Venezuela, conferenza per capirne l'importanza. Il ruolo dell'esercito per l'unità d'Italia

Si aprono, nella casa d’Italia di Maracay, le attività riguardanti i festeggiamenti per i 150 anni dell’unità d’Italia, con una conferenza del professor Gianni Oliva, dell’Università di Torino, sul ruolo avuto dall’esercito nel processo di unificazione, anche culturale, del nostro paese.
Hanno partecipato le massime autorità diplomatiche italiane, l’ambasciatore, Paolo Serpi, la vice Console Onorario di Maracay, Maria Giovanna Petricone e un qualificato pubblico di nostri connazionali.
Le parole del professor Oliva hanno avuto la magica capacità di far viaggiare i presenti a ritroso nel tempo, catapultando il pubblico direttamente nel risorgimento e nei fermenti culturali che ne hanno preceduto il corso. Il racconto,vivace e sintetico, ha ripercorso tutto il processo di unificazione,sino ai nostri giorni.
I festeggiamenti italiani coincidono con i 200 anni dell’indipendenza del Venezuela che rafforzano ulteriormente i legami tra le due comunità come ci dichiara l’Ambasciatore Paolo Serpi.
L’iniziativa è solo la prima delle tante che il Presidente della casa d’Italia Mariano Palazzo ha messo in cantiere, seguiranno concerti di musica classica, rassegne cinematografiche e quant’altro possa ricordare con la solennità del caso questa ricorrenza.
Gianfranco Di  Giacomantonio   Maracay-Venezuela



Condividi

    



Commenta L'Articolo



Categorie News

Cerca nel sito