Nuova valanga fotografata a "Macchia Grande"

Questa mattina una nuova valanga di grosse dimensioni è caduta a "Macchia Grande".

E' stata fotografata da Domenico Giannangeli, è ben visibile la scia del percorso. Anche questa volta si presume che sotto la valanga non ci sia nessuno. La valanga si è staccata dalla parte alta delle rocce, ed è precipitata a valle percorrendo un lungo tratto fino al bosco.

Il rumore era ben udibile da Assergi.

In caso di valanga l'intervento tempestivo è il fattore determinante per il successo di un salvataggio. Per questo motivo è importante informarsi sulle tecniche di autosoccorso ed partecipare alle attività di formazione per escursionisti. Il dispositivo ARVA, apparecchio di ricerca in valanga, è uno strumento utilissimo per la ricerca del disperso.

Esso è da utilizzare nei primi 15 minuti dal seppellimento al fine trovare ed assistere quanto prima possibile il disperso sotto la neve. Infine sarebbe bene consultare i bollettini aggiornati del rischio valanghe della zona.
 

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo



Categorie News

Cerca nel sito