Campo Imperatore, primo bilancio ok Cordeschi: "mille persone al giorno sulle piste da sci"

 Il bilancio definitivo si farà con la chiusura dell’Epifania. Ma la stagione bianca sulla stazione di Campo Imperatore quest’anno ha ingranato la marcia e i numeri confermano il buon andamento della partenza: durante le festività natalizie, nonostante il maltempo, si è registrata una presenza media giornaliera di un migliaio di sciatori. «Non sono le cifre di stazioni più attrezzate come Roccaraso», dice il direttore degli impianti Marco Cordeschi, «ma rispetto agli anni passati stiamo tirando un sospiro di sollievo. E se il piano di rilancio prende il via, iniziando con la sostituzione della seggiovia delle Fontari, l’anno prossimo andrà ancora meglio». La prima tranche di 10 milioni, dei fondi Cipe destinati al Gran Sasso, è già nelle casse del Comune. Nelle prossime settimane sono previsti tavoli per tracciare il cronoprogramma dei lavori, che hanno come obiettivo di rendere la montagna aquilana attrattiva per circa 10mila utenti giornalieri. Le opere sono complesse e riguardano sia gli impianti che le strutture ricettive, per dare slancio anche al turismo estivo. «Oltre alla sostituzione della seggiovia delle Fontari, ormai obsoleta», aggiunge Cordeschi, «si sta pensando, entro il 2014, di realizzare una nuova cabinovia a Montecristo. Se ci sono i soldi per programmare gli interventi, è chiaro che si aprono prospettive anche per la privatizzazione del Centro turistico, che purtroppo è ancora al palo». Come sottolineato anche dal sindaco l’operazione con Invitalia, che doveva chiudersi entro dicembre, non sta andando in porto. Si stava trattando con il governo per l’ingresso della società nel Ctgs, con la cessione di un ramo d’azienda e poi l’individuazione di un partner privato. Ma dal ministro Zanonato non arrivano segnali positivi.

- da Il Centro -


 



Condividi

    



Commenta L'Articolo



Categorie News

Cerca nel sito