DON OSMAN PRADA OSPITE DI ASSERGI S'ABBOTTA

Continua l’appuntamento inteso a riscoprire le RICETTE TRADIZIONALI in ASSERGI S'ABBOTTA...LE RICETTE DELLA NONNA, proponendovi la preparazione di un nuovo piatto dal mio ricettario, in questa occasione abbiamo invitato a provare il nostro piatto ad un ospite molto gradito, Don Osman Prada - Padre Bomba come è stato ribattezzato dopo la sua vittoriosa partecipazione a “La Corrida”, ovviamente non potevamo servire solo un primo, pertanto abbiamo preparato un piccolo menu:
Antipasto
Affettati e formaggi Caserecci
Primo
Gnocchi al Sugo di Castrato Gratinati
Secondo
Coniglio Ripieno con contorno di patate al Fungo Porcino
Dolce
Torta di Ricotta e Cioccolato

GNOCCHI AL SUGO DI CASTRATO GRATINATI

Ingredienti per 10 persone 

    1 kg. di farina 00  
    2 kg. patate 
    100 gr. semola di grano duro rimacinata
    n.2 uova 
    150 gr. pecorino
    sale q.b.

per il sugo:
    1 kg. spezzatino di castrato di agnello (parte del collo)   
    n.1 foglia di alloro
    n.1 carota
    n.1 cipolla piccola
    n.1 mezzo gambo di sedano
    n.1 rametto di rosmarino
    ½  bicchiere di olio extravergine d’oliva
    ½  peperone rosso
    1.5 kg. salsa di pomodoro
    sale q.b.

Prepariamo:
Prendete una casseruola versateci l’olio extravergine d’oliva e un trito di cipolla, carota, sedano, fate soffriggere leggermente, aggiungete lo spezzatino di castrato e fate dorare. Aggiungete insieme la salsa di pomodori, il rametto di rosmarino e la foglia di alloro (che toglierete a termine cottura), il sugo deve bollire a fuoco lento almeno per 1 ora considerando il tempo di cottura da quando bolle (se il sugo si concentra troppo aggiungete dell’acqua calda) a termine cottura togliete lo spezzatino e mettete da parte. Prepariamo gli gnocchi, lessate le patate intere (con la buccia) in acqua salata, su una spianatoia nel frattempo spolverate con della farina a termine cottura delle patate pelatele e passatele nello schiaccia patate, aggiungete un pizzico di sale, la farina, le uova intere e impastate fino ad ottenere un panetto soffice. Con un mattarello stendete il panetto formando uno strato dello spessore di 2 cm., preparatevi una teglia spolverata di semola, tagliate adesso con un coltello tante strisce dal diametro di 2 cm per la lunghezza della stessa, formate un lungo rotolino, dallo stesso tagliate i vostri gnocchi lunghi 2,5 cm circa e adagiateli sulla teglia, ripetete il passaggio man mano che lì tagliate spolverate con la semola cosi che resteranno ben separati ed eviteranno di legarsi l’uno all’altro. Diamo ai nostri cilindretti la forma classica praticando con l’aiuto di un rigagnocchi le caratteristiche rigature, facendo una leggera pressione con il pollice sul cilindretto dall’alto verso il basso, creati i nostri gnocchi metteteli delicatamente sullo spazio liberato della spianatoia spolverandoli sempre con la semola e lasciate riposare per 30 minuti. Mettete a cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata, pertanto versateli e girate subito, attendete qualche istante e quando risalgano in superficie sono cotti, (ricordate di aggiungere un filo d’olio all’acqua di cottura per evitare che si attacchino), scolateli bene e versateli in un tegame dove li condirete con un ¼ del sugo, predente le pignate (tegame in terracotta) mono porzione, versateci dentro un mestolo di sugo un pezzetto di carne e colmate con gli gnocchi, riversate un mestolo abbondante di sugo, un’abbondante spolverata di pecorino Abruzzese grattugiato, infornate in forno preriscaldato a 180° gradi in modalità statica per 20 minuti a termine cottura togliete dal forno e servite.
Nel caso non siete in possesso di tegami monoporzione in terracotta, utilizzate una capiente pirofila in pirex per la gratinatura degli gnocchi.





Consigli utili
Il taglio di castrato che ho utilizzato è il ”collo” leggermente grasso, si utilizza soprattutto per gli spezzatini e sughi, chiedete prima dell’acquisto  al vostro macellaio che la bestia sia giovane e non adulta, perchè l'aroma di "selvatico" è più marcato nelle bestie adulte.

Per riguardare le ricette, potrete trovarle per date di presentazione a inizio pagina dentro le NEWS del Blog.
Primo piatto
18/01/2011 Crispelle nfosse
24/01/2011 Triteli a minestra
06/02/2011 Cannarozzetti allo zafferano
20/02/2011 Spizzicaregli al sugo di cinghiale
12/03/2011 Sagne patate e fagioli
27/03/2011 Volarelle in brodo di fungo porcino

Secondo piatto
29/01/2011 Pecora alla cottora

Dolci
13/02/2011 Cuore di nocciola
27/02/2011 Frappe
06/03/2011 La Mimosa
19/03/2011 Zeppole di San Giuseppe

Scrivete la vostra ricetta (primo piatto/secondo/dolci) e inviatela a mezzo e-mail [email protected] dove verrà pubblicata.
Rinnovo il mio Saluto a tutti, in particolare a quelli che come Me piace cucinare -Alfonso-



Condividi

    



Commenta L'Articolo



Categorie News

Cerca nel sito