Venerdý veglia a Gignano Sabato i funerali di Francesco Leccese

Vanno a prenderlo mamma e papà per riportarlo a casa. Dove gli amici lo aspettano per l’ultimo abbraccio. Rientrerà in Italia venerdì la salma di Francesco Leccese, il croupier aquilano di 21 anni ucciso un mese fa a Birmingham da un coetaneo che è stato individuato come unico responsabile del fatto di sangue avvenuto all’interno di un’abitazione che l’aquilano condivideva con altre persone. Il destino giudiziario dell’omicida è legato a una presunta patologia psichiatrica i cui contorni, tuttavia, devono essere ancora definiti. Sempre per venerdì sera a Gignano è prevista una veglia di preghiera. I funerali saranno celebrati il giorno successivo, sabato, alle 15, nella chiesa di San Pio X nel quartiere Torrione. Il parroco di Gignano don Bruno Tarantino ha dato l’annuncio su Facebook: «Finalmente torna Francesco. Mamma Alessandra e papà Giuseppe lo andranno a prendere a Londra. Noi lo aspettiamo con infinito amore. Francesco arriverà al Kamael venerdì pomeriggio e saluterà tutti gli amici sino a sabato. Alle 15 di sabato celebreremo la sua resurrezione nella parrocchia di san Pio X al Torrione». La notizia del rientro in patria dell’amico scomparso ha riaperto una ferita sanguinante per quanti l’hanno conosciuto e amato. Leccese si era trasferito in Inghilterra la scorsa estate per motivi di lavoro e anche se non era lì da molto tempo aveva avuto modo di farsi apprezzare sia per la serietà sul lavoro sia per i rapporti con i connazionali conosciuti sul posto.

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo