Da Assergi a New York

Come quasi tutti i paesi del circondario, Assergi ha subýto durante il secolo scorso una notevole diminuzione della sua popolazione dovuta alla forte emigrazione prima, verso l' America e, successivamente, verso l'Australia. Nonostante il depauperamento demografico, Assergi ha una buona vitalitÓ durante il periodo estivo, grazie ad un turismo di rientro degli emigranti e ad un turismo ambientalista cresciuto dopo la costruzione dell'autostrada, che ha permesso un ottimo collegamento con Roma. Molti infatti sono i Romani che hanno scelto di restaurare le case lasciate dagli emigranti quali loro seconda abitazione. Il disastroso terremoto del 6 Aprile 2009, rende ancora inagibile quasi tutto il centro storico, ma l'estate 2010 Ŕ caratterizzata dal ritorno di tanti nostri connazionali d'oltreoceano. Ascoltiamo cosa ci ha detto Mary Anne Sacco.