Lunedi prossimo scatta il "Piano neve", ci sarÓ una sala operativa

Dal 19 novembre scatta il piano neve. Tutto è pronto per fronteggiare l'emergenza. E accanto alle disposizioni canoniche, come l'obbligo di catene a bordo o l'utilizzo di pneumatici invernali, il Comune annuncia alcune novità. Come l'allestimento, nell'ex autoparco di via Carabba, di una sala operativa, che fornirà agli automobilisti indicazioni in tempo reale, in caso di maltempo. I dettagli del piano neve sono stati illustrati, in conferenza stampa, dall'assessore alle opere pubbliche, Alfredo Moroni. «A disposizione ci saranno tredici mezzi spartineve e spargisale più tre mezzi più grandi, operativi dalla prossima settimana» ha dichiarato Moroni «saranno impegnati 52 tecnici su due turni, che monitoreranno la situazione in tempo reale. Su ciascun mezzo è stato installato, infatti, un sistema Gps in grado di inviare in dieci secondi i dati alla sala operativa. In caso di richieste di intervento, sarà possibile allertare l'operatore più vicino». La sala operativa centrale, dotata di un sofisticato sistema Tetra di collegamenti radio e di un sistema all'avanguardia raccoglierà le informazioni e smisterà gli interventi. «Un sistema di monitoraggio continuo e permanente» afferma Moroni «che consentirà l'incrocio dei dati e il coordinamento degli interventi con gli altri enti competenti, a partire da Anas e Provincia». Per le richieste di intervento sui 3.200 chilometri di strade del comune dell'Aquila, che dopo il sisma del 2009, sono aumentati per la dislocazione periferica dei quartieri del progetto Case, sarà possibile contattare la sala operativa allo 0862/645590 o inviare una e-mail all'indirizzo di posta elettronica [email protected] La spesa per la gestione ordinaria del piano neve si aggira sui 17mila euro, ma la somma più ingente è quella stanziata per il pagamento delle prestazioni straordinarie durante la storica nevicata di febbraio scorso: un milione di euro. «A metà dicembre» annuncia Moroni «verranno pagate le sessanta ditte intervenute durante l'emergenza neve dello scorso inverno. Somme reperite totalmente nel bilancio comunale, nonostante il mancato contributo della Regione e del Governo». Quanto al piano neve che scatterà il 19 novembre, l'assessore raccomanda prudenza e collaborazione da parte degli automobilisti

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo