 80. Hanno usato l’auto in retromarcia come ariete e hanno sfondato la vetrina provocando danni per quasi diecimila euro al titolare Tiberio Piccirilli. «La refurtiva è modesta», dice lo sconsolato Piccirilli, «ma il problema è rappresentato dai danni. Poi bisogna considerare che sono cinque le volte in cui i ladri sono venuti anche se non sempre ho fatto denuncia. Stavolta erano quattro, visto che sono stati filmati dalle telecamere: avevano il volto coperto e uno di loro faceva da palo. Siamo esasperati e non ci si venga a dire che il fenomeno è sotto controllo perché non è affatto così. A vedere come si muovevano sembrava che fossero certi di poterla fare franca. Del resto cosa possono fare poche pattuglie in un territorio tanto vasto!» La stessa banda si è poi spostata di pochi chilometri verso un altro distributore con bar, anche esso derubato più volte. Si tratta di stazione di rifornimento Ip le cui vetrine sono state sfondate con una Mini Cooper (rubata) con la stessa tecnica adoperata poco prima. Anche qui il bottino è di circa 800 euro liquidi ma i danni arrecati sono ben maggiori. Ci sono stati poi altri furti lamentati dalla gente. Una donna che abita in via Cascina, in centro storico, è stata derubata in casa della borsetta nella quale si trovava la pensione ritirata poco prima. Un altro furto è stato segnalato, ieri pomeriggio, nella frazione di Coppito. I ladri stanno infestando soprattutto la zona intorno alla statale 80 visto che solo pochi giorni fa avevano commesso un furto anche al negozio di fiori Ikebana la cui titolare ha detto di essere stata derubata anche lei più volte.

- da Il Centro -

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo