Ladri scatenati devastano l’abitazione dell’avvocatessa Lopardi

 

 

Ancora un furto in casa,  vittima  l’avvocato dello Stato, Maria Grazia Lopardi, nota in città anche per l’attività svolta dall’associazione culturale «Panta Rei» da lei presieduta. «È avvenuto probabilmente nella notte tra sabato e domenica», dice Lopardi, «periodo in cui con la mia famiglia mi trovavo fuori sede, quando ladri organizzati sono entrati nella mia abitazione in via Borgo Rivera saccheggiandola e devastandola, portando via, per quanto potuto rilevare a un primo esame, oro e denaro e probabilmente passaporti. Cassetti svuotati, tutto ciò che era contenuto nei mobili è stato gettato a terra, persino libri nella speranza che nascondessero chissà quali tesori. Una cassaforte vuota e aperta è stata comunque divelta dal muro con il risultato di calcinacci ovunque». «Reputo di segnalare questo ulteriore episodio», aggiunge, «al fine di sollecitare un maggior controllo per dare un po’ di tranquillità ai pochi cittadini che abitano il centro storico e che temono per la propria integrità fisica. Un sistema di videosorveglianza è ormai necessario in una città da tenere costantemente sotto controllo sia per la sicurezza, ma anche per evitare che le case ristrutturate vengano imbrattate e deturpate».



Condividi

    



Commenta L'Articolo