RICOSTRUZIONE ESPERIMENTO "OPERA" TRA I CORTOMETRAGGI DEI FUTURI REGISTI DEL CSA

Si avviano alla conclusione le riprese dei nove reportage che gli allievi della sede Abruzzo del Centro sperimentale di cinematografia stanno realizzando sulla città dell’Aquila.

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, gli studenti, con la supervisione dei docenti e del personale della Scuola nazionale di cinema, produrranno entro la primavera del 2014 dei racconti per immagini incentrati su alcuni luoghi e personaggi significativi per il territorio aquilano e abruzzese.

I temi scelti dagli allievi del secondo anno di corso, tra quelli proposti dalla Scuola, spaziano dalla figura di Pino Zac e il suo soggiorno abruzzese nel comune di Fontecchio, all’attualizzazione delle attività legate alla pastorizia e alla transumanza, dal ritratto di un giovane regista alla ricostruzione dell’esperimento “Opera” nei Laboratori nazionali di Fisica Nucleare del Gran Sasso, fino al ricordo delle attività svolte dal personale medico dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila durante la notte del terremoto del 2009.

Gli allievi del primo anno, invece, si sono confrontati con la ricostruzione sociale del dopo terremoto a L’Aquila, approfondendo la conoscenza di alcune realtà impegnate su questo fronte.

Protagonisti di questi racconti visivi sono le associazioni che hanno trovato una nuova collocazione in piazza d’Arti, il comitato 3 e 32 nel parco di Collemaggio, le attività sportive promosse dal PalaAngeli e uno dei borghi della provincia dell’Aquila, visto attraverso la vita dei suoi abitanti.

Il risultato del lavoro degli allievi sarà poi apprezzabile da parte del pubblico con una proiezione di cui verrà data ampia comunicazione.
 
Si ricorda che i filmati realizzati dagli allievi lo scorso anno sono consultabili presso la sede Abruzzo del Centro sperimentale di cinematografia  (via Rocco Carabba, 4, L’Aquila) richiedendone preventivamente la visione per email. Si tratta dei seguenti titoli:

“La voce di Collemaggio”, illustra alcune ipotesi di restauro della Basilica danneggiata dal sisma attraverso la “voce” di Celestino V.

“Ri-composizione”, un’analisi del  complesso rapporto tra centro storico e centri commerciali, all’indomani della ridefinizione degli spazi sociali imposta dall’evento sismico.

“L’oro di Eva”, avvicina lo spettatore alla conoscenza e alla comprensione delle scelte di chi anima il villaggio ecosostenibile a Pescomaggiore.

“Moderato cantabile”, un percorso tra gli allievi e gli spazi del conservatorio “A. Casella” dell’Aquila.

“Suono Piano”, ripercorre invece le fasi realizzative dell’Auditorium del Parco progettato da Renzo Piano dal punto di vista degli allievi della Facoltà di ingegneria dell’Università degli studi dell’Aquila coinvolti nelle attività dell’Infopoint.

Per informazioni chiamare il numero: 0862380924;oppure contattare via email: [email protected]


 

 



Condividi

    



Commenta L'Articolo