Bacheca

Questa sezione è dedicata a tutti voi per lasciare commenti, saluti, esperienze e pensieri...


INSERISCI MESSAGGIO

20-02-2014 - Gentilissima signora Eugenia,approfitto del sito "Assergi racconta" per ringraziarla delle sue parole di apprezzamento per le mie riflessioni sulla condizione del nostro amato paese,se pur con molti errori grammaticali essendo la scrittura non il mio forte come avrà notato, cerco di esprire ciò che il mio cuore sente al momento. Comunque, oggi ho letto la cronaca vera del sig.Giappone che lei ha raccontato come se fosse davanti a noi in questo momento,si perchè lei lo ha raccontato con una dovizia di particolari che solo chi lo ha conosciuto poteva farlo,ed è un racconto bellissimo che esalta il duro lavoro degli uomini di pochi decenni fa, e ciò mi fa vergogliare delle istituzioni del nostro paese che mai a mia memoria hanno valorizzato il lavoro di DONNE e UOMINI che, nel rispetto della natura e degli animali, hanno contribuito a far crescere la nostra nazione con dignità. Tempo fà il nostro presidente (che ne ha la facoltà costituzionale)ha nominato quattro senatori a vita,ma tra di essi non vi è nessuno che sia stato o è contadino,pastore,operaio,impiegato,no non c'è e forse non ci sarà mai,ma perchè? eppure questi hanno sfamato milioni di persone coltivando la terra,allevando animali sani per la crescita fisica del popolo Italiano,poi gli operai ,impiegati pagati male e con lunghe ore di lavoro in ambienti pericolosi e malsani hanno portato l'Italia tra i paesi più industrializzati creando una stabile democrazia anche se con momenti difficili. E si signora Eugenia ripensando a Giappone (che ben rappresenta la classe umile della terra)credo che non avesse nulla di meno di qualche esimio scenziato,dottore,matematico,economista e che sarebbe bello che chi di dovere si ricordi che l'onore va riconosciuto anche agli umili. Grazie del suo contributo mnemonico a favore di tutti noi. Gianfranco Masciocco(gianni)

Gianfranco Masciocco(gianni)

Rispondi/Commenta

20-02-2014 - Un canto per un pastore di Assergi è molto commovente . Le parole di Eugenia ci riportano indietro di molti anni. Pero' sono quelle cose che si internano dentro il cuore non si dimendicano mai. Io ero piccola ma lo ricordo come ieri. Il Signor Giappone era grande . Ce lo ricordiamo tale. Tu Eugenia sei unica di scrivere tutte quelle belle parole. Ci riporti ai tempi della semplicita' e dei valori sinceri di qui tempi. Grazie. Grazie. Grazie.

Lina Napoleone

Rispondi/Commenta

20-02-2014 - ...caro Antonio, ho appena terminato di ri-vedere lo splendido filmato che hai "allegato" alla pubblicazione del mio intervento e non posso che ringraziarTi per l'emozione che si è anche tradotta in una piacevole commozione nel ri-vedere tanti "volti" a noi particolarmente cari che non sono più in mezzo a Noi ma ci hanno lasciato per "volare" più in alto...grazie!!!...volevo dirTi caro Antonio se, visto che Tu sei in possesso di molti di questi filmati che ci riportano indietro con gli anni e ci consentono di ri-vedere momenti e persone che appartengono al nostro recente passato, di organizzare una serata presso il centro polivalente in piazza per ri-vederli insieme a tutti coloro che ne hanno il piacere, allietata magari da un piacevole rinfresco in allegria..."una serata nei ricordi"...grazie e buonanotte!!!...

Franco Sabatini

Rispondi/Commenta

Risposta di Antonio - 20-02-2014
Caro Franco, mi sembra una buona idea, nelle prossime settimane organizzeremo una proiezione aperta a tutti.

17-02-2014 - Complimenti ANGELO, e GRAZIE!In questa bella poesia, carica di significati e ricordi struggenti, rivedo la casa di zia TERESA alla porta del colle, dove, negli anni 40-50,trascorrevo le vacanze estive tra persone meravigliose come sanno esserlo gli assergesi.

MARIO VALERI

Rispondi/Commenta

17-02-2014 - Oltre il degrado per cause naturali come la vetustà,lo spopolamento,il sisma del 2009,l'abbandono delle istituzioni,ora si aggiunge lo sciacallaggio di ladri senza scrupoli che pur di raccimolare un pò di denaro spesso usato per ubriacarsi e altri scopi illeciti, stanno depredanto il centro storico di Assergi. Un anno fa scrissi come dalle facciate esterne delle case erano spariti oggetti di decoro come campanelli,maniglie,targhe,lampioncini e vasi di valore che davano un apparente senso di normalità e di vita nelle vie desolate del paese. Da un pò hanno fatto un salto di qualità razziando tutto ciò che è di colore marrone rossiccio,si avete compreso e probabilmente gia visto con i vostri occhi,molte case sono state alleggerite di discendenti di rame per lo scolo delle acque dei tetti,in altre sono state disarcionate addirittura le tubature di rame del gas,e non basta,è stato passato il limite quando nonostante gli sguardi severi di centinaia di uomini e donne riflessi nelle lapidi commemorative non è servito a smuovere la loro coscenza nel rispetto di chi li riposa portando via oggetti di rame e ottone,come porta vasi,croci,e altri manufatti di rame. Nonostante il luogo sia un monito per i vivi a cui viene rammentato che al momento quella è la destinazione finale di tutti,queste bestie continuano senza sosta a fare i loro loschi affari dando la colpa alla mancanza di lavoro,e che ciò sia una realtà non si può obbiettare ma non può essere un salvacondotto per fare il male a discapito di altri e della comunità. Qualche decennio fa per costruire una Italia democratica ed autosufficente UOMINI e DONNE hanno lavorato duramente con lo scopo di sfamare la loro famiglia riuscendo in molti casi a far studiare i propi figli per un futuro migliore per loro e per l'intera nazione, non somigliando affatto agli odierni umani che pur di arricchirsi calpestano i diritti degli altri con ogni mezzo. Spesso le cronache ci dicono che gli autori di questi crimini sono per lo più stranieri al soldo dei ricettatori Italiani che ricomprando tali materiali fanno affari d'oro. Io come moltissimi Italiani abbiamo provato spesso compassione per i popoli dell'est europeo per la loro condizione di oppressione e povertà che subivano da molti anni,cosi la nostra nazione, le regioni,le citta i paesi hanno aperto le orecchie alla loro richiesta di aiuto aprendo anche le frontiere e dando la possibilità a tutti di farsi un futuro migliore, in cambio abbiamo preteso rispetto ed osservanza delle leggi,ma questo non è avvenuto anzi diversi si comportano male causando risentimenti a volte odio nei loro confronti e sicuramente un immagine distorta della gran maggioranza che qui risiede e lavora onestamente. Un plauso va ai Carabinieri di Assergi che fanno il possibile per contrastare questo malavitoso fenomeno e noi vogliamo essere più collaborativi per gli interessi di tutti. Mi fa molto male quando passeggio per Assergi e tocco con mano la decadenza inevitabile, che la dove cera vita ora vi è un silenzio irreale,dove cera aggregazione ora è un deserto, e si spera nella ricostruzione,nel via libera che da la possibilità a tanti che amano questo luogo di riappropiarsi delle propie case delle vie e piazzette dove trascorrere forse gli anni finali della propia esistenza riappropiandosi della qualità della vita semplice.Ma son passati cinque anni e le promesse rimangono tali chissa per quanto tempo ancora. Tempo fa ho letto una rivista religiosa che titolava "DI CHI CI SI PUO'FIDARE?La risposta fu ovvia.

Gianfranco Masciocco(Gianni)

Rispondi/Commenta

17-02-2014 - A presto, il gruppo Alpini di Assergi, sarà convocato al centro polifunzionale in data da destinarsi, per discutere sulla riqualificazione del Monumento ai Caduti.

Carpi Roberto

Rispondi/Commenta

17-02-2014 - Auguri Antonio di buon compleanno.

Carpi Roberto

Rispondi/Commenta

14-02-2014 - Assergi, 14 febbraio 2014 Tanti complimenti a Cifone, per l'articolo su Misteri aquilani: il G8 a L’Aquila l’hanno voluto i Rosacroce. Luigi Giusti

lg

Rispondi/Commenta

13-02-2014 - Furto del rame. Visto il totale abbandono delle case dentro Assergi (dentro le mura), i ladri hanno ben progettato di portarsi via le grondaie in rame con i relativi discendenti fino a dove possono arrivarci, usando espedienti di ogni genere, distruggendo tutto ciò che intralcia il loro "lavoro"pur di ottenere lo scopo prefissato. Il maresciallo Liaci, comandante della stazione dei carabinieri di Assergi, momentaneamente locata presso i Laboratori del Gran Sasso, esorta i cittadini a segnalare qualsiasi persona sospetta, non del luogo, che si aggira nel paese, oppure automobili e furgoni che percorrono ripetutamente la stessa strada. Gli autori dei furti del rame sono stati assicurati alla giustizia (un romeno e un polacco, il quale, per un periodo, ha avuto dimora in Assergi) ma altri possono prendere il loro posto. I carabinieri invitano la popolazione a collaborare.

Carpi Roberto

Rispondi/Commenta

13-02-2014 - Auguri per il compleanno di Patrizia Napoleone, Alfonso Cisterna e Fulgenzio Ciccozzi

Assergi Racconta

Rispondi/Commenta

12-02-2014 - ‘NU MONNE CHE SCOMPARE Grazie, Angelo. M'a reportate ajji prim'anni dei'50. Cusci lascett quiu monne, e dope tant'anni de visite ajj'u paese nen'so state capace de reretrova' gnient de gliu monne che scompare. Di nuovo, grazie , per aver messo a penna queste parole e ricordi di un tempo che fra poco non ne ricorderanno nessuno. Ogni tanto mi rileggo le tue bellissime poesie del nostro paese ed i suoi tempi. Saluti a tutti, Frank Medoro (Canada)

Frank Medoro (Canada)

Rispondi/Commenta

11-02-2014 - Gentili amici, nel territorio di Assergi, vicino alla statale che porta alla base funivia, prima della curva che conduce al passo delle Capannelle, esiste una vasca scavata in un masso collegata da un colatoio ad un piccolo serbatoio di raccolta ora parzialmente frantumato. Senza dubbio serviva alla pigiatura delle uve, la vite in Assergi era coltivata fino a poche decenni fa. Non sono in grado di capire a quando risale tale manufatto, Medioevo? Ottocento? Attualmente tale vasca e' completamente piena di pietrisco e terriccio. Anni fa scrissi alla direzione del parco, allegando anche delle foto, mai avuto risposta, probabilmente sono oberati di lavoro. Mi chiedevo ma non si puo' ripulire e preservare ? Un saluto. Fausto Rapiti

Fausto Rapiti

Rispondi/Commenta

Risposta di Francesco Pace - 11-02-2014
Caro Fausto Rapiti, ricordo che sopra alla strada che conduce al passo delle Capannelle, vicino al bosco, c'era una vasca scavata in un masso che raccoglieva l'acqua piovana. All'epoca veniva denominato: "Acquare Ciuffeteglie", e l'acqua raccolta dalla roccia venia bevuta dai contadini.

09-02-2014 - Grazie Antonio e ringraziamo anche don Demetrio.

Carpi Roberto

Rispondi/Commenta

04-02-2014 - Il Comune cerca le figure professionali per il Piano Regolatore ...... mica sarà un farsa per elaborare i famigerati piani per la ricostruzione che dovevano essere preparati con il decreto 39 /2009? altri 3 anni per il prg? e nel frattempo i progetti presentati resteranno sospesi nel limbo?

cifone

Rispondi/Commenta

03-02-2014 - Come mai, delle trafugate reliquie del nostro caro San Franco, non se ne e' mai pubblicamente discusso?

Giambattista Giusti

Rispondi/Commenta

Risposta di Anna - 04-02-2014
E` un mistero...insoluto, diciamo a chi l'ha prese che anche San Franco perdona, forse funziona!

03-02-2014 - Auguri di buon compleanno a Sandra,Paolo e Carla

Franco Sabatini

Rispondi/Commenta

03-02-2014 - Auguri per il compleanno di Sandra Giampaoli, Paolo Aciteli e Carla Tacca!

Assergi Racconta

Rispondi/Commenta

02-02-2014 - Chiesta al Vaticano una seconda reliquia per San Pietro della Ienca ........ ma che so figurine della Panini? ma che è 'sto merchandising.........? capirai! con la tonaca indossata nell'attentato si possono fare almeno mille pezzetti, se per ogni pezzetto .... un santuario..... un affarone!

cifone

Rispondi/Commenta

Risposta di jackson - 03-02-2014
c'è sempre una questione di educazione, rispetto dei ruoli ed ingerenza nei rapporti. Talvolta vengono sempre meno..a buon intenditor poche parole

30-01-2014 - E' stato smarrito un Golden bianco, pelo lungo, statura media. chiunque lo vedesse è pregato di contattare Maria Donati 346 8192050. Grazie

anonimo

Rispondi/Commenta

27-01-2014 - CRONACA DI UN VIAGGIO SULLA STRADA DEI PARCHI ...Aperto un Parco Giochi Invernali sulla A 24. Si assicurano EMOZIONI FORTI! Oggi mi sono divertito un mondo! Vi racconto i fatti. Sono partito da Assergi alle ore 14,00,qualche fiocco di neve, i cartelli autostradali davano" NEVISCHIO TRA TORNINPARTE E VICOVARO , POSSIBILI DISAGI" quindi ho pensato al solito viaggio di ritorno un po noioso. Niente di tutto ciò. Qui entra in gioco L'esperienza e la Professionalità del gestore dell'Autostrada dei Parchi. Cosa ti faccio per movimentare il viaggio verso la capitale e far alzare il livello di adrenalina ai viaggiatori? TENGO FERMI GLI SPAZZANEVE per un po', creo PICCOLI disagi come intraversamenti di mezzi articolati, rallentamenti, piccoli tamponamenti poi ti chiudo i caselli e vedo cosa succede. Ma torniamo al mio viaggio verso la capitale. Arrivato a Torninparte i fiocchi di neve aumentano sempre di più e si fanno fitti. il manto stradale grigio e monotono comincia a colorarsi di bianco. Meno male che non si vedono gli spazzaneve penso se no addio divertimento. Ero sicuro che con l'ultimo aumento del pedaggio il Gestore avrebbe fatto una gradita sorpresa ai suoi clienti ma sinceramente non mi aspettavo tanto. Sulla salita dopo l'incrocio della A 25 cominciano a intraversarsi i primi autotreni e quelli che non lo fanno camminano a zig zag. Decido di sorpassarli e tiro dritto sperando di non vedere all'orizzonte( ...anche perchè con la neve fitta non si vedeva nulla) gli SPAZZANEVE. Sono stati GRANDI quelli della A 24 NEANCHE UNO SPAZZANEVE FINO A VICOVARO! CHE FICO !!! Arrivo a Vicovaro alle 15.30 smette di nevicare e qui ricomincia il monotono viaggio verso casa. Grazie per le emozioni. L'AUMENTO DEL BIGLIETTO E' PIU' CHE GIUSTIFICATO !

Gualtiero

Rispondi/Commenta

26-01-2014 - Costa pericolante alla curva di Cipicchia. Il costone roccioso (che poi tanto roccioso, se vogliamo, non è) sopra la curva di "Cipicchia"sta franando, lentamente ma in modo continuo. Una bella smossa gli è stata data il 6 aprile del 2009 quando ci fu il terremoto, poi ci sono le erosioni del tempo, la pioggia sopratutto, il camminamento di molti animali che vivono nella macchia adiacente e per finire, i cammions e le auto che percorrono la strada. Ora mi domando: di chi è la competenza per la gestione territoriale? Dell'ANAS? Della Provincia? Esiste un Ente preposto al controllo? Se qualcuno è in grado di rispondere me lo faccia sapere, perchè io personalmente, non ho mai visto nessuno a fare i dovuti controlli e garantire l'agibilità di quel pezzo di strada! Non voglio nemmeno pensare cosa potrebbe succedere se, al passaggio di un qualsiasi mezzo nei pressi della curva, il costone dovesse d'improvviso cedere...., in passato è successo e proprio ad un abitante di Assergi, per fortuna senza gravi conseguenze poichè in quell'occasione, un masso, non di grosse dimensioni, staccandosi, andò ad urtare la parte anteriore dell'auto di questa persona, procurando danni alla vettura e un grande spavento al conducente. PERCHE' NON VIENE POSTA UNA RETE DI PROTEZIONE COME DI SOLITO VIENE FATTO NELLE ZONE CHE SONO CONSIDERATE A RISCHIO?

Carpi Roberto

Rispondi/Commenta

24-01-2014 - E' venuto a mancare all'età di 89 anni Giambattista Lalli. La moglie il figlio e gli amici cari ne danno il triste annuncio. I funerali avranno luogo oggi venerdì 24 Gennaio alle ore 15:00 nella chiesa parrocchiale di Assergi. Ai parenti di Giambattista giungano le condoglianze della nostra redazione.

Assergi Racconta

Rispondi/Commenta

18-01-2014 - Auguri a Claudio Franco, M.Rita e Giangi

Franco Sabatini

Rispondi/Commenta

18-01-2014 - Tanti Auguri per il compleanno di Claudio Capodiferro e Franca Giacobbe!!!

Assergi Racconta

Rispondi/Commenta

14-01-2014 - Anto', sei unico!!!!! "Treni a Campo Imperatore...", poi come sottofondo: I LIKE CHOPIN di buoni 34 anni fa'. Il video trasmette buonumore e spensieratezza, grazie ciao!!!

Mimina Faccia

Rispondi/Commenta

14-01-2014 - "UNA GITA A FONTE CERRETO ANNI 50" Lalli Pasqualina, Pace Iolanda, Corrieri Antonietta

jackson

Rispondi/Commenta

13-01-2014 - E ci risiamo....Dopo l'ennesimo tentativo di furto in una abitazione di Assergi siamo tutti molto meno sicuri e spesso l'angoscia ci assale perchè pensiamo che domani possa toccare a me,e pensi che possano fare del male ai tuoi cari,anziani che spesso rimangono soli a casa perchè dobbiamo assentarci per lavoro per fare delle compere e per altri motivi,e se cio non accade dobbiamo fare i conti con la casa messa a soqquadro violentata da mani sudicie e senza scrupoli,ci sentiamo come se avessero abusato di noi,la nostra pravasi è stata violata ci sembra tutto sporco cosi ci affrettiamo a lavare ogni cosa,ma per molto tempo non è piu la stessa cosa e ogni volta che rientriamo in casa la tensione ci assale per ciò che potrebbe essere accaduto in nostra assenza e quando dobbiamo assentarci non stiamo più rilassati. Ho provato questa triste esperienza diverse volte,e posso comprendere lo stato d'animo di chi ne è coinvolto suo malgrado. Tutto ciò mi fa venire in mente le tante discussioni politiche che si fanno intorno alla scarcerazione di migliaia di detenuti,che guarda caso la stragrande maggioranza è dedita allo scasso e ai furti in abitazioni di persone che con fatica e sudore hanno leggittimamente guadagnato ciò che possiedono. A tali.......signori vorrei chiedere,"avete mai subito un sopruso del genere?pensate veramente che amnistia indulto possano essere una risposta vera al dilagare di questo crimine che colpisce nella stragrande maggioranza famiglie umili oneste che pagano le tasse anche per essere protette dalle forze dell'ordine?pensate di risolvere il problema dell'affollamento delle carceri rimettendo per strada queste persone senza dare un indirizzo per il loro reinserimento?oppure è solo un vostro tornaconto politico elettorale?ventimila detenuti,loro familiari e amici ,si fa presto ad ipotizzare un buon risultato. Ci tengo a precisare che sono favorevole al reinserimento di queste persone,ma secondo giustizia e nel rispetto delle leggi degli uomini e di Dio,perche il pentimento dovrebbe produrre opere giuste mentre si sconta la pena e dopo quando questa è stata espiata. Agli Assergesi dò la mia solidarietà,ma li invito ad essere piu collaborativi tra di loro e trovare con una discussione che coinvolga il paese a individuare situazioni che possano far diminuire tali crimini in collaborazione con le forze dell'ordine che sicuramente fanno il possibile(visti anche i continui tagli finanziari)per arginare questo problema.

Masciocco Giafranco(Gianni)

Rispondi/Commenta

12-01-2014 - Bellissima la foto e altrettanto bella la poesia; complimenti ad Angelo. Una poesia che ispirata alla "maldicenza" si inserisce nella festa tutta aquilana del 21 gennaio "Sant'Agnese".

Bruno Marconi

Rispondi/Commenta

11-01-2014 - ANTONIO CIAO L'ULTIMO DELLA FOTO CIOE' IL PICCOLINO E' LINO MASCI DI MARIO E MARIA MASCI AUGURI A TUTTI VOI PAESANI E A TE ANTONIO DI BUON ANNO E TANTA SALUTE CIAO NELLA

NELLA

Rispondi/Commenta

Risposta di jackson - 12-01-2014
davvero una bellissima foto quella di "NaPorta" come ha detto qualcuno un frammento di vita Assergese..tutti riconoscibili, anche il fanciullo lino masci nella sua inconfondibile risata.

11-01-2014 - Antonio, nella foto ci sono: Grazia (ovviamente), Pallottone, Angelo (figlio di Pasquale dei "Cappuccini", Aldo Giusti (figlio di Raffaele), un ragazzino che non sono riuscito ad identificare e Antonio Massimi di "Pojana". Con stima, Giambattista

Giusti Giambattista

Rispondi/Commenta

10-01-2014 - ...buongiorno caro Antonio e, colgo l'occasione per rinnovare a Te, le persone a Te care, la redazione di "Assergi racconta", i suoi lettori e i cittadini tutti, un auspicato e beneaugurante anno nuovo che possa portare con sè un dolce e gradevole "sapore" ed un profumato "odore" di positività e serenità,...come faccio ogni tanto, girando sul sito mi sono imbattuto nel post con la splendida poesia del nostro, tra gli altri, "artista" Angelo Acitelli e la "magica" fotografia che ci riporta indietro di tanti anni...volevo solo dirTi che è...fantastica!!!...perchè non provi a ricordare i nomi presenti in quella foto?...se non sbaglio, da sinistra verso destra:"zio Angelo (Pallottone), zio Angelo (u Direttore), Giusti Gesualdo di zia Antonietta e zì Raffaele...mancano gli altri due e...la "mitica" zia Grazia!!!...volevo solo farTi i complimenti per questa splendida immagine!!!...grazie!!!...e, a presto!!!...un caro saluto in compagnia di un simpatico ed affettuoso abbraccio!!!...ciao Franco...

Franco Sabatini

Rispondi/Commenta

Risposta di Antonio Giampaoli - 10-01-2014
Caro Franco ti ringrazio dei tuoi interventi (molto graditi) nel nostro sito! Questi interventi che provengono da tanti amici sparsi per il mondo, rendono molto più interessante la lettura di “Assergi Racconta”. Per tornare alla bellissima foto che mi è stata inviata dall’america (se non sbaglio) da Giusti Giambattista, ricordiamo i protagonisti: da sinistra verso destra:"Angelo (Pallottone), Angelo (u Direttore), Giusti Gesualdo di zia Antonietta e zì Raffaele, Lino di Masci e Antonio de Pojana e naturalmente...la "mitica" Grazia della Camarda!!!. Antonio Giampaoli

02-01-2014 - Da ieri 01/01/2014 e' scomparsa un cane bianco simile ad un pastore abruzzese taglio media, curata e molto tranquilla. chi per caso sappi notizie chiamatimi al 380-4799437 grazie

Dino Masiocchi

Rispondi/Commenta

01-01-2014 - …Caro Antonio,…mi veniva in mente…nel ringraziarTi per la Tua attenzione e il Tuo prezioso tempo che dedichi sempre con generosa disponibilità a tutti Noi che usufruiamo di questo particolare “strumento” di comunicazione e, nel rinnovare a Te, a tutte le persone a Te care, alla redazione e a tutti i lettori di “Assergi racconta” e oltre, i più sentiti e sinceri Auguri per una rinnovata Fiducia e Speranza per l’anno che ha appena “scalzato” il precedente e, da parte mia, con un bel calcio nel sedere con scarpe “antinfortunistica”,… e, credo, sia un sentimento che accomuna molti di noi, purtroppo!!!,...per le molte negatività ad esso collegate per l'aggravarsi del particolare disagio economico che ha portato con sè un pesante disagio sociale e familiare che si percepisce ogni giorno…fatti salvi, naturalmente, tutti gli “eventi” positivi...come ad esempio, non c’è gioia più grande dell’aver ricevuto in “dono” la nascita e il germogliare di nuove essenze altamente preziose come “figli e/o nipoti”,…e, Tu ne sei stato piacevolmente “vittima”!!!,…nonché, rinfrancati solo da qualche bellissimo "evento", uno per tutti, la "elevazione" al soglio di Pietro del nostro caro "fratello" Papa Francesco che, con la Sua grande semplicità e somma umiltà ci stà guidando ed illuminando il percorso da seguire con le Sue parole e sopratutto con i Suoi insegnamenti e l'esempio impeccabile delle Sue gesta ed azioni quotidiane...ecco!!!...volevo dire!!!...e la "Politica?...riuscirà a riscattarsi e riappropriarsi del suo ruolo riprendendosi la fiducia e ridando a tutti noi la Speranza che si può costruire un mondo migliore, con una Società più giusta, sana ed equilibrata e, sopratutto carica di positività e serenità?...riuscirà anch'essa a rimettere in campo delle azioni positive con la dovuta umiltà e nel solo ed esclusivo interesse del bene comune, da poter seguire come... " buon esempio"?...chissà!!!...intanto, ritengo, che bisogna riprendere il giusto cammino tenendo sempre presenti quelle tre parole “magiche” che ha ben saputo rappresentare Papa Francesco…”permesso, grazie, scusa”…che discendono da due “Valori” fondamentali…”Educazione e Rispetto”…bene!!!,…”la Politica” potrebbe ricominciare da qui, tenendo incollati al suo pensiero questi “cardini” e chiedendo umilmente “scusa” ai cittadini!!!… ……………………………………………………….TANTI CARI AUGURI:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: …ed ecco quindi, che entra prepotentemente la parola "magica"... "la Politica"...provo a riassumere il mio pensiero, perchè è quello che credo veramente, anche contro corrente ed il dilagante sentire comune, che la "Politica", quella che io continuo a scrivere con la lettera grande, oggi più che mai, rappresenti " il più alto Profilo" di un "nobile Servizio" che ogni persona può e dovrebbe intraprendere durante il Suo percorso di Vita...poichè, dovrebbe voler significare, con il più alto senso di responsabilità, mettersi a disposizione nel solo ed esclusivo interesse del "bene comune", con impegno, generosità, dedizione, disponibilità, entusiasmo e passione, portando il proprio contributo di idee ed azioni positive e virtuose per renderci partecipi ed attori positivi del nostro benessere e, sentirci con piacere e gioia di vivere in una sana, giusta ed equilibrata Comunità... ………………………………………………………….TANTI CARI AUGURI::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: …purtroppo, da molti anni ormai, le azioni della “Politica” hanno fatto perdere ai cittadini la fiducia che riponevano nei loro Rappresentanti, certamente, senza voler generalizzare, poichè, credo che, come in ogni altra "categoria e ruolo" della società ci siano persone per bene ed altre meno...però, da chi viene "investito" di questo fondamentale compito che ha il potere di decidere il nostro presente ed il nostro futuro ci si aspetta sempre un atteggiamento e comportamento “impeccabile”, poichè ogni errore può essere fatale, soprattutto se volontario e consapevole e, purtroppo, ne sono stati commessi molti...ed ecco, quindi, che nel cittadino è subentrato quel senso di dispiacere, amarezza, delusione, disgusto e nausea che si è ben conciliato con il senso di rabbia e di indignazione, poichè la gente è stanca di essere continuamente colpita ed appesantita da un “fardello” di tasse, imposte, accise e quant'altro, che spesso viene ritenuto eccessivo, oppressivo, ingiusto, iniquo ed a volte anche offensivo all'intelligenza delle persone stesse che si sentono defraudate e prese in giro...e, quindi, se fino a “ieri” c'era una certa vergogna a manifestare il proprio stato di disagio e di difficoltà economica, cercando di mantenere apparentemente inalterata almeno la propria "dignità",...oggi, che il fenomeno è talmente così vasto che si ripercuote inesorabilmente in modo negativo nei rapporti sociali e familiari e, che per molte famiglie si stà passando dalla frustrazione e supina accettazione di scelte scellerate calate dall’alto, e, a mio avviso studiate e costruite ad arte, alla soglia più alta della disperazione ed esasperazione,...la conseguente reazione, dopo una sana e consapevole presa di coscienza, non è la rassegnazione che, dopo un lungo “letargo”, si stà rappresentando e manifestando per le strade e per le piazze cercando di portare all'attenzione di chi "governa" la nostra vita, tutto l'accumulato malessere e, al quale vanno trovate immediate soluzioni...guai e mai “armare” quella mano con la quale si è solo e sempre donato un “fiore”, potrebbe diventare un’”arma” senza il giusto controllo…a questo punto, se l'agire della “Politica” da parte dei Rappresentanti nelle Istituzioni tornasse a capire il significato importante e vero di quella "delega" e sentirsi “fieri ed orgogliosi” e, sopratutto “gratificati” per essere stati scelti e considerati "idonei" a rappresentare e gestire il bene comune dei cittadini, allora sì, che "la Politica" ritroverebbe la giusta dignità e la reverenza che Le appartiene!!!...vedete, ricordo sempre una immagine che resta positivamente impressa nei miei occhi e nella mia mente di quando ero ragazzo che, quando passava qualche “cittadino” che era stato “Eletto” come rappresentante in seno alle diverse Istituzioni, tutti, si toglievano il cappello in segno di sentito rispetto e reverenza!!!...sarebbe bello tornarci!!!,...non è difficile!!!...basta solo pensare al ruolo della “Politica” non più come luogo di "Potere e Privilegi", ma come sentimento di sano e generoso "Servizio" nell'interesse comune e, quindi, conseguentemente anche del proprio!!!...vorrebbe significare che la “Politica” ha ritrovato la strada "maestra" e che la gente tornerà a seguirla e parteciparla!!!... …………………………………………………………………..TANTI CARI AUGURI::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: ...mi piacerebbe tanto e, appartiene anch'esso all'Augurio del e degli anni che verranno, che la nostra Società, nel termine più ampio possibile, "archiviasse" definitivamente, sebbene una bellissima canzone di tanti anni fà del grande Antonello Venditti che soleva cantare, tra le altre,..."in questo mondo di ladri, in questo mondo di eroi"...perchè tutto ciò non dovrebbe mai più accadere!!!...abbiamo portato questa società a disequilibri paurosi che stà pericolosamente scivolando sull'orlo del baratro...uno scatto di reni e sopratutto un nuovo atteggiamento culturale e comportamentale per risalire dignitosamente l'impervia salita!!!...bene, credo che non abbiamo bisogno assolutamente dei primi e, di conseguenza neanche dei secondi...poichè, se le cose funzionano bene per tutti, non servono nè eroi, nè falsi miti e nè imbonitori del momento a cui aggrapparsi come àncora di salvataggio!!!...solo una sana e giusta redistribuzione del reddito può garantire una sana ed equilibrata società, poichè, tra l'altro, sicuramente consentirebbe che ognuno andrebbe a ricoprire onestamente il ruolo che gli "appartiene"!!!...sic…sic…non è più pensabile ed ammissibile una così forte discriminazione e differenziazione economica e sociale!!!...ma, purtroppo, quello che più mi dispiace che per questa “priorità” non ci sono voci, neanche di chi vuole a parole rinnovare, cambiare e rottamare...mi auguro che si riesca a sradicare, in primis culturalmente, questo "sistema" che ormai è un malato cronico e gli vanno fatte cure da "cavallo", poiché è da lì che poi discendono atteggiamenti e comportanti positivi e virtuosi riguardo alle Nostre azioni e al nostro agire!!!...la Speranza è sempre l'ultima a morire, ma il motto "adesso" significa subito, ora, senza perdere tempo...altrimenti ci sarà sempre qualcuno pronto a diventare un altro…"eroe"…che riesce facilmente a cavalcare l'onda del disagio, del malessere e dei gravi problemi della gente per cambiare solo "il fantino" e non il "circuito" da percorrere!!!...chiaramente, mi auguro il meglio per tutti Noi!!!...è il mio più grande Augurio che rivolgo a tutti Noi per un beneaugurante anno nuovo!!!...TANTI VERI E SENTITI AUGURI!!!...mi fermo qui, per riprendere il discorso un altro giorno e, perché nò, magari approfondirlo...un caro saluto a tutti colmo di quella auspicata Fiducia e Speranza, che non bisogna mai abbandonare e, riprendendo, tra le altre, le parole del nostro caro "fratello" Papa Francesco..."non fatevi rubare la Speranza"...speriamo che l'anno 2014 che ha appena fatto capolino, sia foriero di pace, serenità e di una nuova "linfa" vitale che possa riportarci a un equilibrato senso di "benessere" materiale e sopratutto che possa riportarci quello "interiore"... alla prossima puntata!!!...ciao Franco...

Franco Sabatini

Rispondi/Commenta

01-01-2014 - Ad un passo dal cielo di …Assergi - (di Stefano Leone) - Loro sono li da sempre. Guardiane impassibili e imponenti di un territorio da sempre ossequioso della montagna. Le cime del Gran Sasso. Svettano imponenti verso il cielo e guardano lontano. Esse vedono i due mari, vedono il sole che sorge e quando declina. A volte proteggono, spesso invece spargono sferzate di gelo imperioso. Ma sono sempre li, ad un passo dal cielo. Il primo avamposto protetto e custodito è Assergi. Il borgo racconta di gente possente e tosta. Molta, ormai lontana ma sempre attaccata al paese. Le cime del vigoroso gigante di roccia si ergono ad un passo dal cielo di Assergi. E, è da queste cime, che spesso ho sorvolato con audacia e rispetto, che desidero espandere l’augurio di un nuovo anno positivo e propositivo per la terra che queste cime proteggono. Per l’Abruzzo, per L’Aquila, per Assergi e la sua gente. Buon 2014.

Stefano Leone

Rispondi/Commenta

Risposta di Mimina Faccia - 01-01-2014
Mi faccio portavoce di tutti gli abitanti di Assergi, nel contraccambiare gli auguri a Stefano Leone, che come sempre dimostra sentimenti di amicizia e rispetto nei nostri confronti. Buon Anno!

01-01-2014 - Our deepest condolonces to Pierina family and friends.Lina Napoleone and family

Lina napoleone

Rispondi/Commenta

31-12-2013 - A tutti coloro collegati con Assergi Racconta, in tutte le parti del mondo, vi giungono calorosi auguri per un felice Anno Nuovo pieno di tranquillità e salute. A very Happy New Year to all y a todos un feliz Año Nuevo con mucha prosperidad.

Frank Medoro ( Canada)

Rispondi/Commenta

29-12-2013 - Le condoglianze mie e di mia sorella Letizia alla figlia di Pierina e alla sua intera famiglia come pure alle sorelle di Pierina e alle rispettive famiglie. Da Agapito e Letizia (Canada)

Agapito e Letizia (Canada)

Rispondi/Commenta

28-12-2013 - Sentite condoglianze Franco Sabatini e famiglia

Franco Sabatini

Rispondi/Commenta

28-12-2013 - Ieri in America è venuta a mancare Pierina De Nicola, sorella di Elia e vedova di Pietro Corrieri. Lunedì alle ore 16.30 ci sarà una messa in suffragio nella chiesa di Assergi.

Gabriela

Rispondi/Commenta

Risposta di Assergi Racconta - 28-12-2013
Ai parenti di Pierina, giungano le condoglianze della nostra redazione

Risposta di Frank Medoro ( Canada) - 28-12-2013
Le nostre condoglianze alla famiglia di Pierina. A Elia e a Antonietta coraggio per la perdita della cara sorella. May she rest in peace.

23-12-2013 - Antonio, vogliamo contracambiare gli auguri per il Santo Natale a Nella, Giovanni e la loro intera famiglia. Nella e Giovanni, Buon Natate e un felice 2014. Antonio ed Elisabetta (Australia).

Antonio ed Elisabetta

Rispondi/Commenta

23-12-2013 - …Buongiorno caro Antonio, siamo ormai entrati in questo “luminoso” periodo natalizio, dove più forte si sente il calore che le festività riescono ad infondere in ognuno di noi, allietato dai colori delle luminarie con addobbi nelle case, nelle strutture delle varie attività, nelle strade e nelle piazze che, nonostante il clima pesante che si respira, denso di sfiducia, di amarezza, di delusione ed insicurezza e, dove, sebbene il disagio è palese e tangibile, ognuno di noi cerca la forza e la volontà di ritrovare un po’ di serenità...sento il desiderio, innanzitutto, di inviare i migliori e più affettuosi Auguri di Buon Natale a tutte le persone del mondo, ed in particolare ai cittadini della mia Comunità, affinchè possano trascorrere questi giorni di festa con particolare serenità e, soprattutto, con la Speranza che ci accompagnino verso un migliore ed auspicato Anno nuovo!!!...poi, di poter partecipare e condividere questo breve messaggio con la mia umile riflessione, dedicato al nostro Papa Francesco:,…”questo pensiero, lo rivolgo a Te caro "amico" e vero "fratello" Papa Francesco, affinchè, accanto alla "forza" nello spirito che riesci ad infondere a tutti noi, poichè come "Il Signore" si è fatto uno di noi, anche Tu hai abbattuto con un sol colpo un "retaggio" consolidato ed una immagine lontana della Chiesa che invece di avvicinare il "gregge" piano, piano lo stava disperdento nel "deserto", "vagando" pericolosamente senza "meta"...ed eccoti arrivato!!!...da un mondo lontano!!!...così, Ti sei presentato, con quel semplice “buonasera” al mondo intero, al momento del Tuo “insediamento” a ricoprire il più alto e prestigioso ruolo di “Pastore” della Chiesa cattolica…a cercare di riprendere il Tuo "gregge" disperso e ad avvicinare altre "pecorelle" smarrite, pronte ad unirsi e condividere con Te, in un unico e grande "ovile", un percorso nuovo, con un orizzonte “chiaro” e pieno di luce “abbagliante” che riesci a guardare anche senza chiudere gli occhi,… inebriante per la nostra mente e pulsante per il nostro cuore, poichè, sei la nostra semplice ed umile guida che ci accompagna piacevolmente in un percorso senza ostacoli che, finalmente, prova a ri-svegliare e ri-nnovare profondamente la nostra coscienza e la nostra fede "annebbiata"...ecco, per riprendere le Tue parole contro la “fame” nel mondo…”la voce degli affamati, diventi ruggito e scuota le coscienze nel mondo”…bene, in particolare in questi giorni di “festa” dove le famiglie si riuniscono per condividere insieme il Santo Natale, siamo consapevoli che ci sono tante persone sole, affamate ed emarginate, bisognose del calore e della nostra attenzione, ed alle quali nel limite delle nostre possibilità, dobbiamo dare il nostro utile sostegno “aggiungendo” un posto libero alla nostra tavola...questo è il gesto e l’accoglienza cristiana, ma, dobbiamo lottare con la Forza e la Speranza che ci sai infondere, affinchè riusciamo, tutti insieme, ad essere attori positivi per cambiare questo mondo e le menti di chi ne decide la sorte,… il messaggio è chiaro, insieme dobbiamo "combattere e vincere" la povertà e non, “rassegnarci” ad essere solo vicino ai poveri,… “il posto a tavola dovrebbe essere solo un piacevole invito e non una estrema necessità”...credo che, questo possa e debba essere il nostro principale obiettivo, altrimenti, in questo tetro ed incerto “orizzonte” dove è difficile scorgere quella “luce” che riesca a poter penetrare e spazzare via la densa “nebbia” che ci stà penetrando nelle ossa, il numero dei “nuovi poveri" sarà proiettato in un continuo crescendo...e poi, una delle cose più belle della Vita è "scontrarsi" con un sorriso, un abbraccio, con due occhi che brillano di felicità e non con la tristezza della povertà che porta con sè solo disagio sociale e familiare...non ci sono le parole giuste per rappresentarTi come "uomo", prima di essere la più "alta Autorità" della religione cattolica ed io, credo, la più "alta Autorità" morale che con le Tue parole e, sopratutto con le Tue conseguenti e coerenti azioni sai essere di esempio per tutti noi, nella Tua umile e semplice rappresentazione del Tuo alto incarico Pastorale...è ammaliante ed abbagliante il Tuo modo di agire e di perseguire il Sentimento di fratellanza che dovrebbe accomunare i popoli...non fermarTi nella Tua opera di ri-nnovamento!!!...speriamo che i Tuoi moniti e le Tue gesta possano servire a smuovere e rinnovare le coscienze,…che la Tua “Voce” diventi “eco” assordante e penetrante per le orecchie di chi deve ascoltare ed agire in questa direzione indicata e seguire la retta Via!!!...sopratutto, di coloro che sono delegati a gestire la nostra vita ed il futuro delle generazioni a venire, per poter immaginare e costruire finalmente un mondo migliore!!!...ciao Francesco e..."grazie di esistere"...sei la nostra Forza e la nostra Speranza!!!...mi fermo qui, ma non per chiudere il discorso...un caro saluto in compagnia di un fraterno ed ideale abbraccio da Franco...ed infine, sarebbe bello ed entusiasmante, e questo Puoi considerarlo un sentito e partecipato "INVITO" a visitare la terra tanto cara al Tuo grande predecessore Beato Giovanni Paolo II° che a breve sarà da Te Santificato e il cui unico Santuario, come Tu saprai, si trova a San Pietro della Jenca vicino ad Assergi alle pendici del Gran Sasso...Ti Aspettiamo con trepida attesa...

franco Sabatini

Rispondi/Commenta

23-12-2013 - E PER FINIRE A TUTTI GLI ASSERGESI LONTANI E VICINI AUGURO UN MONDO DI BENE UN BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO

NELLA E GIOVANNI

Rispondi/Commenta

23-12-2013 - A TE ANTONIO E DOVEROSO RINGRAZIARTI PER IL SERVIZIO CHE CI OFFRI A NOI CHE SIAMO LONTANI DA GENNAIO E PER TUTTO L'ANNO UN GRAZIE DI CUORE E AUGURI DI BUONE FESTE A TE E ALLA TUA FAMIGLIA CIAO

NELLA E GIOVANNI

Rispondi/Commenta

Risposta di Antonio Giampaoli - 23-12-2013
Grazie Nella, tanti Auguri anche a te e famiglia, estendo i miei migliori Auguri per il Santo Natale e un Felice Anno Nuovo a tutti i lettori di "Assergi Racconta" in particolare alle persone che ci seguono da lontano.

23-12-2013 - APPROFITTO ANCHE IO ANTONIO PER CONTRACAMBIARE GLI AUGURI AI MIEI CUGINI ELISABETTA ED ANTONIO E TUTTO IL RESTO DELLA FAMIGLIA UN SERENO NATALE E UN FELICE ANNO NUOVO NELLA GIOVANNI FIGLI E NIPOTI

NELLA E GIOVANNI

Rispondi/Commenta

23-12-2013 - Caro Antonio, siamo quasi arrivate alle feste Natalizie e io e mia moglie approfittiamo della possibilita' che offre il tuo sito Assergi Racconta, per augurare non solo a te e la tua famiglia, ma anche a tutti coloro involti con Assergi Racconta, un Santo Natale e un felice Anno Nuovo. In piu facciamo i nostri infiniti auguri per un Santo Natale e un Felice Anno Nuovo anche a tutti i nostri parenti, paesani e amici, in qualsiasi parte del mondo si trovino. Grazie per tenerci informati di cio' che succede in Assergi e L'Aquila in generale. Antonio e Elisabetta Giusti (Australia)

Antonio e Elisabetta Giusti

Rispondi/Commenta

23-12-2013 - Caro Antonio, Dato che per Natale siamo ad Ottawa m'affretto ad inviare a te, tua cara famiglia, parenti, e amici in Assergi ed altrove fervidi auguri per un felice e Santo Natale e un Anno Nuovo pieno di gioia e salute. Come ho detto ai miei familiari sparpagliati attraverso tutto il continente Nord-Americano ( da NY sull'Atlantico a Vancouver sul Pacifico), prima che si rammaricassero, "Mother Nature" m'ha fatto, con bei cristalli, quello che sempre volevo fare per Natale, di decorare questa salice piacente, ben "scamollata" il mese scorso, che e' originaria d'Assergi dall'orto di Massimetto. Un temporale, che copre la meta' degli States, e in Canada da qui fino all'Atlantico, ha formato queste belle scene cristalline. Da queste parti nessun danno ma accidenti e alberi rotti, specialmente nel mid-west americano, hanno fatto notizie di prima pagine questa mattina. Almeno, come al solito, non avremo un Natale verde. Di nuovo, Buon Natale a tutti Frank Medoro Mississauga (Toronto) Canada

Frank Medoro Mississauga (Toro

Rispondi/Commenta

23-12-2013 - Per questa finestra aperta che hai concesso a noi tutti residenti lontani, non voglio mancare di augurare un Buon Natale e Capodanno a te e famiglia! Con rispetto, Eugenia Vitocco Sacco

Eugenia Vitocco Sacco

Rispondi/Commenta

22-12-2013 - Oggi pomeriggio sono andato a trovare mia madre al cimitero per portare qualche fiore per Natale, ma quando arrivo alla tomba di mamma una bella sorpresa, hanno rubato il vaso di mamma di rame .. ma e' possibile, che schifo, non ci posso credere ed ho visto altri vasi di rame che non ci sono piu' .... :(

Dino Masiocchi

Rispondi/Commenta

22-12-2013 - Antonio carissimo con la vicinanza delle feste natalizie vorrei augurare a te e famiglia i piu cari saluti e auguri di buone feste . E con altrettanto affetto saluto tutti i nostri compaesani con l'augurio di fare le sante feste in piena armonia. Inoltre se posso vorrei salutare Antonio Iolanda Cipicchia e dire loro di farsi forza e sconfiggere la sfortuna che l'ha colpita già da qualche anno con tanto affetto saluto tutti gli assergesi. Pietro Cipicchia

Pietro Cipicchia

Rispondi/Commenta

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54