Bacheca

Questa sezione è dedicata a tutti voi per lasciare commenti, saluti, esperienze e pensieri...


INSERISCI MESSAGGIO

02-05-2014 - Ed oggi si chiude la stagione 2013-2014, una bellissima stagione con neve sempre di ottima qualità, un bell'afflusso di utenti, e la meraviglia di fare il lavoro che amo nel luogo che amo "Campo Imperatore" e soprattutto con le persone che amo e che mi sono sempre vicine in ogni situazione. Grazie a tutti i colleghi della Scuola Sci Assergi Gran Sasso a tutto il personale del Centro Turistico Gran Sasso all Hotel Campo Imperatore e al Rifugio Fontari e a tutti i miei amici veri che come me amano vivere questa bellissima realtà chiamata Gran Sasso. Un saluto alla prossima stagione

Michael Fabbietti

Rispondi/Commenta

29-04-2014 - Spett.le Enel Energia Spa, la sottoscritta Castrati Iris in quanto figlia ed erede dei beni del Sig. Castrati Attilio, deceduto il 20 Novembre 2013, ed in seguito alla voltura delle utenze dell'abitazione sita in Assergi (AQ) SS 17 bis, effettuata in Gennaio 2014 a nome di mia madre Sig.ra Fagiolo Gina in Castrati, comunico che stanno arrivando molteplici bollette di luce e gas da pagare con importi molto elevati. Premetto che la suddetta abitazione è chiusa e non abitata dall'anno 2012. Onde risolvere questa grave e dispendiosa incombenza, richiedo delucidazioni in merito immediate. Pertanto avviso la gentile Società che non pagherò alcuna utenza arretrata e in arrivo in futuro. Richiedo imminenti riscontri in merito onde evitare cambio di fornitura utenze. Cordiali saluti Iris Castrati

Iris Castrati

Rispondi/Commenta

27-04-2014 - Ma come si fa.......,dopo aver letto un dettagliato resoconto delle lodevoli azioni intrapese in questi ultimi anni a favore del paese di Assergi da parte degli usi civici a trovare sempre qualcuno pronto con le propie osservazioni non esatte a cercare di demolire il desiderio, la voglia di continuare su questa strada da parte dei componenti degli usi civici! Io mi sento in dovere di ringraziarli per gli sforzi che fanno a favore di tutti noi. Io spero che anche altri possono incoraggiarli dando anche suggerimenti per migliorare il nostro paese.Anche le critiche costruttive sono un toccasana per stimolare idee miglioramenti,ma per favore evitiamo il DISFATTISMO:

Gianfranco Masciocco(gianni)

Rispondi/Commenta

27-04-2014 - A T T E N Z I O N E ... DOPO ANNI DI MALTRATTAMENTI RICEVUTI TIPO, BASTONATE , CALCI E SASSATE E ANCHE UN PROBABILE AVVELENAMENTO, IL NOSTRO ADORATO BILLY STA LOTTANDO CONTRO LA M O R T E ............. DIFFIDATE DA PERSONE CHE NON HANNO RISPETTO PER LE ALTRE, MA SOPRATTUTTO DA QUELLE CHE NON DANNO ALCUN VALORE ALLA VITA DI UN ANIMALE .. CORAGGIO BILLY SII FORTE NON CI LASCIARE!!!.........

Masciocchi Berardino

Rispondi/Commenta

27-04-2014 - Ciao Antonio,ho saputo da mio cugino Franco dellincidente che ti ha coinvolto insieme a tua moglie,ne sono dispiaciuto e spero che in breve tempo possiate tornare in piena salute,un saluto anche da parte di mia moglie,e speriamo di vederci presto.

Gianfranco Masciocco(Gianni)

Rispondi/Commenta

26-04-2014 - ...caro Antonio, ho letto l'articolo dell'amico Pietro Tacca del giorno 16 Aprile scorso, il quale porta alla nostra attenzione, con un comprensibile disappunto, il problema del taglio legnatico di uso civico che non è stato più svolto dall'anno 2012;...bene, mi sembra giusto e doveroso dare una risposta alle attese di molti cittadini, sottolineando comunque, che come dice Pietro, ritengo che non si tratta nè di menefreghismo e tanto meno di nostra incapacità a risolvere il problema;...condivido pienamente il Suo disappunto e quello di tutti i cittadini che si sentono privati e vedono sospeso uno degli inalienabili diritti nell’esercizio degli usi civici, sancito e riconosciuto dalla Legge, in quanto, da parte nostra si aggiunge anche una certa rabbia ed indignazione, soprattutto perché, volevo solo ricordare che, prima ancora di essere Amministratori dei Beni Usi Civici che, in quanto eletti dal popolo, devono rendere possibile il loro regolare esercizio, siamo anche Noi titolari degli stessi diritti;...fatta questa breve premessa, volevo portare a conoscenza che l'A.S.B.U.C. di Assergi aveva provveduto regolarmente già nel 2012, come per le passate stagioni, ad affidare incarico per l'esecuzione delle operazioni di taglio boschivo ma, per oltre due anni prima il Parco, poi il Comune, a seguire il Corpo Forestale ed in ultimo la Regione, hanno creato, con le solite alchimie ed eccessive puntualizzazioni e lungaggini burocratiche, dopo vari sopralluoghi e continue rivisitazioni progettuali da parte del nostro tecnico Agronomo dott. Carlo Ciapanna, il blocco e la sospensione dei lavori e, dopo l’ultima lettera ricevuta da parte della Regione in data 24 Aprile 2014 con richiesta di ulteriori chiarimenti ed integrazioni, siamo in attesa del provvedimento finale regionale, sperando ormai di poter iniziare le operazioni di taglio all’inizio dell’autunno;...questa vuole solo essere una breve cronistoria dell'accaduto e, credo che a breve possa essere convocato un incontro pubblico per spiegare meglio la situazione e, se possibile, attivare tutti i canali giuridici per far si che i nostri diritti vengano tutelati e salvaguardati nel pieno rispetto delle leggi...un caro saluto da Franco Sabatini…

Franco Sabatini

Rispondi/Commenta

25-04-2014 - desidero comunicare una notizia che potrebbe essere utile a tutti gli abitanti, non residenti, ad Assergi riguardo disguidi di utenze con la Società Enel Energia Spa. Grazie mille alla vostra Associazione Culturale e complimenti per gli interessanti ed utili link di informazione per la rivalutazione storica, naturalistica e culturale di questo paese meraviglioso nel quale conosco tante belle persone ed ho parenti, avendo origini da parte di mio padre Attilio Castrati nato ad Assergi. Cordiali Saluti Iris Castrati

Iris Castrati

Rispondi/Commenta

Risposta di jackson - 25-04-2014
grazie iris...quale è questa notizia?????

23-04-2014 - Questo inserimento e per Sandro Tassoni : Ciao Sandro, spesso e volentieri vado su questo stupendo sito di "Assergi Racconta", ho notato il tuo nome. Colgo questa occasione per metterci in corrispondenza, magari con i nostri indirizzi or e-mail, non avendo la tua residenza. Saluto cordialmente tutti gli Assergitti, e ringrazio infinitamente Antonio Giampaoli, che con questo sito ci mantiene vicini al nostro carissimo paese natio. Ciao a presto e grazie! Anna Maria Mosca e anche Angela, U.S.A.

Anna Maria Mosca

Rispondi/Commenta

23-04-2014 - Spiacenti per l'incidente stradale di Antonio e Antonella,a loro giungano i nostri più' sentiti auguri di una pronta guarigione! saluti a tutti, Anna Maria Mosca e tutti in famiglia.

anonimo

Rispondi/Commenta

21-04-2014 - Siamo restati molto dispiaciuti nel leggere che Antonio e Antonella sono stati involti in un incidente stadale. Noi auguriamo a loro una pronta e completa guarigione.

Antonio e Elisabetta Giusti

Rispondi/Commenta

21-04-2014 - Caro Antonio, come da precedenti comunicazioni verbali, provo a relazionare in merito all’azione amministrativa svolta in questi anni e sulle varie iniziative promosse e sostenute dall’Amministrazione Separata Beni Usi Civici di Assergi (in seguito per brevità A.S.B.U.C.); Ritengo però, utile e doveroso, per una corretta informazione, fare qualche premessa per meglio rendere edotti i lettori di “Assergi Racconta” e, spiegare e/o ribadire il ruolo, i compiti e le funzioni che sono proprie e affidate dalle Leggi, dallo Statuto e dai Regolamenti all’A.S.B.U.C.; L’A.S.B.U.C. ha il compito prioritario della gestione e valorizzazione dei terreni demaniali di uso civico e, le risorse da esso derivanti, devono essere reinvestite sul territorio di competenza, anche per opere e servizi di pubblica utilità nell’interesse generale della Comunità; Utile precisare, inoltre, che l’A.S.B.U.C. non ha entrate proprie derivanti da imposte, tasse e oneri vari a carico dei cittadini ed è opportuno ricordare che, tutta la gestione ordinaria, per la quale noi tutti cittadini paghiamo tasse ed imposte varie, è competenza ed obbligo prioritario del Comune di L’Aquila e per esso, attraverso l’impegno del Sindaco, degli Assessori, dei Consiglieri appositamente eletti e degli Uffici preposti, dai quali dobbiamo pretendere i relativi servizi; Ritengo opportuno, inoltre, far presente, a titolo del tutto informativo, che in questi anni, tutti i Consiglieri dell’A.S.B.U.C., hanno svolto il loro ruolo in modo del tutto volontario e gratuito, avendo deciso di non percepire alcuna indennità o gettoni di presenza e spesso, al contrario, “investendo” proprie risorse di tipo materiale, economico e, soprattutto, del proprio tempo personale, nel solo ed esclusivo interesse del bene comune; Siamo certi, con piena consapevolezza, di aver profuso il massimo impegno, con tutte le difficoltà trovate lungo il percorso e tenuto conto dei limiti e delle possibilità economiche dell’A.S.B.U.C., nell’individuare le possibili soluzioni ai molteplici problemi che vive il nostro paese e le possibili prospettive positive future, per migliorare le condizioni del nostro territorio e conseguentemente la qualità della vita di tutti i cittadini; Fatte queste opportune premesse, si rappresentano alcune importanti azioni amministrative intraprese in questi anni dall’A.S.B.U.C.: Credo che una delle più importanti iniziative intraprese e riuscite nel solo interesse di questa Comunità sia stata quella di riunire le varie “anime di natura partitica o politica” ed averle coinvolte in un unico progetto: “UNITI PER ASSERGI” ed a seguire: Risanamento finanziario: Ha ripianato cospicui debiti pregressi lasciati in eredità dalle precedenti amministrazioni fino alla fine degli anni ’80, derivanti da situazioni riguardanti il personale, l’affidamento di attività, servizi ed incarichi non pagati, passando da una gestione di bilancio di assoluto passivo, ad una positiva gestione di bilancio attuale, con un attivo per un ammontare di decine di migliaia di €uro. Definizione degli annosi contenziosi con il Comune di L’Aquila: Ha definito, in via irrevocabile, con Sentenza del Consiglio di Stato risalente a Ottobre 2005, l’annoso contenzioso con il Comune di L’Aquila e, per questo, ha fatto nominare un Commissario ad acta che ha dato esecuzione alla sentenza di reintegra dei terreni dove insistono le strutture turistiche, sportive e ricreative del Gran Sasso a favore della Comunità di Assergi, con conseguente ritorno in termini economici; tutto questo, dopo numerosi incontri sempre proposti e stimolati dall’A.S.B.U.C., ha comportato un Atto di definizione tra la stessa A.S.B.U.C. ed il Comune di L’Aquila con la stipula e sottoscrizione di una convenzione datata Novembre 2010, ma che il Comune, nonostante i ripetuti inviti e solleciti al riguardo, ancora non ne regolarizza l’attuazione di quanto in essa previsto con i dovuti atti conseguenti. Definizione degli annosi contenziosi con altri Soggetti pubblici e privati: Ha quasi definito gli annosi contenziosi con Enel, ex Sip (Telecom), Società Autostrade e Gestori delle Acque, CTGS, ecc…, con la previsione di un notevole ritorno di tipo economico. Avvio progettazione del Piano D’Area Montecristo-Scindarella: dopo aver contribuito in modo determinante alla stesura ed alla migliore previsione degli interventi previsti nel suddetto Piano: Ha espletato la gara d’appalto con affidamento d’incarico progettuale al gruppo di professionisti vincitori del bando in merito al previsto finanziamento regionale, mai però erogato, della Direzione Urbanistica e Territorio di oltre € 800.000 per l’elaborazione di un piano di sviluppo e valorizzazione territoriale con riferimento al Piano Speciale Territoriale Montecristo-Scindarella; successivamente, a seguito del tragico evento sismico del 6 Aprile 2009: Ha ritenuto prioritario, dopo vari incontri con la struttura governativa di Protezione Civile per l’individuazione di un’area da destinare alla realizzazione di strutture per la fase emergenziale, atte ad ospitare le persone che avevano perso la loro abitazione, in quanto inagibile, mettere a disposizione l’area dell’ex villaggio Cogefar, le relative superfici edificatorie e tutta la relativa documentazione progettuale, nonché, a seguire incontri con il Comune di L’Aquila per dare priorità ai cittadini di Assergi aventi titolo per la loro assegnazione. Riqualificazione dei boschi e delle pinete: Ha svolto lavori di miglioramento boschivo delle pinete, attraverso la stipula di apposita convenzione con affidamento dei lavori prevalentemente ad operatori locali, aventi i requisiti professionali richiesti, per un ammontare di centinaia di migliaia di euro con tutte le positive conseguenze in termini lavorativi, occupazionali ed economici, nonchè di tutela ambientale; Ha predisposto le operazioni annuali di taglio “assistito” di legnatico per l’uso civico a favore di tutti i cittadini aventi diritto con incarico a un’azienda boschiva abilitata. Recupero e valorizzazione delle testimonianze storiche, architettoniche ed ambientali del territorio: Ha ottenuto, dietro presentazione di un progetto, un finanziamento regionale dalla Direzione Urbanistica e Territorio di € 100.000 per il recupero, restauro e valorizzazione integrata delle testimonianze storiche, architettoniche ed ambientali esistenti in Assergi e lungo il percorso denominato itinerario turistico della Valle del Raiale, che ha consentito il: Recupero, restauro e riqualificazione della Fonte dei Frati e del muro in pietra ad essa collegato, con la realizzazione e l’installazione di una ringhiera in ferro battuto e nuovi punti luce; Recupero, restauro e riqualificazione della Fonte Porta del Colle; Rifacimento completo della Fonte della Pietà e/o Quattro Olmi con la realizzazione di una nuova linea interrata per il recupero dell’acqua sorgiva che era praticamente scomparsa; Restauro di Fonte Accodina con la realizzazione di una nuova linea interrata per il recupero dell’acqua sorgiva che era praticamente scomparsa; Restauro e riqualificazione dei due Ponti delle Pernagnole ed il loro arredo; Recupero e restauro del Massale con il rifacimento di tutto il tratto della linea interrata che dal mulino, all’occorrenza, lo riempiva con l’acqua del fiume Raiale. Successivamente: Ha provveduto al consolidamento, alla sistemazione, al ripristino e riqualificazione ambientale della strada campestre denominata “Piè le Vigne” parallela a quella delle Pernagnole, interessata, peraltro, da una frana che non ne consentiva più la fruizione; Ha provveduto, su richiesta dei cittadini al ripristino e sistemazione di vari tratti di canali irrigui lungo il fiume Raiale; Ha progettato e realizzato al posto della Provincia di L’Aquila, competente al riguardo, la completa sistemazione e riqualificazione del fiume Raiale nel tratto che attraversa il territorio di Assergi, che spesso esondava lungo il suo percorso causando notevoli danni alle colture, con interventi di taglio di alberi che ne ostruivano il regolare corso, la pulizia, la sistemazione e il ripristino dei suoi argini; Ha provveduto alla sistemazione parziale del sentiero campestre che da Piedi la Valle, attraverso la via del Mulino arriva fino alla strada delle Pernagnole, anch’essa interessata, a seguito degli eventi sismici, da una frana con caduta di grossi massi che non ne consentiva più la fruizione; Ha progettato e provveduto alla sistemazione e il ripristino di tutta la strada campestre denominata delle “Pernagnole”, perennemente dissestata, con la necessaria ripulitura dalle varie sterpaglie e la realizzazione a monte di una griglia di raccolta delle acque piovane e un canale di scolo lungo tutto il percorso fino al fiume Raiale; Ha provveduto alla sistemazione, la cura e la manutenzione annuale di gran parte delle strade campestri che sono maggiormente utilizzate dai cittadini; Ha provveduto al parziale restauro e riqualificazione della Fonte Annorsi, con la previsione di completarne il necessario recupero e, in un quadro più complessivo di interventi per il restauro, recupero e riqualificazione di tutti gli altri fontanili sparsi per il territorio di Assergi; Ha provveduto alla cura e manutenzione delle strade nel centro abitato di Assergi, sia durante il periodo invernale con lo sgombero della neve e lo spargimento del sale che nel periodo primavera/estate/autunno con il decespugliamento e conseguente pulizia delle stesse; Ha provveduto alla ripulitura e sistemazione con nuova asfaltatura del tratto di strada, completamente dissestata e abbandonata, dal campo di calcio della ex Cogefar fino al grande parcheggio a Fonte Cerreto di Assergi; Ha provveduto alla sistemazione con interventi di riqualificazione dell’area di proprietà degli ex capannoni Cogefar, realizzandoci anche la nuova sede dell’A.S.B.U.C. dopo gli eventi sismici del 6 Aprile 2009, con la predisposizione dei relativi servizi tecnologici necessari. Riqualificazione ed arredo urbano: negli anni 2007 e 2008: Ha programmato e richiesto fondi alla Fondazione Carispaq, per il consolidamento, recupero e restauro della cinta muraria con la riqualificazione delle aree verdi pertinenti ad essa, che non sono stati finanziati, coinvolgendo e rendendo partecipe successivamente, il Comune di L’Aquila che, con il sostegno e la giusta attenzione nel seguire l’iter amministrativo da parte dell’allora nostro consigliere comunale Faccia Luigi, ha provveduto alla predisposizione del relativo progetto con richiesta di finanziamento, ottenuto dal Ministero dei Beni culturali, storici, artistici, architettonici ed ambientali attraverso i fondi del 8xmille, che ha consentito lo splendido recupero della stessa, con l’obiettivo di un completo recupero e riqualificazione anche delle pertinenti aree verdi di cui l’A.S.B.U.C. ne sta curando e definendo la relativa progettazione; Ha provveduto alla predisposizione dell’arredo urbano con l’acquisto e messa a dimora di panchine e cestini porta carte in ferro battuto nel centro abitato di Assergi e lungo alcune strade campestri; Ha provveduto alla progettazione, realizzazione e messa in opera, in collaborazione e con il contributo dell’Azienda Municipalizzata Aquilana (AMA), delle pensiline in legno per l’attesa dell’autobus lungo il percorso della S.R. 17 bis, fino al nuovo villaggio C.A.S.E. realizzato a seguito del violento sisma del 6 Aprile 2009; Ha provveduto alla realizzazione di porta vasi in legno con la loro sistemazione sulle fontane, il muro del camposanto e sulle pensiline di attesa dell’autobus, con la messa a dimora di essenze floreali sia invernali che estive e la cura e manutenzione periodica delle stesse; Ha provveduto, con cadenza annuale alla sistemazione e pulizia delle fontane nel centro abitato e fuori da esso; Ha provveduto, con cadenza annuale, alla pulizia di tutte le griglie di raccolta delle acque piovane nel centro abitato; Ha provveduto all’abbattimento dei vecchi pini, ormai vetusti, gran parte malati e divenuti anche pericolosi per l’incolumità pubblica, collocati in piazza San Franco con la sostituzione e piantumazione di nuove essenze arboree e, nell’area della Porta del Colle, come fase preliminare per agevolare i lavori di consolidamento, recupero e restauro, ormai ultimati, della cinta muraria con la riqualificazione prevista per le aree verdi a ridosso di essa, con la previsione di piantumazione di nuove essenze arboree e floreali e la possibile fruizione dei giardini da parte dei cittadini; Ha previsto in una più vasta programmazione, il recupero, restauro e riqualificazione delle “edicole” religiose sparse per il territorio di Assergi e, attualmente, sono in fase di ultimazione i lavori per l’”edicola” situata sulla strada delle Pernagnole; Miglioramento dell’area di Fonte Cerreto e Campo Imperatore: Ha concesso alla Cooperativa locale A.C.F., su richiesta della stessa, un’area di circa tre ettari di terreno a ridosso della stazione di partenza della funivia, per la realizzazione di un campeggio attrezzato con conseguenti opportunità di tipo economico ed occupazionale, nonché l’area verde della pineta attigua il piazzale di Fonte Cerreto, in collaborazione con altri operatori economici locali, con l’avvenuta realizzazione di strutture in legno per un mercatino di prodotti e tipicità locali con conseguente riqualificazione ambientale, in attesa di un progetto definitivo per la sistemazione completa dell’area; Ha concesso un’area attigua il campeggio per la realizzazione di un parco avventura con finalità culturali, didattiche, sportive, ludiche, ricreative e del tempo libero in fase avanzata per la progettazione definitiva e successiva realizzazione dell’intervento; Ha autorizzato l’Ente Parco, attraverso una Conferenza di Servizi, a porre in essere interventi per la riqualificazione ambientale dell’area di Fonte Cerreto e Campo Imperatore; Ha sensibilizzato l’Ente Parco, su nostra specifica richiesta, a mettere a disposizione della Comunità di Assergi i locali che ospitano l’attuale ambulatorio medico, dando dignità e rispetto ai cittadini che necessitano di visite e cure mediche, con la previsione, non attuata, che gli altri spazi vicini potessero ospitare anche l’ufficio postale, una sala biblioteca e un piccolo locale adibito ad attività informatiche; Ha dato in concessione all’ENEL un piccolo appezzamento di terreno, all’interno dell’area pertinente la sede dell’Ente Parco, d’intesa con lo stesso, per i lavori di posizionamento di una nuova e potenziata cabina elettrica con tutta la linea interrata già predisposta e, la conseguente eliminazione della vecchia cabina ormai obsoleta e pericolosa ed alcuni pali con trasporto di energia aerea, non ancora realizzati a seguito dell’evento sismico; Ha iniziato l’iter per l’affidamento progettuale per la realizzazione di un marciapiede lungo la S.R. 17 Bis, per il tratto stradale dal Pic Nic fino all’ingresso autostradale; Si è impegnata per prima e più volte, a sollecitare le istituzioni preposte, per trovare possibili soluzioni alternative riguardo il problema del continuo e pericoloso transito dei pesanti camion per il trasporto di materiale di cava che, ad oggi, si è molto attenuato. Promozione, partecipazione e sostegno alle iniziative ed attività culturali, sociali, ludiche, sportive, ricreative e del tempo libero: ha promosso, partecipato e sostenuto tutte le iniziative e manifestazioni proposte, alcune delle quali: Contributo a favore dell’Associazione Culturale “Insieme per Assergi” per sostenere con un cospicuo contributo, il completamento funzionale del Centro Polivalente in Piazza San Franco; Contributo per l’accoglienza e l’ospitalità data, a un anno di distanza, ai volontari di Protezione Civile che avevano assistito la nostra Comunità nel periodo del drammatico evento sismico del 6 Aprile 2009; Contributo, partecipazione e sostegno a favore e in collaborazione con l’Associazione Culturale “Assergi Racconta” per le iniziative, quali: Contributo gara sciistica annuale “Trofeo INFN-Assergi Racconta” alla 10° edizione; Contributo per la I° manifestazione ciclistica amatoriale “Bike Day” da Assergi a Campo Imperatore; Contributo cospicuo per la realizzazione e promozione annuale del calendario “Assergi Racconta” con invio di copie anche alle Comunità degli Assergesi all’estero; Contributo per la I° manifestazione culturale della mostra fotografica che ha suscitato particolare interesse e partecipazione; Contributo per la I° manifestazione culturale e sociale “Assergi in fiore”, che ha riscosso anch’essa grande partecipazione ed interesse. Contributi ad altre diverse Associazioni per iniziative e manifestazioni culturali, sociali, ludiche e sportive; Contributo annuale a favore del Comitato Feste di Santa Maria Assunta e San Franco Patrono di Assergi per le iniziative predisposte durante i periodi di festa; Contributo per la promozione, organizzazione e sostegno con la collaborazione del Comitato Feste e la generosa donazione del toro da parte della Cooperativa Campo Imperatore, per la giornata di festa in piazza con il rituale del “toro allo spiedo”, manifestazione svoltasi per il quarto anno consecutivo, che ha suscitato particolare interesse, curiosità e apprezzamento nella Comunità. Contributo a sostegno delle spese derivanti dai costi dell’energia elettrica accumulati negli anni post terremoto nella gestione della chiesa di Santa Maria Assunta, nonché, per l’acquisto di bombole di gas da utilizzare per i funghi per il suo riscaldamento. Riqualificazione di aree per servizi, attività ricreative e tempo libero: Ha programmato e progettato la realizzazione di un piccolo parco giochi attrezzato, denominato “l’Isola”, per la gioia dei bambini e dei loro genitori, reso possibile, grazie alla preziosa collaborazione dei fratelli Rapiti Domenico e Mario (bed & breakfast del Parco) che hanno messo a disposizione, in comodato gratuito, un piccolo appezzamento di terreno di proprietà, nonché, grazie alla collaborazione e disponibilità operativa di alcuni cittadini di Assergi per il montaggio e sistemazione degli stessi. Ha avviato le procedure per affidare incarico tecnico per uno studio di fattibilità per l’individuazione di aree per la realizzazione di un centro di aggregazione con finalità sociali, culturali, didattiche, ludiche, nonché, di parcheggi ed aree ricreative attrezzate e per il tempo libero. Aveva intrapreso un percorso per l’acquisto ed il conseguente recupero del vecchio mulino per riportarlo agli antichi splendori e poterlo far diventare un piccolo “museo” dell’acqua, poi sfumato. Valorizzazione per una migliore utilizzazione dei pascoli montani: Ha iniziato un percorso per la valorizzazione di tipo economico ed ambientale per l’esercizio ed il migliore utilizzo dei pascoli montani, con cospicue nuove entrate economiche da poter utilizzare in favore della Comunità con interventi di opere pubbliche e di pubblico interesse; Ha dato in concessione temporanea parte dei pascoli montani ad una Cooperativa agricola zootecnica, mantenendo la priorità di utilizzazione dei pascoli agli operatori locali del settore, che ha consentito, oltre a un cospicuo apporto economico a favore dell’A.S.B.U.C. e quindi nell’interesse della Comunità, la previsione contrattuale, tra le altre, del recupero e la riqualificazione dei due rifugi montani localizzati a Monte Cristo e la donazione di una struttura in legno di 300 mt quadrati da utilizzare per finalità culturali, sociali, didattiche, ludiche, ricreative e del tempo libero a favore della nostra Comunità, da sistemare una volta individuata un’area idonea; Quanto sopra, rappresenta un sommario riassunto di una parte importante dell’azione amministrativa svolta dall’A.S.B.U.C. in questi anni. Siamo consapevoli che nella vita, nel lavoro e nell’impegno politico ed amministrativo… si può dare di più…e… si può fare di più!!!... Credo, comunque, che il percorso positivo con le azioni intraprese sia quello giusto che, va portato avanti e perseguito per quelle ancora da definire e portare a compimento, con rinnovato spirito costruttivo e nel solo interesse della Comunità di Assergi, con la speranza e l’auspicio, però, di un maggiore coinvolgimento e partecipazione da parte dei cittadini, che con le loro istanze, proposte, suggerimenti ed iniziative, possa essere da stimolo per promuovere e valorizzare il nostro paese ed il suo territorio nel solo ed esclusivo interesse generale della Comunità. Grazie caro Antonio per la Tua attenzione, disponibilità, generoso impegno e indiscussa professionalità nella gestione di quello che ormai è divenuto “patrimonio” d’informazione e comunicazione di tutti i cittadini della nostra Comunità di Assergi, di tutti gli Assergesi che vivono sparsi per il mondo e di quanti hanno piacere di visitarlo. Un caro saluto con riconoscenza, simpatia ed affetto dai Componenti dell’A.S.B.U.C. di Assergi!!!...a presto!... Assergi, lì 21 Aprile 2014.

A.S.B.U.C. di Assergi

Rispondi/Commenta

Risposta di cifone - 22-04-2014
alcuni pensieri mentre leggevo: le mura di assergi con l'8 per mille?!?!?!?!? il comune di l'aquila non eroga per l'accordo???? e quindi? cosa si fa in merito? quali le azione intraprese? perché la regione non ha erogato il miliardo e 600milioni?

20-04-2014 - ...buongiorno a tutti, il mio primo pensiero questa mattina va a tutte le persone con il disagio di essere sole, ammalate, sofferenti che si evidenzia ancor di più in queste giornate di festa e, con particolare simpatia ed affetto, un sentito e sincero saluto di pronta guarigione è rivolto, dopo l'incidente stradale dell'altro giorno che ha visto coinvolto il nostro caro amico Antonio Giampaoli "Assergi Racconta" e la Sua dolce compagna di vita Antonella, per fortuna senza gravissime conseguenze ma che, comunque, dovranno seguire un breve percorso di riabilitazione fisica per riprendersi la loro piena autonomia...mi sembrava giusto e doveroso dare questa notizia anche come comunicazione per far sì che tutti gli amici possano loro inviare gli Auguri anche per una pronta e piena guarigione...un particolare saluto va a tutti coloro che oggi festeggiano il loro compleanno e che, si associa ad uno dei giorni più importanti per noi cristiani che è la Santa Pasqua di Resurrezione e che, come Nostro Signore dopo la "Passione" è Risorto, il messaggio Augurale più vivo e sentito è che, dopo le "passioni" di questi ultimi anni di tipo economico e sociale, che per noi è raddoppiata dopo quella ancora viva del drammatico evento sismico che ha colpito duramente la nostra Comunità Aquilana, si possa presto risorgere e tornare a guardare l'orizzonte con occhi positivi cercando di "bucare" la fitta nebbia che ci ha avvolti, con la Speranza, mai sopita, di tornare a vedere l'azzurro del cielo e il caldo tepore del sole splendente...con questo Sentimento e l'auspicio di un nuovo e beneaugurante percorso, volevo inviare a tutti i più veri e sinceri Auguri per una Santa Pasqua di Resurrezione da trascorrere e festeggiare insieme alle persone care con un rinnovato spirito di serenità e fiducia, da Franco, Maria Rita e Gianluigi...BUONA PASQUA...

anonimo

Rispondi/Commenta

19-04-2014 - Tanti Auguri di Buona Pasqua a tutti i lettori di "Assergi Racconta"

Assergi Racconta

Rispondi/Commenta

19-04-2014 - Auguri Antonio, di buona Pasqua e di pronta guarigione.

Carpi Roberto

Rispondi/Commenta

17-04-2014 - Cari parenti e amici in Assergi e nel mondo, La Pasqua è dietro l'angolo e sono appena in tempo a inviare i miei migliori auguri a voi e alle vostre famiglie. Domani andremo a Windsor per festeggiare la Santa Pasqua con mia sorella Maria, e famiglia; e mio fratello minore Nino, e famiglia. Assieme a mia moglie Marie, e a tutti i miei familiari, auguro a tutti una vera e sentita Pasqua di Resurrezione.

Frank Medoro (Canada)

Rispondi/Commenta

16-04-2014 - ( AL DIRETTIVO DEI BENI SEPARATI DI ASSERGI ) Mi rivolgo a voi del direttivo (IL LEGNATICO CHE FINE AFTTO ? ) Non so se si debba parlare di menifreghismo, oppure di poca capacità vostra di risolvere questo problema. Il parco ,la forestale possibile mai che non risolvono questo caso? rispondete hai cittadini, perchè sono stati loro chè vi anno eletti UN SALUTO AVOI TUTTI Pietro Tacca

Pietro Tacca

Rispondi/Commenta

15-04-2014 - Auguri per il compleanno di Matthew Anthony Rivelli, Piergiorgio Aprili, Renato Salvatore e Roberto Acitelli

Assergi Racconta

Rispondi/Commenta

11-04-2014 - Dispiaciuti per la perdita di Zia Maria vi inviamo sentite condoglianze. Lina, Clementina, Francois e Lorene (Francia)

anonimo

Rispondi/Commenta

07-04-2014 - I miei ringraziamenti personali al Gruppo Alpini di Assergi che ha ripulito il cimitero! Auguri di Pasqua a loro e a tutti i lettori di "Assergi Racconta"!

Sandro Tassoni

Rispondi/Commenta

06-04-2014 - Volevo commentare associandomi l' articolo di Sante riguardo la ricostruzione mancata.Anche io a suo tempo mi meravigliai dell' utilizzo delle risorse a pioggia.Mi stupisco per' ancora di piu' delle decine di case all' interno del paese per cui nessuno ha chiesto la ricostruzione e che rimangono quindi abbandonate,molte credo che appartengano a paesani emigrati di cui si e' persa memoria,ma mi sembra incredibile che quasi a nessun abitante di Assergi importi lo stato di fatiscenza e abbandono delle case all' interno delle mura al paese!!!

Ferrazza Francesco

Rispondi/Commenta

01-04-2014 - Che bizzarro animale preistorico l'affarisaurus, non sarà nato il primo aprile?

paola martino

Rispondi/Commenta

Risposta di cifone - 02-04-2014
sta zona è piena di affarisauri, abbondano, si riproducono, non è una razza in via di estinzione anzi, fanno pure accordi col comune

01-04-2014 - un altro esemplare di Affarisaurus di più piccole dimensioni, probabilmente trattasi di cucciolo è stato rinvenuto sempre ad Assergi in località Santa Maria, durante i lavori di sistemazione degli argini del torrente Raiale..dai primi accertamenti sarebbe morto mentre era intento ad abbeverarsi..del rinvenimento è stato subito allertato il personale del museo paleontologico di Città del Messico che sta inviando sul posto illustri esperti.

jackson

Rispondi/Commenta

30-03-2014 - A Detroit (U.S.A.) è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari all'età di 93 anni Luigi Graziani (Angelo). I figli, la nuora, i nipoti ed i parenti tutti ne danno il iltriste annuncio. Una S. Messa in suffragio sarà celebrata venerdì 4 Aprile alle ore 17:30 nella Chiesa parrocchiale di Assergi. Ai parenti giungano le condoglianze della nostra redazione.

Assergi Racconta

Rispondi/Commenta

30-03-2014 - Sentite e sincere condoglianze a te Gianni,ai tuoi fratelli e tutti i tuoi parenti. Gianni,Gabriella e Livia Masciocco

Gianfranco Masciocco(Gianni)

Rispondi/Commenta

30-03-2014 - E' venuta a mancare all'affetto dei suoi cari Maria Faccia (ved. Giacobbe). I figli, la nuora, il genero i nipoti e i pronipoti ne danno il triste annuncio. I funerali si svolgeranno il 31 marzo alle ore 15:30 nella chiesa parrocchiale di Assergi. Ai parenti giungano le condoglianze dalla nostra redazione.

Assergi Racconta

Rispondi/Commenta

30-03-2014 - Condoglianze alla famiglia Giacobbe per la perdita della mamma.

Giorgio Alloggia

Rispondi/Commenta

17-03-2014 - Sincere condoglianze a Zio Angelo, Zia Anna e Zia Antonietta e le loro famiglie, un abbraccio a tutti da Antonio, Teresa, Gino ed Angela Fantini, e tutti i loro figli e nipoti.

Franco Fantini

Rispondi/Commenta

16-03-2014 - E' evidente che questo trasferimento provoca dolore in tutti noi. Ieri al centro polifunzionale c'e' stata una bella festa in onore di Don Giuseppe, dopo la celebrazione delle ore 18.00 ci siamo ritrovati insieme, c'erano dolci e bevande e le pizze fritte di Lina. Nessuno mi e' sembrato ostile verso il parroco, anzi, c'e' stata grande partecipazione e alla fine e' stato salutato con baci ed abbracci. Anche i numerosi bambini prossimi alla comunione, lo hanno cinto in un abbraccio amoroso con qualche lacrima. Allora mi chiedo:" dove sta' il problema?" Perche' deve andare in un'altra parrocchia? Che senso ha tutto questo? Siamo davvero cosi' spietati da fingere fino a questo punto? Io credo di no, siamo chiusi e riservati e' vero ma abbiamo anche una grande generosita' ed umanita' tante volte celata dietro caratteri forti diventati tali dalla necessita' dei tempi. Un trasferimento non e' la morte, allora chiediamo che torni nella nostra parrocchia, tutti insieme con lo stesso calore che gli e' stato dimostrato ieri, facciamolo per noi stessi, per le nostre coscienze, dimostriamo che non siamo peggiori degli altri paesi con i fatti e soprattutto per i nostri bambini che lo adorano.

Mimina Faccia

Rispondi/Commenta

15-03-2014 - Anna, sei obiettiva e coraggiosa e ti poni una giusta domanda: «Che tipo di cambiamento si cerca ad Assergi?». La storia è sicuramente «troppo lunga» da raccontare: da Don Demetrio in poi tutti i parroci che si sono succeduti, più di una diecina, hanno avuto la stessa sorte. Tale storia continuerà finché determinati soggetti, per raggiungere i propri obiettivi, troveranno ascolto consenziente in alto. Complice degli avvicendamenti è sicuramente la Curia che, senza verificare la giustezza delle lamentele, emette ordine di trasferimento. Ciò è avvenuto anche a “Don Camillo” … e come lui anche il nostro Parroco ha accettato con obbedienza altra parrocchia; solo che nel racconto il sindaco Don Peppone lo va a cercare.

Bruno

Rispondi/Commenta

Risposta di Luciano Mosca - 17-03-2014
Nei film di solito finisce con " E vissero felici e contenti " qui invece è stata fatta una porcata, l'altra sera è stato fatto un rinfresco perchè Don Giuseppe va via, Ma non è Don Giuseppe che va via è che l'hanno mandato via e c'era poco da festeggiare. Qualcuno vuole che Don Giuseppe ci ripensi, io invece gli faccio i migliori Auguri per la sua nuova Parrocchia.

Risposta di Mimina Faccia - 17-03-2014
Ha ragione Anna, ad Assergi, parroco o non parroco, si vive un disagio profondo, le persone hanno una loro opinione ma non si vogliono esporre piu' di tanto, c'e' una sorta di omerta'. Un paese diviso...

15-03-2014 - Sostituire Don Giuseppe non cambiera` proprio nulla e questa voglia di cambiamento incomprensibile e` un capriccio di qualcuno e non del paese intero. Questo voglio dirlo perche` e` giusto esprimere il proprio pensiero e anche potersi sentire offesi quando Assergi viene chiamato paese scacciapreti. Quando ando` via un altro parroco io ero piccola e andavo sempre in chiesa, molte persone si lamentavano del parroco e dicevano brutte cose sul suo conto, io andavo con lui a dare le comunioni nelle case e gli anziani lo adoravano...lui era affettuoso e lo aspettavano sempre con gioia. Noi piccoli ci andavamo a confessare e servivamo la messa e lui era sempre pronto a insegnarci le buone maniere. Nessuno di quegli adulti parlava con lui e nessuno diceva apertamente quel che pensava di lui, poi se ne ando` per una storia strana, andai a trovarlo alcune volte e dove stava era un Re, rispettabile e rispettato. Tutta la gente del nostro paese inizio` a venire a messa per vedere il nuovo parroco come se dovesse arrivare il Messia che avrebbe portato la salvezza...io ero arrabbiata tanto e mi mancava quella figura che mi aveva insegnato cose nuove, ma tanto alla gente che gli fregava? Sarebbe arrivato il cambiamento! Poi dopo tre domeniche arrivo`...era davvero un cambiamento...era giovane, bello e vivace, cerco` veramente di portare un vento nuovo. Inizialmente ero tristissima e ancora arrabbiata con quella gente che invece gioiva per aver tolto dai piedi quel parroco, ma poi conobbi il nuovo sacerdote, iniziai a parlare con lui, lo accompagnavo a fare la spesa, leggevamo insieme la Bibbia e dovetti ammettere che era diverso (e` normale che fosse diverso, chiunque e` diverso da chiunque) ma questa gioia duro` fin quando qualcuno non ricomincio` a "pensare troppo ".dopo l'entusiasmo iniziale subentro` il pettegolezzo di nuovo... E cosi` ci furono i cambiamenti...di nuovo...cambiamenti, aria nuova, progetti e pettegolezzi...arrivo` poi Don Giuseppe dopo vari venti confusi. Da qualche tempo qualcuno rimormora e ricerca di nuovo aria di cambiamento...io credo che bisognerebbe fermarsi a riflettere qualche istante per capire davvero dove debba avvenire questo cambiamento...vorrei che qualche adulto tanto sapiente e innovatore spiegasse ai bambini del paese il motivo di questa situazione...e gli chiedesse cosa ne pensano loro. ... HO ESAGERATO CON LE CHIACCHIERE QUESTA VOLTA LO AMMETTO!!! PERDONATEMI MA ERA LUNGA STA STORIA...TROPPO LUNGA, E SFORTUNATAMENTE CONTINUERA` FIN QUANDO NON SI CAPISCE COSA DAVVERO ANDREBBE CAMBIATO.

Anna

Rispondi/Commenta

14-03-2014 - Per Antonietta, Anna, e Angelo sincere condoglianze,zia Vincenzina ci manchera molto, Giuseppe, Maria, Angela Maria con suo marito Aldo Australia.

anonimo

Rispondi/Commenta

13-03-2014 - Un grazie di cuore a tutti, per la vicinanza e l'affetto che ci avete dimostrato.

Anna, Angelo e Antonietta

Rispondi/Commenta

13-03-2014 - Un grazie di cuore a tutti, per la vicinanza e l'affetto che ci avete dimostrato.

Anna

Rispondi/Commenta

13-03-2014 - Desideriamo esprimere sincere condoglianze ad Angelo,Antonietta , Anna, e a tutti i loro parenti per la perdita della loro cara mamma e nonna Vincenzina. Famiglia masciocco

Masciocco Gianfranco(Gianni)

Rispondi/Commenta

13-03-2014 - Sentite condoglianze ad Angelo, Anna e Antonietta e le rispettive famiglie, per la ..perdita della mamma, nonna e bisnonna Vincenzina. Vi siamo vicini nel dolore. Francesco e Gina Pace

Francesco e Gina Pace

Rispondi/Commenta

13-03-2014 - a Angelo, Anna e Antonietta e alle loro famiglie sentite condoglianze da Giancarlo e Rita

Giancarlo

Rispondi/Commenta

13-03-2014 - Come comunicato dall'amico Franco, è venuta a mancare all'età di 93 anni Vincenza Vitocco (Vincenzina) ved. Giusti. Il figlio, la nuora, i generi, i nipoti, i pronipotiedi parenti tutti ne danno il triste annuncio. I funerali si svolgeranno oggi giovedì 13 Marzo alle ore 15:30 nella chiesa parrocchiale di Assergi. Ai parenti di Vincenzina giungano le condoglianze dalla nostra redazione.

Assergi Racconta

Rispondi/Commenta

Risposta di Antonio e Elisabetta Giusti - 13-03-2014
Inviamo le nostre sincere condoglianze a Antonietta, Anna, Angelo e le loro famiglie per la morte della loro cara Mamma Vincenzina. Vi ricordiamo co tanto affetto e preghiamo il Signore che vi dia tanta forza e coraggio da poter subire questo grande dolore.

13-03-2014 - ...buongiorno caro Antonio, nella tarda serata di ieri sono venuto a conoscenza che "zia" Vincenzina, la mamma di Angelo, Anna e Antonietta, si è spenta dolcemente alla veneranda età di 93 anni e oggi pomeriggio alle 15,30 si svolgeranno i funerali nella chiesa parrocchiale di Assergi; credo che quando vengono a mancare le persone a Noi care, non esiste età che ne possa attenuare il dolore; sò bene cosa si prova e il dolore che ci "avvolge" in questi tristi, sconvolgenti e mai accettati eventi della nostra vita terrena e, forse, solo una profonda e rinnovata fede può aiutarci a comprendere meglio;...volevo inviare a Angelo, Anna e Antonietta, alle loro famiglie e tutte le persone a loro care le nostre più sentite e sincere condoglianze e, ci stringiamo e siamo vicini al loro dolore;...con questo sentimento da Franco, Maria Rita e Gianluigi...

Franco Sabatini

Rispondi/Commenta

12-03-2014 - Grazie di cuore Don Giuseppe per le interessanti e significative omelie che ci hai "regalato" durante la celebrazione della S.S. Messa domenicale. Riuscendo ad attualizzare gli insegnamenti di nostro Signore Gesù, ci hai accompagnato nella nostra crescita quotidiana spirituale. Siamo contenti per te per questa nuova missione parrocchiale perchè la cosa ti renderà sicuramente più sereno in un ambiente dove sapranno tutti apprezzare le tue doti, i tuoi esempi di vita, riservarti gentilezza, comprendere la tua caratterialità e vocazione di autentica cristianità. Bruno e Anna

Bruno Marconi

Rispondi/Commenta

Risposta di Mimina Faccia - 12-03-2014
Una persona emerge quando vale, a prescindere dal posto in cui si trova.

11-03-2014 - la parrocchia di Assergi (visto i precedenti anche più recenti) funge da "trampolino di lancio" per una florida carriera dei preti che la esercitano. La comunità di Assergi talvolta inconsapevolmente ne detiene i meriti.

jackson

Rispondi/Commenta

Risposta di Luciano Mosca - 12-03-2014
Non credo che la comunità sia inconsapevole di quello che succede: I vecchi proverbi non sbagliano mai -- Assergi Antico ci stai cent'anni.............................. Le persone se ne fregano di quello che succede al di fuori del proprio orticello. Don Giuseppe è il nostro Parroco, il punto di riferimento per i credenti ma è una una persona un uomo e va rispettato non lasciato da solo. A nessuno interessa se il nostro Parroco se ne vuole andare o viene cacciato, se va via per una sua scelta OK ( lo spero ma non ci credo) ma se viene cacciato perchè.

11-03-2014 - Caro Antonio, vorrei denunciare l'episodio accaduto la scorsa settimana, la valanga caduta nei pressi della strada delle capannelle sottolineando come l'associazione San Pietro della Ienca presieduta da Pasquale Corriere denunciava ad alta voce la mancata apertura della strada provocando un grave danno per il turismo religioso di San Pietro della Ienca, ora mi chiedo, se ci fosse scappato il morto! chi sarebbe andato in galera, visto che l'ordinanza di chiusura della strada è arrivata dopo l'accaduto.Chiedo che la magistratura indaghi nella speranza che nessuno possa piangere il dolore:

Gianni Giacobbe

Rispondi/Commenta

10-03-2014 - Vorrei dire grazie a Don Giuseppe per il lavoro che ha svolto con le mie figlie in questi anni e per la sua semplicita`, ci ha informati sabato che arrivera` un nuovo parroco, ma sono certa che sia stato anche per lui emozionante il viaggio insieme ai nostri bambini. Hanno imparato a conoscersi e a lavorare insieme e posso dirgli solo che Dio lo benedica nel suo nuovo cammino, un grazie per la sua pazienza con i nostri figli e un grazie per i suoi consigli quando ne ho avuto bisogno! :)

Anna Mosca

Rispondi/Commenta

Risposta di Luciano Mosca - 11-03-2014
Ora saranno contenti finalmente sono riusciti a mandarlo via: Anche io voglio Ringraziare Don Giuseppe per il lavoro che ha svolto per noi. ( e no é facile!!!!) Ad Assergi cambiamo spesso Parroco sperando che sia quello GIUSTO, ma non ci accorgiamo che il problema siamo noi e non il Parroco. Auguro al nuovo Parroco ""Buona Fortuna"" ne avrà molto bisogno GRAZIE Don Giuseppe

Risposta di Mimina Faccia - 11-03-2014
Ho saputo del trasferimento di Don Giuseppe a S. Elia e sono sicura che si trovera' benissimo per tanti motivi: conosco delle persone bravissime che frequentano quella parrocchia, si vogliono bene e ne vorranno certamente anche a lui, inoltre il paese e' vicino all'Aquila molto piu' comodo di Assergi e la cosa piu' importante e' che finalmente potra' disporre di una casa dignitosa con il riscaldamento e tutti i confort che servono ad un essere umano. Don Giuseppe stara' benissimo, ho qualche dubbio invece per la parrocchia di Assergi...spero vivamente che comunque continui il catechismo ai nostri bambini e che possa essere presente il giorno della comunione.

Risposta di Anna - 11-03-2014
Parlano di un certo Don Luigi...voci di corridoio, ma forse sono solo ipotesi...buon lavoro a lui o a chi sara`!!! Dopo forse si chiamera` Don Gerard??? Come le figurine Panini...

08-03-2014 - Il magnifico e misterioso volgere delle stagioni torna a donarci ed inondarci con l’intenso profumo di un rametto di “mimosa” da dedicare con “un Inno alla Donna”... ...Buongiorno caro Antonio, “un giorno è appena trascorso e un nuovo giorno è appena iniziato”;…volevo titolare con “un Inno alla Donna”!!!…come ogni altra ricorrenza, anche oggi, 8° Marzo 2014, a ricordo di una lontana e tragica ricorrenza, nonché delle molteplici discriminazioni sociali e delle nefaste e drammatiche violenze fisiche, psicologiche e morali che le Donne hanno subito nel tempo e che, purtroppo, sono ancora presenti all’ordine del giorno, credo sia giusto rinnovare un doveroso e rispettoso pensiero, in piacevole compagnia di un sincero e sentito Augurio rivolto a tutte le Donne, in questo giorno “Particolare” a loro dedicato e nel quale si celebra “la Festa della Donna”;…la “festa” dovrebbe avere e portare con sé lo splendore di un sorriso e il “sapore” gustoso della gioia, del piacere, della serenità, della condivisione e della pace ma, purtroppo, continuiamo ancora ad assistere a questo brutto, triste, deplorevole e insopportabile “spettacolo” con continue “proiezioni” d’immagini di violenza “in genere” e “di genere”, quando la stessa viene perpetrata in particolare a danno dei più deboli ed indifesi, quali le donne, gli anziani ed i bambini;…riflettevo in questi giorni, tra le altre cose, che se ognuno di noi, credo tranne poche e gravissime eccezioni,…nello sguardo di un anziano vedesse Suo padre,…nello sguardo di un bambino riconoscesse Suo figlio,…nello sguardo di una Donna immaginasse la raffigurazione di Sua madre,…forse potremmo incamminarci con fiducia e provare a credere in un mondo migliore e meno violento e, allontanare per sempre dai nostri occhi quelle crude immagini di violenza e collocarle in un “archivio” ben sigillato di lontani e drammatici ricordi,…forse è solo un sogno desiderato, ma, il desiderio può essere un obiettivo da raggiungere e, insieme, con la forza di volontà ed il coraggio necessario può diventare un traguardo possibile da raggiungere;…leggevo questa mattina, tra le righe di un messaggio della mia amica Morena…”quanto è affascinante essere Donna”…e nel messaggio della mia amica Rossella nel Suo buongiorno mattutino…”festa della Donna, per non dimenticare"...bene, non solo concordo, ma continuo a ripetere, sempre per “non dimenticare” che, grazie ad anni di “lotte” che hanno portato ad una sana “rivoluzione culturale”, la Donna con piena consapevolezza e determinazione ha abbattuto molte “barriere ideologiche”, portando spesso un contributo positivo attraverso conquiste sociali, politiche ed economiche, cercando di riaffermare la pari dignità e le giuste aspirazioni ed ambizioni;…bene, spesso ci ripetiamo e non dobbiamo mai stancarci a farlo, finchè non riusciremo a cambiare al meglio le cose;…“ repetita iuvant” sostenevano i latini e, quindi, mi permetto di ribadire, sottolineare e sostenere, con profonda e rinnovata convinzione e consapevolezza che, ogni giorno dovrebbe essere celebrato e riconosciuto il fondamentale ruolo della Donna nella società, certamente senza confusione e prevaricazione, ma nella comprensione dei rispettivi e naturali ruoli in una piena e sempre più consapevole collaborazione;…non credo sia necessario e opportuno, come a volte è avvenuto negli ultimi decenni e come ultimamente mi è capitato dover ascoltare con un certo piglio di “violenza” verbale, dover rincorrere e competere con ”l’uomo” emulandone spesso, quasi con rivalsa e contrapposizione, atteggiamenti e comportamenti non consoni e non “propri” della Donna;…quindi, per ...”il fascino di essere Donna” di Morena e “festa della Donna, per non dimenticare” di Rossella,…rinnovo l’auspicio e l’invito che la Donna si riappropri “pienamente” del suo fascino e della sua dolcezza che le appartengono, mantenendo sempre e comunque inalterata la Sua “femminilità”, nella rappresentazione del più importante valore e desiderio quale può essere il senso ed il sentimento della figura e dell’immagine più alta di “madre” che porta nel grembo il “germoglio” e poi il dono della vita ai propri figli che accudisce con amorevole cura e particolare attenzione nonchè, di desiderata moglie e tenera amante di un piacevole e lungo viaggio di vita;…ecco, forse dovremmo rimettere al centro dell’attenzione quella magica parola che è “l’Amore” che ha il potere e la forza di stravolgere con piacere la nostra mente e riesce ad avvolgere, percorrere e far fremere il nostro corpo di continui ed imprevedibili brividi e, sa infondere e trasmettere come in un grande "abbraccio" di sentimenti quelle piacevoli pulsazioni, sensazioni ed emozioni;…parlo di “Amore”, non solo quello strettamente "particolare" che poi il logorio del tempo tende ad affievolire, ma che sicuramente resterà "Eterno" solo quando lo stesso viene "intriso" e "condito" da quei buoni ed antichi "sapori" che non tramontano mai, come " l'educazione ed il rispetto reciproco" che sono alla base di qualunque sana "relazione" che sia di tipo amoroso, affettivo, amichevole o solo anche di piacevole conoscenza;…l'Amore non è una cosa astratta, ma va vissuto, secondo il mio umile punto di vista, avendo sempre presenti questi piccoli "dettagli" che diventano “cardini” inviolabili se si cerca e si riesce ad "attizzarlo" come legna al fuoco per tenere sempre accesa la fiammella ed evitare di farlo spegnere;...sò bene che è difficile per tutti noi, ma credo sia il solo modo per volersi sempre bene e, allora sarà veramente "Amore" eterno;...purtroppo, credo che la strada è ancora lunga ed irta di ostacoli, poiché ogni giorno, come fosse un “triste bollettino di guerra”, riceviamo e registriamo in ogni angolo del mondo il persistere di soprusi e violenze fisiche, morali e psicologiche nei confronti delle Donne che dovrebbe infondere in ognuno di noi profonda rabbia ed indignazione e, mai, come spesso accade, con rassegnazione e peggio ancora con deprecabile indifferenza;…comunque, mi piace pensare e poter credere in un mondo migliore e, solo quando riusciremo, insieme, uomini e Donne, nel pieno e consapevole rispetto reciproco, ad eliminare o almeno a marginalizzare questi gravi, violenti ed inaccettabili fenomeni, potremo completare un percorso già in parte avviato per un mondo più giusto ed equilibrato che sappia ridare alle cose il giusto peso e significato;…è con questo breve pensiero che volevo portare e rinnovare i miei più sinceri Auguri a tutte le Donne, inviando loro idealmente e simbolicamente il vivace colore e l’intenso profumo di un rametto di “mimosa”;…colgo l’occasione, per inviare altresì, con un abbraccio, i migliori Auguri a tutti coloro che questa giornata rappresenta il ricordo di un avvenimento importante e particolare e, per questo, l’occasione è gradita per inviare un particolare Augurio a mio zio Romolo Masciocchi ed al mio amico “dottore” Giusti Lorenzo, al quale mi sembra doveroso rivolgere e rinnovare sempre ad alta voce, un particolare ed affettuoso sentimento di “riconoscenza” per la Sua professionalità, preparazione e soprattutto per la Sua dedizione e sempre piena generosa disponibilità a favore dei propri cittadini nel momento del loro bisogno, quasi come fosse un buon “missionario”…grazie!!!...Mi fermo qui, poiché voleva essere solo un breve saluto ed un sentito omaggio rivolto alle Donne, in questa giornata che deve essere onorata e mai “banalizzata”, per far sì che l’8 Marzo possa sempre essere un momento di attenta analisi a “consuntivo” di un anno appena trascorso per momenti di riflessione e di sana discussione e, se ne possa festeggiare con un sorriso la sua ricorrenza e poter sempre dirLe…”grazie di esistere”!!!… …un caro ed affettuoso saluto all’amico Antonio ed alla redazione tutta, nonché a tutti i lettori di “Assergi racconta”…un caro saluto da Franco…

Franco Sabatini

Rispondi/Commenta

04-03-2014 - Auguri agli amici di "Assergi Racconta" che oggi compiono gli anni: Nadia D'Antonio, Martina De Leonardis, Franca Vitocco, Giulio Mascaretti e Marco Tobia

Assergi Racconta

Rispondi/Commenta

Risposta di Zio Pietro - 10-03-2014
Per Martina de Leonardis tanti auguri di buon compleanno da zio Pietro e zia Bruna anche se con qualche giorno di ritardo bacioni anche a mamma Giovanni e ai nonni

28-02-2014 - The photo is amazing. - I still remember walking down the rocky path to the fiume past the little church in front of our house. Washing, like everwith the mill in the background, my mother carrying the washing on her heard. Such beautiful memories - with all its hardships, such a wonderful time in our lives I remember it all so clearly.

Assunta Maude

Rispondi/Commenta

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54