ADUNATA ALPINI: PREVISTE ALMENO 150MILA PERSONE

L’Adunata nazionale degli Alpini, che si terrà il 15, 16 e 17 maggio all’Aquila, porterà degli striscioni a tema dedicati alla memoria e alla ricostruzione “alcuni anche molto duri”, ha detto in seconda commissione Pietro D’Alfonso, vice presidente Ana Abruzzo che ha preso il posto di Frutti nel comitato tecnico dopo le dimissioni di qualche mese fa. D’Alfonso spera in un’ampia partecipazione soprattutto della nostra gente, visto che la sezione Abruzzo sarà l’ultima a sfilare, e mano a mano che i vari gruppi sfileranno, torneranno nei propri bus per ripartire dalla zona ovest, quindi se mancheranno gli abruzzesi, alla fine resterebbe solo una mancIata di gente. 17mila e 700 persone da distribuire tra 13 campi per tende, 10 aree camper, due attendamenti grandi e tutte le palestre della Provincia dell’Aquila. Un euro a metro quadro da pagare, per un 40 euro a persona, tanti sono i metri quadri previsti a persona per circa 708mila euro da incamerare, a fronte di un contributo regionale di 722mila 500 euro per supporti logistici e agli impianti, previste prenotazioni anche negli alberghi aquilani, della costa, di Ascoli Piceno e nel reatino. “Siamo in corsa” ha detto il consigliere delegato Di Nicola preso dalle ultime riunioni di questi giorni, ma non hanno alcuna certezza sulle presenze “di certo un 150mila persone” per Vendrame, funzionario addetto alla Protezione civile “considerato che ne sfileranno 60mila” sperano però in 300mila almeno. La Caserma Rossi sarà la sala di gestione con circa 1.200 persone operative all’interno. I punti di ristoro sono stati collocati in Piazza Battalgione Alpini, Porta Castello, Piazza San Bernardino, Piazza Duomo, Corso Vittorio Emanuele, Via Signorini Corsi e nei giardini della Villa Comunale. Sono circa 200, i commercianti locali che avranno uno spazio dove vendere i loro prodotti lungo Viale Gran Sasso a scendere da Piazza Battaglione Alpini, nel Villaggio dell’Adunata, che sperano in un ritorno utile a prendere un po’ d’ossigeno, con loro gli sponsor e i partner dell’Adunata, mentre la città dovrà misurarsi con i rifiuti e la viabilità, per cui gli aquilani sono già preoccupatissimi, ma li ha rassicurati Di Nicola, informando che la città sarà chiusa a cerchi concentrici, e solo per la domenica della sfilata, avrà una chiusura sia ad est che ad ovest, ma comunque ci saranno bus navetta gratuiti previsti per tutto il tempo e stalli, individuabili nelle cartine che già circolano, per lasciare tranquillamente la macchina. Gli uffici pubblici non resteranno chiusi, lo ha deciso il Prefetto, né si hanno notizie su particolari misure di sicurezza per le zone rosse. Speriamo che vada tutto bene, soprattutto la partecipazione locale. Per la sfilata l’ammassamento è previsto nella zona est, alla caserma Rossi, scenderanno su viale della Croce Rossa, Via Vicentini e Viale Corrado IV, per sciogliersi nella zona ovest, alla caserma Pasquali. A seguire l’ammainabandiera al Parco di Piazza D’Armi.
 



Condividi

    



Commenta L'Articolo



Categorie News

Cerca nel sito