Pubblichiamo integralmente il resoconto che ci Ŕ stato inviato dall'ASBUC uscente

Relazione sull’attività e sulle iniziative intraprese dall’Amministrazione Separata Beni Usi Civici (per brevità ASBUC) di Assergi in questi anni nell’interesse generale della Comunità di Assergi.
Possibili proposte future.

    A TUTTI I CITTADINI
Cari cittadini,
nel comunicare che è stata fissata la “data delle elezioni” per il giorno 14 Dicembre 2014 per il rinnovo dei Consiglieri il Comitato Amministrativo dell’Amministrazione Separata dei Beni Usi Civici di Assergi, in qualità di Componenti dell’ASBUC, Giusti Gesualdo, Massimi Lanfranco, Sabatini Franco, Scarcia Luca e Mucciarelli Maurizio, riteniamo giusto e doveroso, al termine del mandato elettorale accordatoci con la Vostra fiducia, relazionare in merito all’azione amministrativa svolta in questi anni e sulle varie iniziative promosse e sostenute dall’ASBUC;
Innanzitutto ed in considerazione dell’attenzione che la popolazione rivolge al taglio del legnatico, precisiamo che il ritardo è stato causato dalla lentezza degli uffici regionali e dalla entrata in vigore della nuova normativa regionale inerente la forestazione. Comunque, nonostante ciò il 27 novembre 2014 la Regione Abruzzo, Settore Forestale, ha approvato la Determina autorizzativa per il taglio assistito.
Siamo certi, con piena consapevolezza, di aver profuso il massimo impegno, tenuto conto delle difficoltà, dei limiti e delle possibilità economiche dell’ASBUC, nell’individuare le possibili soluzioni ai molteplici problemi che vive il nostro paese e le possibili prospettive positive future, per migliorare le condizioni del nostro territorio e conseguentemente la qualità della vita di tutti i cittadini;
Ci teniamo a ricordare, a titolo del tutto informativo, che in questi anni, tutti i Consiglieri dell’ASBUC, hanno svolto il loro ruolo in modo del tutto volontario e gratuito, avendo deciso di non percepire alcuna indennità o qualsivoglia gettone di presenza ma, al contrario, “investendo” proprie risorse di tipo materiale, economico e, soprattutto, il proprio tempo, nel solo ed esclusivo interesse del bene comune;
A tal fine, per una corretta informazione, riteniamo fare cosa utile spiegare e/o ribadire il ruolo ed i compiti che sono propri dell’ASBUC e, l’impegno con il quale la stessa ha stimolato, promosso e sostenuto iniziative e rappresentato le varie problematiche di competenza di altre istituzioni;
L’ASBUC ha il compito prioritario della gestione e valorizzazione dei terreni demaniali di uso civico e, le risorse da esso derivanti, devono essere reinvestite sul territorio di competenza, anche per opere e servizi di pubblica utilità nell’interesse generale della Comunità;


Fatte queste opportune premesse, si rappresentano alcune importanti azioni amministrative intraprese in questi anni dall’ASBUC:
Crediamo che una delle più importanti iniziative intraprese e riuscite nel solo interesse di questa Comunità sia stata quella di riunire le varie “anime di natura partitica o politica” ed averle coinvolte in un unico progetto: “UNITI PER ASSERGI” ed a seguire:
Risanamento finanziario con un bilancio positivo.
Ha ripianato cospicui debiti pregressi lasciati in eredità dalle precedenti amministrazioni fino alla fine degli anni ’80, derivanti da situazioni riguardanti il personale, l’affidamento di attività ed incarichi non pagati, passando da una gestione di bilancio di assoluto passivo, ad una positiva gestione di bilancio attuale, con un attivo per un ammontare di decine di migliaia di €uro.
Definizione degli annosi contenziosi con il Comune di L’Aquila:
Ha definito, in via irrevocabile, con Sentenza del Consiglio di Stato risalente a Ottobre 2005, l’annoso contenzioso con il Comune di L’Aquila e, per questo ha fatto nominare un Commissario ad acta  che ha dato esecuzione alla sentenza di reintegra dei terreni dove insistono le strutture turistiche, sportive e ricreative del Gran Sasso a favore della Comunità di Assergi, con conseguente ritorno in termini economici; tutto questo, dopo numerosi incontri sempre proposti e stimolati dall’ASBUC, ha comportato un Atto di definizione tra la stessa ASBUC ed il Comune di L’Aquila con la sottoscrizione di una convenzione datata Novembre 2010, ma che il Comune, nonostante i ripetuti inviti e solleciti al riguardo, ancora non ne regolarizza compiutamente l’attuazione di quanto in essa previsto con gli atti conseguenti.
Definizione degli annosi contenziosi con altri Soggetti pubblici e privati:
Ha quasi definito gli annosi contenziosi con Enel, ex Sip (Telecom), Società Autostrade e Gestori delle Acque, CTGS, ecc…, con la previsione di un notevole ritorno di tipo economico.
Avvio progettazione del Piano D’Area Montecristo-Scindarella: dopo aver contribuito in modo determinante alla stesura ed alla migliore previsione degli interventi previsti nel suddetto Piano:
Ha ritenuto prioritario, dopo vari incontri  con la struttura governativa di Protezione Civile per l’individuazione di un’area da destinare alla realizzazione di strutture per la fase emergenziale, atte a ospitare le persone che avevano perso la loro abitazione, in quanto inagibile, mettere a disposizione l’area dell’ex villaggio Cogefar, le relative superfici edificatorie e tutta la relativa documentazione  progettuale, nonché, incontri a seguire con il Comune di L’Aquila per dare priorità ai cittadini di Assergi aventi titolo per la loro assegnazione.
Riqualificazione dei boschi e delle pinete:
Ha svolto lavori di miglioramento boschivo delle pinete, attraverso la stipula di apposita convenzione con affidamento dei lavori prevalentemente ad operatori locali, aventi i requisiti professionali richiesti, per un ammontare di centinaia di migliaia di euro con tutte le positive conseguenze in termini lavorativi, occupazionali ed economici, nonchè di tutela ambientale;
Ha predisposto le operazioni annuali di taglio “assistito” di legnatico per l’uso civico a favore di tutti i cittadini aventi diritto con incarico a un’azienda boschiva abilitata.
Recupero e valorizzazione delle testimonianze storiche, architettoniche ed ambientali del territorio:
Ha ottenuto, dietro presentazione di un progetto, un finanziamento regionale dalla Direzione Urbanistica e Territorio di € 100.000 per il recupero, restauro e valorizzazione integrata delle testimonianze storiche, architettoniche ed ambientali esistenti in Assergi e lungo il percorso denominato itinerario turistico della Valle del Raiale, che ha consentito il:
Recupero, restauro e riqualificazione della Fonte dei Frati e del muro in pietra ad essa collegato, con la realizzazione e l’installazione di una ringhiera in ferro battuto e nuovi punti luce;
Recupero, restauro e riqualificazione della Fonte Porta del Colle;
Rifacimento completo della Fonte della Pietà e/o Quattro Olmi con la realizzazione di una nuova linea interrata per il recupero dell’acqua sorgiva che era praticamente scomparsa; 
Restauro di Fonte Accodina con la realizzazione di una nuova linea interrata per il recupero dell’acqua sorgiva che era praticamente scomparsa;
Restauro e riqualificazione dei due Ponti delle Pernagnole ed il loro arredo;
Recupero e restauro del Massale con il rifacimento di tutto il tratto della linea interrata che dal mulino, all’occorrenza, lo riempiva con l’acqua del fiume Raiale.
Successivamente:    
Ha provveduto al consolidamento, alla sistemazione, al ripristino e riqualificazione ambientale della strada campestre denominata “Piè le Vigne” parallela a quella delle Pernagnole, interessata, peraltro, da una frana che non ne consentiva più la fruizione;
Ha provveduto, su richiesta dei cittadini al ripristino e sistemazione di vari tratti di canali irrigui lungo il fiume Raiale;
Ha progettato e realizzato al posto della Provincia di L’Aquila, competente al riguardo, la completa sistemazione e riqualificazione del fiume Raiale nel tratto che attraversa il territorio di Assergi, che spesso esondava lungo il suo percorso causando notevoli danni alle colture, con interventi di taglio di alberi che ne ostruivano il regolare corso, la pulizia, la sistemazione e il ripristino dei suoi argini;
Ha provveduto alla sistemazione parziale del sentiero campestre che da Piedi la Valle, attraverso la via del Mulino arriva fino alla strada delle Pernagnole, anch’essa interessata, a seguito degli eventi sismici, da una frana con caduta di grossi massi che non ne consentiva più la fruizione;
Ha progettato e provveduto alla sistemazione e il ripristino di tutta la strada campestre denominata delle “Pernagnole”, perennemente dissestata, con la necessaria ripulitura dalle varie sterpaglie e la realizzazione a monte di una griglia di raccolta delle acque piovane e un canale di scolo lungo tutto il percorso fino al fiume Raiale;
Ha provveduto alla sistemazione, la cura e la manutenzione annuale di gran parte delle strade campestri che sono maggiormente utilizzate dai cittadini;
Ha provveduto alla cura e manutenzione delle strade nel centro abitato di Assergi, sia durante il periodo invernale con lo sgombero della neve e lo spargimento del sale che nel periodo primavera/estate/autunno con il decespugliamento e conseguente pulizia delle stesse;
Ha provveduto alla ripulitura e sistemazione con nuova asfaltatura del tratto di strada, completamente dissestata e abbandonata, dal campo di calcio della ex Cogefar fino al grande parcheggio a Fonte Cerreto di Assergi;
Ha provveduto alla sistemazione con interventi di riqualificazione dell’area di proprietà degli ex capannoni Cogefar, realizzandoci anche la nuova sede dell’A.S.B.U.C. dopo gli eventi sismici del 6 Aprile 2009, con la predisposizione dei relativi servizi tecnologici necessari.
Riqualificazione ed arredo urbano: negli anni 2007 e 2008:
 Ha programmato e richiesto fondi alla Fondazione Carispaq, per il consolidamento, recupero e restauro della cinta muraria con la riqualificazione delle aree verdi pertinenti ad essa, non finanziati, coinvolgendo e rendendo partecipe successivamente, il Comune di L’Aquila e, con il sostegno dell’allora nostro consigliere comunale Faccia Luigi, per la predisposizione del relativo progetto con richiesta di finanziamento, ottenuto dai fondi Ministeriali del 8xmille, che ha consentito lo splendido recupero della stessa, con l’obiettivo di un completo recupero e riqualificazione anche delle pertinenti aree verdi di cui l’ASBUC ne sta curando e definendo la relativa progettazione;
Ha provveduto alla predisposizione dell’arredo urbano con l’acquisto e messa a dimora di panchine e cestini porta carte in ferro battuto nel centro abitato di Assergi e lungo alcune strade campestri;
Ha provveduto alla progettazione, realizzazione e messa in opera, in collaborazione e con il contributo dell’Azienda Municipalizzata Aquilana (AMA), delle pensiline in legno per l’attesa dell’autobus lungo il percorso della S.R. 17 bis, fino al nuovo villaggio C.A.S.E. realizzato a seguito del violento sisma del 6 Aprile 2009;
Ha provveduto alla realizzazione di porta vasi in legno con la loro sistemazione sulle fontane, il muro del camposanto e sulle pensiline dell’autobus con la messa a dimora di essenze floreali sia invernali che estive, con la cura e manutenzione periodica delle stesse;
Ha provveduto, con cadenza annuale alla sistemazione e pulizia delle fontane nel centro abitato e fuori da esso;
Ha provveduto, con cadenza annuale, alla pulizia di tutte le griglie di raccolta delle acque piovane nel centro abitato;
Ha provveduto all’abbattimento dei vecchi pini, ormai vetusti, gran parte malati e divenuti anche pericolosi per l’incolumità pubblica, collocati in piazza San Franco con la sostituzione e piantumazione di nuove essenze arboree e, nell’area della Porta del Colle, come fase preliminare per agevolare i lavori di consolidamento, recupero e restauro, ormai ultimati, della cinta muraria con la riqualificazione prevista per le aree verdi a ridosso di essa;
Ha programmato il recupero, restauro e riqualificazione delle “edicole” votive sparse per il territorio di Assergi con ultimazione della “Madonnella” lungo la strada delle Pernagnole e le altre in fase di definizione.
Miglioramento dell’area di Fonte Cerreto e Campo Imperatore:
Ha concesso alla Cooperativa A.C.F., su richiesta della stessa, un’area di circa tre ettari di terreno a ridosso della stazione di partenza della funivia, per la realizzazione di un campeggio attrezzato con conseguenti opportunità di tipo economico ed occupazionale, nonché l’area verde della pineta attigua il piazzale di Fonte Cerreto, in collaborazione con altri operatori economici locali, con l’avvenuta realizzazione di strutture in legno per un mercatino di prodotti e tipicità locali e per la riqualificazione ambientale, in attesa di un progetto definitivo per la sistemazione completa dell’area;
Ha concesso un’area attigua il campeggio per la realizzazione di un parco avventura con finalità culturali, sociali, didattiche, sportive, ludiche, ricreative e del tempo libero in fase avanzata per la progettazione definitiva e successiva realizzazione dell’intervento;
Ha autorizzato l’Ente Parco, attraverso una Conferenza di Servizi, a porre in essere interventi per la riqualificazione ambientale dell’area di Fonte Cerreto e Campo Imperatore;
Ha sensibilizzato l’Ente Parco, su nostra specifica richiesta, a mettere a disposizione della Comunità di Assergi i locali che ospitano l’attuale ambulatorio medico, dando dignità e rispetto ai cittadini che necessitano di visite e cure mediche, con la previsione, non attuata, che gli altri spazi vicini potessero ospitare anche l’ufficio postale, una sala biblioteca e un piccolo locale adibito ad attività informatiche;
Ha dato in concessione all’ENEL un piccolo appezzamento di terreno, all’interno dell’area pertinente la sede dell’Ente Parco, d’intesa con lo stesso, per i lavori di posizionamento di una nuova e potenziata cabina elettrica con tutta la linea interrata già predisposta e l’eliminazione della vecchia cabina ormai obsoleta e pericolosa, nonché i pali con trasporto di energia aerea, non ancora  realizzati a seguito dell’evento sismico;
Ha iniziato l’iter per l’affidamento progettuale per la realizzazione di un marciapiede lungo la S.R. 17 Bis, per il tratto stradale dal Pic Nic fino all’ingresso autostradale;
Si è impegnata per prima e più volte, a sollecitare le istituzioni preposte, per  trovare possibili soluzioni alternative riguardo il problema del continuo e pericoloso transito dei pesanti camion per il  trasporto di materiale di cava che, ad oggi, si è molto attenuato.
Promozione, partecipazione e sostegno alle iniziative ed attività culturali, sociali, ludiche, sportive, ricreative e del tempo libero: ha promosso, partecipato e sostenuto tutte le iniziative e manifestazioni proposte, alcune delle quali:
Contributo a favore dell’Associazione Culturale “Insieme per Assergi” per sostenere con un cospicuo contributo, il completamento funzionale del Centro Polivalente in Piazza San Franco;
Contributo per l’accoglienza e l’ospitalità data, a un anno di distanza, ai volontari di Protezione Civile che avevano assistito la nostra Comunità nel periodo del drammatico evento sismico del 6 Aprile 2009;
Contributo, partecipazione e sostegno  a favore e in collaborazione con l’Associazione Culturale “Assergi Racconta” per le iniziative, quali: gara sciistica annuale “Trofeo INFN-Assergi Racconta” alla 10° edizione;
Contributo per la I° e 2° manifestazione ciclistica amatoriale “Bike Day” da Assergi a Campo Imperatore;
Contributo per la realizzazione  e promozione annuale del calendario “Assergi Racconta” con invio di copie anche alle Comunità degli Assergesi all’estero;
Contributo per la I° manifestazione culturale della mostra fotografica che ha suscitato particolare interesse e partecipazione;
Contributo per la I° manifestazione culturale e sociale “Assergi in fiore”, che ha visto anch’essa grande partecipazione ed interesse;     
Contributi ad altre diverse  Associazioni per iniziative e manifestazioni culturali, sociali, ludiche e sportive;
Contributo annuale a favore del Comitato Feste di Santa Maria Assunta e San Franco Patrono di Assergi per le iniziative predisposte durante i periodi di festa;
Contributo per la promozione, organizzazione e sostegno con la collaborazione del Comitato Feste e la generosa donazione del toro da parte della Cooperativa Campo Imperatore, per la giornata di festa in piazza con il rituale del “toro allo spiedo”, manifestazione svoltasi per il quinto anno consecutivo, che ha suscitato particolare interesse, curiosità e apprezzamento nella Comunità.
Contributo a sostegno delle spese derivanti dai costi dell’energia elettrica accumulati negli anni post terremoto nella gestione della chiesa di Santa Maria Assunta e, per l’acquisto di bombole di gas per i funghi per il suo riscaldamento.
Contributo per sostenere le spese derivanti dall’installazione delle luminarie per il periodo natalizio lungo le strade del centro abitato di Assergi.   
Riqualificazione di aree per servizi, attività ricreative e tempo libero:
Ha programmato e progettato la realizzazione di un piccolo parco giochi attrezzato, denominato “l’Isola”, per la gioia dei bambini e dei loro genitori, reso possibile, grazie alla preziosa collaborazione dei fratelli Rapiti Domenico e Mario (bed & breakfast del Parco) che hanno messo a disposizione, in comodato gratuito, un piccolo appezzamento di terreno di proprietà e, grazie alla disponibilità operativa di alcuni cittadini di Assergi per il montaggio degli stessi.
Valorizzazione per una migliore utilizzazione dei pascoli montani:
Ha dato in concessione temporanea parte dei pascoli montani ad una Cooperativa agricola zootecnica, mantenendo la priorità di utilizzazione dei pascoli agli operatori locali del settore, che ha consentito, oltre a un cospicuo apporto economico a favore dell’A.S.B.U.C. e, quindi, nell’interesse della Comunità, la previsione contrattuale, tra le altre, del recupero e la riqualificazione dei due rifugi montani localizzati a Monte Cristo e la donazione di una struttura in legno di 300 mq. da poter utilizzare come centro di aggregazione per finalità culturali, sociali, didattiche, ludiche, ricreative e del tempo libero a favore della nostra Comunità, da sistemare una volta individuata un’area idonea;
Dopo aver rappresentato un sommario riassunto di una parte importante dell’azione amministrativa svolta dall’A.S.B.U.C. in questi anni.
                                  
PER QUANTO SOPRA,

nella logica di una positiva continuità amministrativa, noi sottoscritti candidati all’elezione per il rinnovo dei Consiglieri-Componenti il Comitato Amministrativo dell’Amministrazione Separata Beni Usi Civici di Assergi, rappresentati nella LISTA N. 2 “UNITI PER ASSERGI” nelle persone dei Signori ACITELLI LUCA, MASSIMI LANFRANCO, SABATINI FRANCO, SCARCIA LUCA:

CHIEDIAMO LA VOSTRA RINNOVATA FIDUCIA

per proseguire, con il Vostro consenso, il percorso positivo con le azioni già intraprese, per portare a compimento quelle ancora da definire, con rinnovato spirito costruttivo e, nel solo ed esclusivo interesse della Comunità di Assergi, per poter continuare a “raccogliere” i frutti di un lungo e laborioso lavoro portato avanti in questi anni con impegno, dedizione e determinazione.

VI RINGRAZIAMO ANTICIPATAMENTE PER IL CONSENSO E LA FIDUCIA CHE VORRETE ACCORDARCI, CERTI CHE SAPREMO RICAMBIARLA AL MEGLIO,…GRAZIE!!!

VI INVITIAMO A VOTARE

LISTA N. 2      “UNITI PER ASSERGI”

         LUCA ACITELLI                        LUCA SCARCIA     
         LANFRANCO MASSIMI             FRANCO SABATINI

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo